Carlos Noguera, il presidente di una delle case editrici più importanti dell’America Latina, evidenzia le carenze nella promozione della letteratura nostrana in Venezuela

Monte Àvila, pronta a divulgare gli autori italiani

Pubblicato il 25 maggio 2009 da Daniela Colmenares

CARACAS – Monte Ávila editores Latinoamericana C.A. è considerata una delle case editrici pù importanti del Venezuela e dell’America latina. Dalla sua fondazione, nel 1968, si è impegnata nella divulgazione della parola creativa di autori venezolani e stranieri. Fra questi ultimi, sottolinea il presidente di Monte Àvila C.A. Carlos Noguera, vi sono vari italiani.


“Abbiamo pubblicato sia opere di autori italiani nati in Italia sia opere di figli di italiani – afferma Noguera -. L’anno scorso, in occasione della celebrazione del V ‘Festival de Poesia’ sono stati presentati alcuni scritti di italiani. E’ stato pubblicato “El bar del tiempo” di Davide Rondoni, tradotto da Reginato. Abbiamo inoltre pubblicato “Caminos del Agua”, un’antologia poetica di autori italiani contemporanei, composta da Reginato con la collaborazione di Rondoni, il poemario “Campo Croce” di Reginato e un’antologia poetica del poeta Milo de Angelis”.


Le vite degli scrittori sono diverse ma tutte legate all’Italia: Davide Rondoni, nato a Forlì nel 1964, vive a Bologna; Erika Reginato, nata a Caracas nel 1977, trascorre la sua vita tra l’Italia e il Venezuela; Milo de Angelis, nato a Milano nel 1951, è venuto in Venezuela per partecipare alla IX ‘Settimana internazionale della poesia’.


Per quanto riguarda le politiche di divulgazione della letteratura italiana in Venezuela, Noguera sostiene che sono state discontinue e occasionali:


“Fare dei paragoni è poco elegante, ma a volte può essere illustrativo. La maggioranza dei libri di autori francesi pubblicati da Monte Àvila, per esempio, sono stati pubblicati grazie alla cooperazione dell’Ambasciata francese o la “Alianza Francesa”. I Governi cambiano in Francia, ma la loro politica di divulgazione della cultura francese nel resto del mondo rimane la stessa”.


Noguera rivela alla ‘Voce’ che non vi è stata una politica simile adottata dall’Italia:


“Per esempio, l’Ambasciata francese ci propone dei titoli, si incarica di rilasciare i diritti degli autori e finanzia parte delle traduzioni, di solito molto costose. Da quando dirigo Monte Ávila abbiamo avuto solo pochi contatti sporadici con l’Italia. Abbiamo, invece, potuto stabilire numerosi contatti con tanti altri paesi, tra cui: il Brasile, il Portogallo, il Canada, Cuba, Argentina”.


Tra le varie opere pubblicate da Monte Àvila di scrittori italiani, Noguera ricorda:


“Parte dell’opera scritta da Marisa Vannini, ‘Itaca y màs allà’ di Claudio Magris, scrittore nato a Trieste. Inoltre, l’opera del meraviglioso poeta italo-venezolano, Vicente Gerbasi. Una compilazione scritta da Alberto Filippi pubblicata nel 1994, la quale mostra un panorama delle relazioni tra il Venezuela e l’Italia. Il libro si intitola ‘Italia y los italianos en la nacionalidad venezolana’”.


Noguera continua a sperare nella possibilità di stabilire un rapporto permanente e  duratuto tra il Venezuela e l’Italia.  “Ho parlato al poeta Rondoni di un progetto che ha avuto successo in passato in altri paesi: le ‘edizioni crociate’. Questo progetto consiste nella pubblicazione di antologie di autori contemporanei, che siano sia poeti che narratori“.


Nel caso di narratori e poeti venezolani, l’antologia sarebbe tradotta da italiani e la traduzione sarebbe finanziata da Monte Àvila, visto che si tratta della divulgazione degli autori venezolani all’estero.


“Dinanzi a questa proposta – racconta Noguera con enfasi -, Rondoni si è dimostrato  entusiasta. Anche ‘Il Saggiatore’, importante casa editrice fondata a Milano da Alberto Mondadori, si è dimostrata interessata al proggetto. Nonostante ciò, ancora non è stato possibile concludere nulla di concreto, ma speriamo di poterlo fare il prima possibile”.


Oltre a quest’ultimo progetto, ve ne è un altro promosso da Carmen Leonor Ferro, per pubblicare alcuni poeti venezolani: Luis Alberto Crespo, Vicente Gerbasi e altri.


“Siamo  aperti a tutte le possibilità – conclude placidamente Noguera -. Monte Ávila è disposta a servire da ponte per la divulgazione della cultura italiana in Venezuela. Sicuramente con un po’ più di volontà e d’organizzazione si potrebbero portare avanti tantissimi progetti!”.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

01:32Calcio: Chelsea soffre, col Norwich passa solo ai rigori

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - Soffre il Chelsea di Conte in Fa Cup. Sono serviti i rigori ai Blues per decidere la gara con il Norwich e accedere al quarto turno della Coppa: avanti con Batshuayi a segno al 10' del secondo tempo, il Chelsea si fa acciuffare nel recupero subendo la rete di Lewis. Sull'1-1 anche dopo i tempi supplementari, la squadra di Conte dal dischetto però fa la differenza (5-3) e si guadagna seppure a fatica il passaggio di turno.

00:54Calcio: Messi sbaglia rigore, Barca cade in Coppa del Re

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - Il Barcellona non è imbattibile. Con un gol di Melendo all'88' l'Espanyol si aggiudica il derby di Coppa del Re, valido per l'andata dei quarti di finale. Dopo aver dominato il match, i blaugrana si devono arrendere anche di fronte alla serata super del portiere dell'Espanyol, Diego Lopez, che para anche il rigore calciato da Lionel Messi. Tra una settimana al Camp Nou il ritorno che vale l'accesso alla semifinale.

00:30Calcio: Psg a valanga in Ligue1, Ranieri beffato al 95′

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - Un Psg senza pietà liquida la pratica Digione (travolto 8-0 con) e mantiene a debita distanza (-11) il Lione da stasera secondo solitario in classifica dopo il successo per 2-0 sul campo del Guingamp e la frenata del Monaco, fermato ieri dal Nizza. Nella 21ma giornata di Ligue1, al Parco dei Principi è stata davvero una formalità per la squadra di Unay Emery, già sul 4-0 dopo il primo tempo, fa altrettanto nella ripresa chiudendo con otto reti: doppio Di Maria, Cavani (che tocca quota 156 ed eguaglia Ibrahimovic come miglior realizzatore nella storia del Psg), poker di Neymar, a segno anche Mbappe. Beffa in peno recupero invece per il Nantes di Claudio Ranieri, raggiunto sull'1-1 a Tolosa da un rigore di Gradel al 95'. In Classifica guida solitario il Psg con 56 punti, davanti a Lione (45), Marsiglia (44), Monaco (43) e Nantes (34).

00:09Parte un colpo di pistola, uccide la fidanzata

(ANSA) - VILLA D'ALME' (BERGAMO), 17 GEN - Una giovane donna è morta questa sera, uccisa da un colpo di pistola, pare sparato accidentalmente dal fidanzato, una guardia giurata. L'episodio nella casa di quest'ultimo, in via dei Mille a Villa d'Almè. In casa c'erano anche i genitori del ragazzo, tra cui il padre che è un carabiniere andato da poco in pensione. L'allarme è stato immediato, ma per la ragazza non c'era più nulla da fare. Le notizie sono ancora frammentarie: all'abitazione sono giunti i carabinieri della Scientifica e il pubblico ministero di turno, Maria Cristina Rota.

23:04Calcio: Crotone, preso in prestito Benali dal Pescara

(ANSA) - CATANZARO, 17 GEN - Il centrocampista Ahmad Benali è un nuovo calciatore del Crotone. L'annuncio è stato dato dalla società che ne ha ottenuto il prestito con diritto di riscatto dal Pescara. Ventisei anni, Benali è nato a Manchester, naturalizzato libico, cresciuto nel Manchester City. Nel 2012 ha giocato a Brescia (Serie B) prima di passare al Pescara, dove ha ottenuto la promozione in Serie A nella stagione 2015/16. Lo scorso anno ha messo a segno, alla sua prima stagione nella massima serie, 6 reti, mentre nei primi mesi dell'attuale stagione ha realizzato 4 gol in 15 presenze, sempre col Pescara. Ha già preso parte al primo allenamento con i nuovi compagni.

22:36Coppa del Re: Montella batte il ‘cholo’ e respira

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - Vincenzo Montella respira. Dopo i due ko in Liga, contro il Betis e l'Alaves, il suo Siviglia si riscatta nell'andata dei quarti di Coppa del Re, vincendo sul campo dell'Atletico Madrid. Finisce 2-1 per gli andalusi che pure erano andato sotto 1-0 grazie a Diego Costa (73'). Il vantaggio dei padroni di casa è durato appena 7', co, pareggio raggiunto grazie all'autogol di Moya (80'). Quando l'epilogo sembrava scontato ci ha pensato Joaquin Correa a far sorridere l'ex tecnico del Milan piombando su un pallone vagante in area e trafiggere il portiere madrileno. Nell'altro quarto di finale disputato sempre alle 19 vittoria del valencia sull'Alaves per 2-1. Anche qui vittoria in rimonta: ha aperto le marcature Sobrino (66'), poi il parrggio di Guedes (73') e il gol vittoria di Rodrigo all'82'. Il ritorno di entrambe le partite è in programma martedì 23 gennaio.

22:23Donna uccisa in Calabria: omicida condannato a 30 anni

(ANSA) - CROTONE , 17 GEN - Salvatore Fuscaldo, il bracciante 50enne di Cirò Marina, reo confesso dell'omicidio di Antonella Lettieri, la commessa di 42 anni uccisa l'8 marzo dello scorso a Cirò Marina, è stato condannato a 30 anni di reclusione dal gup di Crotone che ha accolto la richiesta avanzata dal pm Alfredo Manca a conclusione della requisitoria nel processo celebrato con il rito abbreviato. Il rappresentante della pubblica accusa ha ripercorso le tappe della vicenda, elencando le prove raccolte dal giorno dell'omicidio fino alla richiesta di rinvio a giudizio con l'accusa di omicidio aggravato dalla premeditazione e dalla crudeltà. Antonella Lettieri venne uccisa nella sua abitazione con almeno una ventina di colpi alla testa sferrati con un tubo di ferro ed undici coltellate al corpo. L'indagine è stata condotta dai carabinieri della Compagnia di Cirò Marina, con l'ausilio del Ris di Messina. L'uomo, vicino di casa della vittima, fu fermato il 16 marzo ed il 21 aprile confessò di essere l'autore dell'omicidio.(ANSA).

Archivio Ultima ora