“OBITER DICTA”

“El nuevo decreto de desalojo”

Pubblicato il 28 giugno 2011 da Por: Hildegard Rondón de Sansó

En materia de régimen inquilinario, Venezuela sufrió con los desaciertos del Decreto Legislativo sobre Desalojo de Vivienda del 27 de septiembre de 1947, que fuera dictado por la Asamblea Nacional Constituyente, convocada para elaborar la Constitución de 1947. Esta situación solo concluiría 52 años más tarde, con el vigente Decreto Ley de Arrendamientos Inmobiliarios del 7 de diciembre de 1999 que, finalmente, eliminó la dispersión de la materia y racionalizó el sistema para hacerlo más equilibrado, incluso, en la parte relativa al desalojo.

Pues bien, el mal sueño ha regresado, ya que el 6 de mayo de 2011, en la Gaceta Oficial N° 39.668, fue publicado el Decreto 8.190 con Rango, Valor y Fuerza de Ley contra el Desalojo y la Desocupación Arbitraria de Vivienda. El Decreto fue anunciado como una de las grandes novedades legislativas, conjuntamente con otras dos normas jurídicas de igual rango y tendencia, sobre las cuales no vamos a dar opinión alguna. A diferencia de ello, sí vamos a comentar el nuevo decreto que hace renacer un sistema que ya pensábamos había sido superado.

El nuevo decreto de desalojo es revelador de una extraña concepción jurídica de quienes lo elaboraron, por cuanto se basa en una noción anárquica, que es el propiciar a través de una norma, la inaplicación, desobediencia e ignorancia de cualquier otra o de cualquier otro acto dictado sobre la materia, bien sea de naturaleza administrativa o judicial. Quedará así para los estudiosos del Derecho como un ejemplo de hasta donde puede llegar la vulnerabilidad de los principios sobre los cuales se erige la existencia misma del Estado.

El nuevo Decreto les da un escudo mágico a determinados sujetos para que, con relación a sus intereses, no surtan efecto las normas jurídicas del ordenamiento; un paraguas para que no lluevan sobre ellos las consecuencias naturales de su conducta.

Entre otros errores, el Decreto se especializa en establecer procedimientos que están, intencionalmente, destinados a no llevar a quienes los emprenden a parte alguna; procedimientos que son, como el proceso de Kaffka, sin salida, sin solución, meros trámites burocráticos y nada más.
Una de las cosas más originales del decreto está en el enunciado del artículo 19 que declara su total y completa aplicación preferente sobre cualquier otra norma que pueda regular la materia.
Nos preguntamos si alguna vez volveremos a ver esos “carteloncitos” que se colocan al frente de muchos inmuebles en todas las ciudades del mundo con la indicación de “SE ALQUILA”. Hace muchos años que tales anuncios no aparecen entre nosotros por ninguna parte, porque el contrato de arrendamiento dejó de ser libre, rápido, posible de celebrar, una alternativa válida para obtener vivienda, porque nuestro régimen es esencialmente punitivo.

Querríamos ver los múltiples llamamientos de “Se alquila”, pero ello exige una industria de la construcción floreciente, porque confía en las normas y los recursos de un sistema que proteja al inquilino, al fomentar nuevas edificaciones a su alcance. Un sistema que deje de lado impedimentos y sanciones para lograr una regulación no discriminatoria. No será justamente con este nuevo decreto de desalojo que le gana en rigidez al de 1947, que se corregirán los grandes vicios que el contrato de arrendamiento de inmuebles ha debido tolerar. Por el contrario, constituirá un factor que propicie el empeoramiento de la situación actual.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

17:27Calcio: Matuidi, elettrizzato per avventura Juve

(ANSA) - TORINO, 22 AGO - "La Champions è un traguardo molto difficile da centrare, dipende da tanti fattori, ci impegneremo con il lavoro quotidiano per migliorare e raggiungere questo trofeo". Così Blaise Matuidi, ultimo arrivato in casa Juventus, nel giorno della presentazione all'Allianz Stadium. "La Juve - ha detto il centrocampista francese - ha vinto tanto, ma sa sempre mettersi in discussione. Sono orgoglioso di farne parte, mi sento elettrizzato a iniziare questa nuova avventura". "Tutti sognano di vincere la Champions - ha aggiunto Matuidi -, ma non si può fare dall'oggi al domani: ci sono tante ottime squadre, e noi facciamo parte Nelle ultime due stagioni la Juve è arrivata in finale, è stato fatto un gran lavoro". Matuidi, al debutto nel campionato italiano dopo una carriere tutta in Francia, vorrebbe provare l'ebbrezza dello scudetto: "La serie A è molto importante - ha sottolineato - è il nostro pane quotidiano che ci permette di essere veri pretendenti per la Champions".

17:19Calcio: Benevento, Vigorito “in A serve vincere”

(ANSA) - BENEVENTO, 22 AGO - "Se giochi bene e non vinci in Serie A diventa difficile. Vanno bene i complimenti, ma bisogna portare a casa anche i risultati. In questa fine di mercato e con il lavoro di tutto lo staff mi auguro di riuscire a mettere le toppe giuste". Così il patron del Benevento, Oreste Vigorito, ha commentato la sconfitta nell'esordio della sua squadra a Genova contro la Sampdoria, a margine dell'incontro svoltosi al Comune per mettere a punto la convenzione tra l'ente e la società sportiva. Sui rapporti "freddi" con il direttore sportivo Di Somma, Vigorito ha replicato: "Sono solo chiacchiere della stampa".

17:18Calcio: Figc, Tavecchio scrive a Tommasi

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio - sentiti i vicepresidenti Cosimo Sibilia e Renzo Ulivieri e il direttore generale Michele Uva -, ha scritto al presidente dell'Associazione italiana calciatori, Damiano Tommasi, ribadendo il proprio impegno per sottoporre all'attenzione del prossimo Consiglio Federale le istanze presentate dallo stesso Tommasi nel corso dell'incontro avvenuto venerdì scorso a Coverciano. Nella sua lettera, informa la Figc, Tavecchio auspica che "l'impegno profuso in questi giorni consenta un sereno avvio dei campionati". L'Aic aveva confermato ieri lo stato di agitazione della categoria, auspicando la soluzione di alcune questioni relative in particolare alla serie C - ripescaggi, pagamenti, impiego degli over - per evitare un possibile sciopero all'avvio del campionato.

17:13Incidenti montagna: alpinista italiano morto su Monte Bianco

(ANSA) - AOSTA, 22 AGO - Un alpinista italiano è morto dopo essere precipitato sul versante francese del Monte Bianco. L'uomo - secondo quanto riferito all'ANSA da un portavoce del Peloton de gendarmerie d'haute montagne di Chamonix - stava percorrendo un canalone, il couloir du Gouter, quando, "probabilmente per un errore tecnico", è scivolato ed è caduto dal versante. Con lui c'era un compagno di scalata che è illeso e che, una volta recuperato, potrà aiutare la gendarmeria a ricostruire l'accaduto. L'intervento di soccorso in elicottero è in corso in questi minuti. L'incidente si è verificato durante la fase di discesa lungo la via normale francese alla vetta, che ha un passaggio obbligato nel canalone, noto per i diversi incidenti che si verificano ogni anno a causa di passaggi delicati e della caduta di frane e slavine.(ANSA).

16:57Calcio: Spal, dalla Sampdoria arriva Bonazzoli

(ANSA) - FERRARA, 22 AGO - Nuovo innesto in attacco, dopo l'arrivo di Marco Borriello, per la Spal. Il club estense - spiega una nota - ha acquistato il 20enne Federico Bonazzoli. Il giocatore arriva dalla Sampdoria in prestito annuale con diritto di riscatto. Cresciuto nelle giovanili dell'Inter, Bonazzoli - che indosserà la maglia numero 9 - è passato ai blucerchiati nel 2015, militando poi nella Virtus Lanciano e nell'ultima stagione a Brescia, dove ha collezionato 25 presenze con 2 reti.

16:25Ragazza aggredita e ferita al viso con temperino a Trieste

(ANSA) - TRIESTE, 22 AGO - Aggredita e ferita al viso con un temperino, in maniera non grave (dieci giorni di prognosi), appena scesa da un bus nei pressi della stazione ferroviaria di Trieste. E' successo ieri sera tardi, nel capoluogo giuliano. La vittima è una ragazza di 24 anni, che oggi ha presentato denuncia in Questura. Ad aggredirla - da quanto si è riusciti a sapere - sono stati tre uomini, di nazionalità straniera, uno dei quali l'ha avvicinata per chiederle una sigaretta che lei gli ha dato. I tre sono tuttora ricercati dalla Polizia. L'episodio si è verificato alle 20.30: la ragazza era appena scesa dal bus quando è stata avvicinata da tre uomini, uno dei quali le ha chiesto una sigaretta che lei gli ha consegnato. L'hanno poi seguita e aggredita. Lei è riuscita però a liberarsi e a fuggire rivolgendosi al pronto soccorso dell'ospedale di Cattinara dopo qualche ora.

16:24Moto: Silverstone, Marquez “pista mi piace, voglio il podio”

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - "Abbiamo trovato una buona base per la moto e questo è molto positivo. Il mio obiettivo è stare sempre davanti, essere efficace e ottenere il massimo su tutte le piste e in tutte le condizioni. Ci proveremo anche a Silverstone, una pista che mi piace e che sapremo sarà esigente dove i nostri avversari sono molto forti". Queste le parole del leader del mondiale MotoGp, Marc Marquez, in vista della gara di domenica sul circuito britannico. "L'anno scorso abbiamo interpretato un buon gran premio e solo in gara forse ci è mancato qualche cosa. Quest'anno faremo di tutto per raggiungere il podio", ha aggiunto lo spagnolo della Honda in dichiarazioni riportate sul sito ufficiale della MotoGp.

Archivio Ultima ora