Influenza AH1N1, pandemia finita: l’allerta passa alla fase post-picco

GINEVRA – La pandemia da influenza A/H1N1 è finita: l’allerta passa dunque dal livello massimo, il 6, alla fase post-pandemia. Lo ha annunciato nel corso di una conferenza stampa a Hong Kong il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Margaret Chan.


La decisione è arrivata dopo un’attenta analisi dei dati sulla circolazione del virus effettuata dall’International Health Regulations Emergency Committee dell’Oms, che si è riunito ieri mattina.
“Il virus non è sparito, ma si sta comportando come un nomale virus stagionale”, ha affermato Chan che, “in alcune aree del mondo è arrivato a infettare il 20-50% della popolazione.


Molti Paesi hanno assicurato una buona copertura vaccinale, ma le pandemie sono imprevedibili. Siamo stati fortunati: il virus non è mutato, non ha sviluppato resistenze e i vaccini si sono rivelati efficaci e con un ottimo profilo di sicurezza”.


Intanto partirà in ottobre la campagna vaccinale 2010-2011 contro l’influenza stagionale. Il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, ha emanato la circolare con le raccomandazioni per la prevenzione dell’infezione, che tengono conto dell’attuale livello di allerta pandemica per il virus A/H1N1, sottolinea il ministero in una nota.
“Al momento, nei Paesi dell’emisfero Sud, entrati nella stagione invernale e per i quali sono disponibili dati relativi alla sorveglianza delle sindromi simil-influenzali – comunica il dicastero di Lungotevere Ripa – l’andamento di queste appare stabile o in lieve incremento, con una piccola percentuale di casi legata al virus pandemico” dell’influenza A/H1N1, “mentre il resto delle sindromi è addebitabile ad altri virus”.


“La campagna di vaccinazione stagionale – continua la nota – è rivolta principalmente ai soggetti classificati e individuati a rischio di complicanze severe, e a volte letali, in caso contraggano l’influenza”, a tutte “le persone non a rischio che svolgano attività di particolare valenza sociale.
L’offerta di vaccino a queste categorie è gratuita ed attiva da parte delle Regioni e Province autonome”, ricorda il ministero.
Il vaccino è unico, contro tre ceppi: quelli dell’influenza pandemica A/H1N1, del virus H3N2 e del virus B.

Condividi: