Roubini: «Monti può aiutare l’Italia, ma serve una politica per la crescita

DAVOS – ‘’Ho molto rispetto per il premier italiano, penso sia un grande leader, è una persona che può aiutare l’Italia’’. Lo ha detto l’economista Nouriel Roubini, professore alla New York University, a margine del Forum economico mondiale, avvertendo che ‘’il problema è che adesso c’è una recessione nell’Eurozona, e per l’Italia sfortunatamente l’austerità fiscale, cioè aumentare le tasse e tagliare la spesa, renderà la recessione peggiore’’. Italia e Ue, ha aggiunto, hanno bisogno di una politica per la crescita.


– Questo non vuol dire che non si debbano fare le riforme o l’austerità – ha precidsato -, ma significa che serve una politica che riporti la crescita economica, altrimenti sarà insostenibile.


Roubini ha quindi indicato la necessità di ‘’tassi più bassi da parte della Bce, quantitative easing, che la Bce, l’Esm e l’Fmi diano sostegno come prestatore di ultima istanza e un euro più debole per riportare la crescita nei Paesi periferici’’.


– E c’è bisogno di uno stimolo fiscale nei paesi ‘core’ – ha proseguito -, mentre per i periferici c’è l’austerità. Quindi abbiamo bisogno di molte iniziative per rilanciare la crescita – ha concluso – Purtroppo l’Europa parla troppo di austerità e non di crescita economica e se non c’è la crescita aumenta il rapporto debito/Pil andrà alle stelle in un paio d’anni e ci saranno problemi di insolvenza. L’Europa deve avere una strategia per tornare a crescere.

Condividi: