Il Milan conferma Cassano ma Ganso è vicino

ROMA – L’estate è cominciata e con le temperature si scalda il calciomercato, con un’accelerazione dei contatti e delle trattative. Tra gli accordi già chiusi si può catalogare quello tra la Roma e il Barcellona per la giovane stella Bojan Krkic, mentre tra gli affari in corso un filo sempre più stretto sembra legare al brasiliano Ganso, al Milan, che però conferma Cassano.


Da oltreoceano si moltiplicano le voci di un prossimo arrivo del numero 10 del Santos al club rossonero. Ganso prenderebbe lezioni di italiano da due mesi per prepararsi al possibile trasferimento a Milano. La trattativa potrebbe svilupparsi oggi, dopo che il giocatore avrà disputato la finale di Coppa Libertadores contro il Peñarol. Il Milan intanto ha annunciato di aver acquisito dal Genoa Kevin Prince Boateng e Alberto Paloschi, mentre Adriano Galliani chiude le porte ad Hamsik: “Non è mai stato un nostro obiettivo, starà a Napoli”. In attacco è stato confermato Antonio Cassano, anche se il suo procuratore ha precisato che resterà solo se utile.


Tornando alla Roma, il direttore sportivo, Walter Sabatini, ha detto che la trattativa per l’attaccante del Barcellona è in dirittura d’arrivo: Bojan Krkic sarà il primo acquisto della nuova proprietà. Il giocatore firmerà lunedì, non appena terminato l’impegno in Danimarca con la Spagna U21 nell’Europeo di categoria e arriverà a Trigoria in prestito, con diritto di riscatto. La Roma, che ha preso Marco Borriello a titolo definitivo dal Milan, si interessa anche ad altri due giovani blaugrana: Thiago e Montoya.


La squadra campione d’Europa sta chiudendo, intanto, la vicenda Alexis Sanchez. Il fantasista cileno dell’Udinese ha ribadito ai suoi attuali dirigenti che vuole solo il Barcellona. Un altro pezzo pregiato del campionato italiano, l’attaccante del Palermo Javier Pastore, è molto appetito. Al club per ora non è arrivata “neanche mezza offerta”, ha assicurato il presidente, Maurizio Zamparini, negando che il giocatore sia stato richiesto dal Paris Saint Germain.


Il rebus panchina ha frenato finora le mosse dell’Inter, ma Marco Branca alla Bbc accusa anche un “mercato impazzito”. “Certe cifre sono irraggiungibili”, ha detto il dirigente nerazzurro, che anche parlato di Sneijder ed Eto’o. “Sono felici a Milano e non penso vogliano andare via. Di sicuro noi non vogliamo lasciarli”.
La Juventus, ha riscattato gli attaccanti Alessandro Matri e Fabio Quagliarella, il centrocampista Simone Pepe e il difensore Marco Motta. Per Matri il club bianconero verserà al Cagliari 15,5 milioni in tre anni; per Quagliarella darà 10,5 milioni al Napoli, sempre in tre anni. Con la stessa cadenza andranno all’Udinese 7,5 milioni per Pepe e 3,75 per Motta. Sebastian Giovinco è da ieri al 50% del Parma: il club emiliano ha esercitato il diritto di riscatto della metà del giocatore, che quindi l’anno prossimo vestirà ancora la maglia gialloblù.


La Lazio si è detta intanto disposta a trattare sulla clausola rescissoria per cedere Stephan Lichtsteiner alla società bianconera. Il club di Lotito è intanto interessato alla punta francese del Panathinaikos Djibril Cissé.
Cesena e Chievo sono vicini ad un accordo per la risoluzione della comproprietà di Marco Parolo a favore del club veneto. Il Cagliari non ha esercitato il diritto di riscatto per Robert Acquafresca e l’attaccante torna così al Genoa.

Condividi: