ECONOMIA

Moody’s: “L’Italia può ridurre il debito, il governo punti sulla crescita”

Pubblicato il 07 aprile 2011 da redazione

MILANO – L’Italia non corre il rischio di essere contagiata dalla crisi del debito sovrano che ha già colpito Grecia, Irlanda e Portogallo. Secondo gli analisti dell’agenzia di rating Moody’s, il Paese è al riparo perché non ci sono i presupposti per una diffusione all’Italia della crisi dei debiti pubblici. Nessun rischio neanche dal rialzo dei tassi di interesse deciso ieri dalla Banca Centrale Europea, che “non avrà impatti negativi” sul Paese, anche per il basso debito privati degli italiani.


In un incontro con la stampa a Milano gli analisti di Moody’s hanno detto che lo sforzo che il governo dovrà fare per tenere sotto controllo il debito pubblico italiano sembra contenuto, rispetto ad altri Paesi europei dove le correzioni sono brutali e rispetto al passato, con l’Italia che da decenni convive con un debito molto elevato.


L’Italia ha dimostrato negli ultimi decenni la capacità di invertire la tendenza del debito ed ha generato avanzi primari. Per Moody’s c’è spazio di manovra per risparmiare e aumentare l’efficienza nella Pubblica Amministrazione, nella qualità della spesa e nella tassazione.
La stabilizzazione e la riduzione del debito pubblico italiano sono un traguardo alla portata del governo, afferma Moody’s. Ma l’esecutivo deve puntare sulla crescita economica. L’inversione di tendenza degli ultimi anni, che ha visto il debito sovrano dell’Italia tornare a crescere, è una possibilità concreta per il governo. Il governo deve concentrarsi sulla crescita perché un incremento del Pil si traduce in un aumento de introiti con le tasse. E deve puntare sulla lotta all’evasione fiscale.


L’Italia non è stata in prima linea durante la crisi economica, nonostante sia costata al Paese 6-7 anni di crescita, e il sistema bancario è risultato meno esposto, con la vigilanza della Banca d’Italia che ha impedito che si creasse un ‘sistema finanziario ombra’. Sono state messe a sostengo del settore finanziario molte meno risorse pubbliche. Nel 2009 l’Italia è intervenuta con aiuti pari all’1,3% del Pil, contro il 51,9% della Gran Bretagna, il 32,2% della Spagna e il 20,6% della Germania. L’Italia, inoltre, non è stata in prima linea quando la crisi è tornata come crisi del debito pubblico. Il Paese è stato avvantaggiato da un minor indebitamento privato, un maggiore risparmio e una buona credibilità sui mercati.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

20:46Migranti: Austria verso disdetta piano ricollocamenti

(ANSA) - BOLZANO, 27 MAR - Vienna potrebbe varare già domani il ritiro dal piano di ricollocamenti deciso dalla Ue. La proposta del ministro della Difesa Hanz Doskozil (socialdemocratici) è stata accolta dal ministro degli interni Wolfgag Sobotka (popolari). Secondo il ministro della Difesa, l'Austria ha "più che rispettato" gli obblighi europei.

20:39Trump: congresso nega credenziali stampa a Breibart

(ANSA) - NEW YORK, 27 MAR - Il Congresso americano nega le credenziali stampa a Breibart News, il sito ultraconservatore guidato per anni da Steve Bannon, lo stratega della Casa Bianca. La richiesta di Breibart e' stata negata ''fino a che non ci saranno risposte'' sui rapporti fra la pubblicazione e Bannon. Lo riporta il New York Post. L'amministratore delegato e presidente di Breibart, Larry Solov, aveva presentato la richiesta di accredito permanente, accompagnata da una lettera in cui precisava che Bannon non ricopre alcun ruolo da novembre 2016. Ma la commissione chiamata a concedere le credenziali ha espresso dubbi e chiesto ulteriori chiarimenti visto che non ci sono prove che Bannon abbia tagliato tutti i rapporti.

20:34Massacrato da branco, 9 in Procura di Frosinone

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Si è concluso nel pomeriggio il sopralluogo nella discoteca dove sarebbe avvenuta la lite che ha scatenato successivamente il pestaggio di Emanuele Morganti, morto per le lesioni riportate. Presente al sopralluogo, utile per cercare riscontri ai racconti degli indagati e dei testimoni, il procuratore capo della Procura della Repubblica di Frosinone Giuseppe De Falco e il comandante dei carabinieri della Compagnia di Alatri Antonio Contente. Successivamente i nove indagati sono stati convocati in Procura.

20:29Trump, ‘via fondi federali a ‘città santuario’

(ANSA) - WASHINGTON, 27 MAR - Gli Stati e le città santuario che continueranno a difendere gli immigrati clandestini violando le leggi sull'immigrazione potranno vedersi trattenere o cancellare alcuni fondi federali: lo ha annunciato l'attorney general Jeff Sessions.

20:29Calcio: Roma, Pallotta al lavoro a Londra

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Da Roma a Londra per continuare a programmare società e squadra del futuro: James Pallotta prosegue nella City gli incontri con il suo management, da Baldini a Baldissoni, passando per l'attuale ds Massara e il comparto commerciale. Secondo voci di mercato, smentite però da Trigoria, il presidente della Roma avrebbe incontrato anche quello che dovrebbe essere il nuovo direttore sportivo, lo spagnolo Monchi, per fargli sottoscrivere un contratto triennale. La trattativa fra le parti sembra ormai agli sgoccioli, tanto che il quotidiano "Mundo Deportivo" riporta la posizione del club citando un qualificato dirigente romanista: "Manca solo la firma. Monchi è tremendamente eccitato per la sfida".

20:07Calcio: ds Barcellona, “Dybala? Pronti ad ogni occasione”

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - "Il Barcellona è attento a ogni movimento di mercato, specialmente a quelli che riguardano giocatori bravi che possano interessare anche altri club". Il ds del Barcellona, Robert Fernandez, usa un giro di parole per confermare l'interesse del club per lo juventino Paulo Dybala in un'intervista concessa a Mundo Deportivo. "E' un buon giocatore, non posso dire altro. E' chiaro che saremo pronti a sfruttare ogni situazione, sempre tenendo conto di quel cha abbiamo qui in casa". Fernandez ha anche parlato di Verratti, che potrebbe lasciare il Psg: "Questi giocatori sono sempre una questione di denaro. E a parte pagarlo quanto chiedono, poi è il club che non te lo vende. Vi ricordate quel che successe con Thiago Silva? Il Psg non volle trattare con il Barcellona".

20:06Un bambino di due anni cade da finestra, condizioni gravi

(ANSA) - POTENZA, 27 MAR - Sono gravi le condizioni di un bambino di due anni, caduto - per cause in fase di accertamento - da una finestra, da un'altezza di circa cinque metri, a Ruvo del Monte (Potenza): soccorso dal 118 "Basilicata soccorso" è stato trasportato in codice rosso all'ospedale San Carlo di Potenza. Sull'episodio indagini sono in corso da parte dei Carabinieri.

Archivio Ultima ora