Piazza Fontana ancora senza colpevoli


ROMA.- La strage di piazza Fontana resta ancora senza colpevoli. La seconda sezione penale della Cassazione ha respinto i ricorsi avanzati dalla procura di Milano e dalle parti civili ed ha dunque confermato definitivamente l’assoluzione di Delfo Zorzi, Carlo Maria Maggi e Giancarlo Rognoni. Dopo oltre sette ore di camera di consiglio la decisione è stata letta in aula. Presenti il procuratore generale della Suprema Coerte, Enrico Delehaye e l’avvocato dello stato. La Cassazione ha anche definitivamente annullato la condanna per Stefano Tringali accusato di favoreggiamento e condannato in appello ad un anno di reclusione.


“La verità giudiziaria non si esaurisce sempre nella condanna dei singoli responsabili: mi sembra che la sentenza di appello che ha assolto i singoli imputati abbia affermato chiaramente che gli attentati del 12 dicembre, come quelli precedenti, furono opera dei gruppi di Ordine Nuovo e questo rimane così, ancora oggi, un punto fermo”. Con queste parole Guido Salvini, che nel 1990 riaprì come giudice istruttore del Tribunale di Milano le indagini sulla strage del 1969, commenta a caldo la conferma dell’assoluzione di tutti gli imputati da parte della Corte di Cassazione.

Condividi: