Fiat, Sacconi a Fiom: «L’accordo non sarà riaperto»

TORINO – L’accordo su Mirafiori ovviamente non sarà riaperto: lo afferma il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, all’indomani dell’esito del referendum a Torino e della richiesta della Fiom (non firmataria dell’accordo) a riaprire la trattativa.


– Da parte di Marchionne c’è l’impegno a investire a Pomigliano e a Mirafiori. Quello che si può chiedere ragionevolmente ancora a Marchionne – prosegue il ministro – è sviluppare la partecipazione dei lavoratori oltre ad una gestione attenta delle risorse umane.
Il segretario della Cgil Camusso ha detto che stanno valutando di fare ricorso alla magistratura sull’accordo: «sul diritto di sciopero si arriva alla Corte Costituzionale».

Condividi: