Situazione preoccupa Alto Commissario Onu e Ong

Pubblicato il 14 febbraio 2014 da redazione

CARACAS. – L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani e varie Ong hanno espresso la loro preoccupazione per la situazione in Venezuela e hanno chiesto al governo di garantire una “inchiesta imparziale” sugli scontri di mercoledì scorso a Caracas, in cui sono morte tre persone, e di non mettere a repentaglio la libertà di manifestare il dissenso e di informare liberamente su quanto sta avvenendo nel paese. Rupert Colville, delegato regionale dell’agenzia Onu, ha detto che i responsabili delle violenze “devono essere processati e condannati” dopo “una inchiesta imparziale” e che esiste “preoccupazione per le notizie di attacchi di uomini armati che agiscono con totale impunità contro i manifestanti”. “Abbiamo anche ricevuto informazioni su intimidazioni contro giornalisti, alcuni dei quali hanno subito il sequestro del loro materiale di lavoro mentre coprivano le proteste”, ha aggiunto Colville. Anche Transparency International ha denunciato quello che ha definito “il blackout informativo” imposto dalle autorità contro “media nazionali, regionali, internazionali e di Internet” mentre Human Rights Watch ha commentato che “quello di cui il Venezuela non ha proprio bisogno è vedere le autorità che trasformano gli oppositori politici in capri espiatori e chiudono i media quando non gli piace la copertura che offrono degli avvenimenti”. 

Dal 1° Luglio 2012 solo online in PDF
Pag 1

Quotidiano del 4 Luglio

Guarda il PDF

Ultima ora

23:41Papa: vicino a Ecuador nelle sfide per sviluppo e futuro

(ANSA) - QUITO, 5 LUG - Il Papa, appena giunto in Ecuador, ha assicurato il suo impegno e quello della Chiesa per "affrontare le sfide attuali, apprezzando le differenze, promuovendo il dialogo e la partecipazione senza esclusioni, affinché i passi avanti in progresso e sviluppo che si stanno ottenendo garantiscano un futuro migliore per tutti". Francesco lo ha detto nella cerimonia di benvenuto nell'aeroporto di Quito, dove comincia il viaggio che lo porterà anche in Bolivia e Paraguay.

23:12Grecia: Tsipras, ora accordo, trattare anche su debito

(ANSA) - ROMA, 5 LUG - "La Grecia da domani vuole sedersi di nuovo al tavolo delle trattative: vogliamo continuarle con un programma reale di riforme ma con giustizia sociale" e dobbiamo "riarticolare" la questione del debito, non solo per la Grecia ma anche per l'Europa. Così il premier greco Alexis Tsipras in un messaggio alla nazione. "Domani la Grecia andrà al tavolo negoziale con l'obiettivo di riportare alla normalità il sistema delle banche". "Abbiamo dimostrato che la democrazia non può essere ricattata".

22:55Incendi in Spagna e Portogallo

(ANSA) - MADRID, 5 LUG - Spagna e Portogallo sono alle prese con una serie di incendi che, alimentati dal forte vento e da un'ondata di caldo, stanno impegnando i vigili del fuoco nelle regioni settentrionali. Oltre 1.350 persone sono state evacuate dalle loro abitazioni in Aragona, in Spagna, dove le fiamme stanno divampando in una pineta. Tra le persone portate nelle città vicine ci sono anche gli ospiti di una casa di riposo. In Portogallo gli incendi sono invece localizzati nelle foreste di Alcobertas.

22:22Grecia assicura, non emetteremo una moneta parallela

(ANSA) - ROMA, 5 LUG - Il governo greco non ha intenzione di emettere una moneta parallela. Lo ha assicurato il capo dei negoziatori greci Euclid Tsakalotos parlando alla Star Tv dopo il risultato del referendum. "Non penso che ci cacceranno via" dall'Euro, "siamo pronti a incontrarli già da stasera", ha aggiunto riferendosi ai creditori.

22:17Grecia: Varoufakis, è un coraggioso No all’austerità

(ANSA) - ROMA, 5 LUG - "I greci hanno detto un coraggioso 'No' a cinque anni di ipocrisia e all'austerità". Lo ha detto il ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis. "Il 'No' di oggi è un grande sì alla democrazia", ha aggiunto. "Da domani l'Europa inizia a guarire le sue ferite, le nostre ferite": lo ha aggiunto, ricordando che "per cinque mesi i creditori hanno rifiutato ogni trattativa".

22:14Grecia: Merkel-Hollande chiedono vertice Euro martedì

(ANSA) - ROMA, 5 LUG - La cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Francois Hollande hanno chiesto la convocazione di un vertice dell'Eurozona per martedì prossimo. Lo riferisce Bloomberg.

22:03Calcio: C.America senza giocatore top, Messi rifiuta premio

(ANSA) - ROMA, 5 LUG - Dopo aver perso la finale di Coppa America col Cile, Leo Messi si è rifiutato di ricevere il premio come "miglior giocatore" del torneo. A riferirlo è il sito web 'Minutouno'. L'argentino, che era già salito sul palco per ricevere la medaglia di vicecampione, ha respinto il premio per un senso di frustrazione. Gli organizzatori, che non avevano previsto un simile epilogo, lungi dall'avere un altro giocatore a cui attribuire il premio hanno così deciso di non attribuirlo a nessuno.