Grandi opere


ROMA –  Grandi opere, piccole cifre: manca il 60 per cento delle risorse (oltre 31 miliardi) per completare il programma e i tempi si allungano a dismisura.


Si prevede che i primi impatti non potranno essere visibili prima del 2007 e che il completamento delle opere si allunghi fino al 2016.


E’ un quadro poco incoraggiante quello che emerge dal rapporto del Servizio Studi della Camera, dedicato alle infrastrutture strategiche e all’attuazione della Legge Obiettivo, uno dei fiori all’occhiello del governo.