Venezuela, piogge torrenziali e fiumi in piena

CARACAS – La capitale è nel caos. Le piogge torrenziali, che hanno interessato gran parte del Venezuela, hanno provocato non solo la paralisi del traffico a Caracas, com’è ormai consuetudine, ma anche straripamenti, allagamenti e frane nei quartieri periferici.


Gabriele D’Andrea, direttore della Protezione Civile dello Stato Miranda, ha informato che a causa dell’esondazione del torrente che attraversa il settore Araganey del quartiere Los Frailes di Petare, sono stati riscattati tre bambini che erano rimasti isolati nella propria umile casa e che è stato tratto in salvo un uomo il cui veicolo era stato trascinato dalla violenza delle acque.


Nello Stato Tachira, il maltempo ha obbligato a circa 170 famiglie ad abbandonare le case e a trovare asilo presso i rifugi messi a disposizione dalla Governazione mentre più di 1.800 persone, residenti nei paesini isolati dalle piogge, ricevono assistenza e alimenti via aerea. Anche nello Zulia, straripamenti, frane e allagamenti: più 150 umili famiglie hanno perso ogni loro bene.

Condividi: