La catastrofe della «certificazione in vita» tra i pensionati

Pubblicato il 01 marzo 2012 da redazione

ROMA – Sono più di 400mila i pensionati italiani nel mondo in “gravi difficoltà” a causa della nuova campagna di certificazione dell’esistenza in vita avviata dall’Inps. Una campagna con diverse ombre, come ha ammesso anche il dirigente Inps Salvatore Ponticelli intervenendo alla riunione della II Commissione Sicurezza e Tutela Sociale del Cgie. E come ha spiegato alla Farnesina Maria Rosa Arona, che ha illustrato ai colleghi riuniti in Plenaria la relazione della sua Commissione.
Per quest’ultima il problema vero non sta nel fatto che si sia deciso di avviare la certificazione, bensì negli “strumenti” che la Citibank, la nuova banca che gestisce i pagamenti Inps all’estero, ha scelto di usare e che hanno rilevato le stesse problematiche in ben 120 Paesi nel mondo: dalle omissioni o le informazioni errate nella modulistica ai ritardi nell’invio dei plichi, che di fatto ad oggi molti pensionati non hanno ancora ricevuto – e per questo che Arona ha presentato un apposito ordine del giorno, approvato dall’Assemblea, per prorogare di un mese, al 2 maggio, il termine ultimo di consegna della certificazione -; dalla “onerosità” della certificazione stessa che è “a carico del pensionato” alle lettere di sollecito che “creano confusione e disagio” tra gli anziani sino alle “raccapriccianti” lungaggini burocratiche dell’Istituto di previdenza.
Più grave ancora è per Arona che molti pensionati, a causa della “errata trasmissione dei dati dall’Inps a Citibank”, non abbiano ricevuto la rata della pensione di febbraio. Un problema che si aggrava ulteriormente in Sud Africa, dove oltre 250 italiani, “senza previo avviso e senza motivazione”, non ricevono la pensione dal mese di gennaio.
Un’altra questione sollevata dalla II Commissione e posta all’attenzione della Plenaria è stata quella della Western Union, agenzia presso la quale è possibile riscuotere le pensioni all’estero, ma che non riconoscere le deleghe alla riscossione legalizzate dai consolati.
Quanto all’assistenza, Maria Rosa Arona e i colleghi consiglieri hanno denunciato “con forza” i tagli “sistematici” delle risorse che arrivano ad oggi all’80% rispetto a quanto erogato nel 2008. Una scelta “politica”, che, ha sottolineato Arona, “rischia di lacerare il vincolo dell’Italia con la sua comunità all’estero”. Per evitare che ciò accada, la Commissione ha chiesto al Ministero degli Esteri di poter accedere alla “rendicontazione della distribuzione delle risorse” alla “allocazione della spesa” per l’assistenza.
Per la verità il Cgie si sarebbe dovuto coinvolgere già prima. “Inps e Citibank si sono sedute al tavolo senza che al tavolo ci fosse seduta una rappresentanza dei pensionati italiani all’estero” ed oggi, ha riflettuto in un appassionato intervento il consigliere Gianfranco Segoloni, è troppo tardi per evitare quei “macchiavellismi da azzeccagarbugli” con cui i pensionati italiani all’estero si trovare a dover fare i conti.
Più ottimista il consigliere Paolo Castellani, per il quale nonostante il momento difficile i contributi, se pur insufficienti, sono stati erogati. Di tono decisamente opposto è stato l’intervento di Riccardo Pinna, che ha potuto partecipare alla riunione della II Commissione in forza della grave situazione in atto nel suo Paese, il Sud Africa, dove a suo dire il numero degli italiani che aspettano la pensione dal mese di gennaio varia tra i 350 ed i 500.

Ultima ora

19:30Merkel, volevamo esito migliore, ma noi al governo

(ANSA) - BERLINO, 24 SET - "Non ci gireremo attorno, avremmo voluto naturalmente un risultato migliore. Siamo però la forza maggiore del Paese, e contro di noi non può essere formato alcun governo". Lo ha detto Angela Merkel alla Adenauer Haus.

19:26Tav: No Tav in corteo in Val Susa, 250 per ribadire no opera

(ANSA) - TORINO, 24 SET - Corteo No Tav, oggi in Valle di Susa, per ribadire "il no determinato e incondizionato ad un'opera insensata e sciagurata". Circa 250 attivisti del movimento che si oppone alla realizzazione della Torino-Lione hanno raggiunto il varco 1 del cantiere di Chiomonte scandendo slogan contro la nuova linea ferroviaria ad Alta Velocità. La manifestazione, partita dalla stazione di Chiomonte, dopo la recente pubblicazione della variante di progetto che ha confermato lo scavo della parte italiana del tunnel proprio a partire da Chiomonte. "Per i prossimi 15 anni la vita dei valusini - sostengono i No Tav - sarà ostaggio di camion, polveri, esercito e polizia. Una grande mangiatoia di denaro pubblico". Il corteo ha concluso la WallSusa, iniziativa che nei giorni scorsi ha visto i No Tav impegnati nella realizzazione di graffiti contro il treno ad Alta Velocità. (ANSA).

19:23Calcio: Cagliari, Rastelli ammette “sconfitta meritata”

(ANSA) - CAGLIARI, 24 SET - L'allenatore del Cagliari, Massimo Rastelli, non cerca attenuanti. "Sconfitta meritata, il Chievo si è portato via la partita con il minimo sforzo. Solo i primi 20' sono discreti, poi le energie ci hanno lasciato. È stata una settimana molto intensa: i ragazzi hanno dato tutto, ma questo tutto non è servito. Sul primo gol del Chievo è stato bravo Inglese, ma Cacciatore non doveva fare quel cross così comodo". Barella regista? "Dovevo far rifiatare Cigarini - ha detto il tecnico - ma Barella evidentemente era stanco, scarico dopo aver dato tanto". Il futuro? "Dobbiamo essere bravi ad avere equilibrio, dobbiamo trovare le indicazioni giuste anche da queste sconfitte". La rosa? "È un gruppo che ha giocatori importanti, ci sono giovani che devono crescere, cerchiamo di ottenere il massimo, non dobbiamo scoraggiarci". "Cossu? È entrato molto bene in partita - ha detto Rastelli - ma poi, rimanendo in 10, ogni progetto è andato a farsi benedire".

19:19Calcio: Chievo, Maran “bravi a stare sempre sul pezzo”

(ANSA) - CAGLIARI, 24 SET - "Siamo stati bravi a stare sul pezzo. Arrivare alla terza partita in una settimana in questi condizioni ci ha permesso di avere una marcia in più". così l'allenatore del Chievo, Rolando Maran, commenta il successo dei veneti sul campo del Cagliari. E adesso i tifosi aspettano gol e vittorie anche in casa. "I nostri obiettivi sono chiari: noi contiamo di salvarci magari con un certo anticipo. Da quel momento in poi cercheremo di toglierci le nostre soddisfazioni", ha concluso Maran.

19:14Schulz, Afd in Bundestag è un dolore e una minaccia

(ANSA) - ROMA, 24 SET - L'ingresso dell'Afd nel Bundestag "per alcuni è doloroso" ed "è una cosa che può essere minacciosa, può rappresentare un pericolo". "Nessun democratico può guardare altrove di fronte a una cosa del genere nel nostro Paese". Lo ha detto Martin Schulz commentando i risultati elettorali in Germania.

19:12Calcio: Baroni, numeri Benevento terrificanti

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Per Marco Baroni, allenatore del Benevento, il momento è difficile. Dopo la sesta sconfitta di fila non resta che guardare il bicchiere mezzo pieno. "Se uno guarda i numeri - spiega - sono terrificanti. Noi dobbiamo partire dalla prestazione, dalla compattezza, dal recuperare calciatori che sono importanti. Abbiamo pagato a caro prezzo lo scotto della categoria. Credo che la squadra abbia risorse per lottare. Se facevamo il rigore in un momento in cui il Crotone era in difficoltà, forse si poteva anche sperare di recuperare il risultato. Dobbiamo crederci di più". Baroni non nega anche di essere a rischio: "Non c'è un allenatore che difende la panchina, ma voglio tirare fuori dalle sabbie mobili questi ragazzi. La mia attenzione è rivolta a non far mollare la tenuta mentale perché so che la squadra può fare di più. C'è da trovare un risultato che ci dia fiducia".

19:11Precipita caccia:ritrovato corpo pilota

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Il corpo del pilota dell'Eurofighter precipitato a Terracina è stato ritrovato da pochi minuti. Lo si apprende dall'Aeronautica militare. Sono "ancora sconosciute" le cause dell'incidente aereo per l'Aeronautica militare. Il caccia Eurofighter del Reparto Sperimentale di Volo é precipitato in mare "nella fase finale del suo programma di volo". L'Aeronautica Militare ha "attivato le procedure per accertare le cause", sottolinea la Forza armata, aggiungendo che "le operazioni di soccorso sono iniziate immediatamente dopo l'impatto grazie ai mezzi presenti sul posto". Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti e il capo di Stato Maggiore della Difesa, Claudio Graziano "si uniscono al capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Enzo Vecciarelli nell'esprimere vicinanza e cordoglio alla famiglia ed alle persone più care e vicine al giovane pilota".

Archivio Ultima ora