La catastrofe della «certificazione in vita» tra i pensionati

Pubblicato il 01 marzo 2012 da redazione

ROMA – Sono più di 400mila i pensionati italiani nel mondo in “gravi difficoltà” a causa della nuova campagna di certificazione dell’esistenza in vita avviata dall’Inps. Una campagna con diverse ombre, come ha ammesso anche il dirigente Inps Salvatore Ponticelli intervenendo alla riunione della II Commissione Sicurezza e Tutela Sociale del Cgie. E come ha spiegato alla Farnesina Maria Rosa Arona, che ha illustrato ai colleghi riuniti in Plenaria la relazione della sua Commissione.
Per quest’ultima il problema vero non sta nel fatto che si sia deciso di avviare la certificazione, bensì negli “strumenti” che la Citibank, la nuova banca che gestisce i pagamenti Inps all’estero, ha scelto di usare e che hanno rilevato le stesse problematiche in ben 120 Paesi nel mondo: dalle omissioni o le informazioni errate nella modulistica ai ritardi nell’invio dei plichi, che di fatto ad oggi molti pensionati non hanno ancora ricevuto – e per questo che Arona ha presentato un apposito ordine del giorno, approvato dall’Assemblea, per prorogare di un mese, al 2 maggio, il termine ultimo di consegna della certificazione -; dalla “onerosità” della certificazione stessa che è “a carico del pensionato” alle lettere di sollecito che “creano confusione e disagio” tra gli anziani sino alle “raccapriccianti” lungaggini burocratiche dell’Istituto di previdenza.
Più grave ancora è per Arona che molti pensionati, a causa della “errata trasmissione dei dati dall’Inps a Citibank”, non abbiano ricevuto la rata della pensione di febbraio. Un problema che si aggrava ulteriormente in Sud Africa, dove oltre 250 italiani, “senza previo avviso e senza motivazione”, non ricevono la pensione dal mese di gennaio.
Un’altra questione sollevata dalla II Commissione e posta all’attenzione della Plenaria è stata quella della Western Union, agenzia presso la quale è possibile riscuotere le pensioni all’estero, ma che non riconoscere le deleghe alla riscossione legalizzate dai consolati.
Quanto all’assistenza, Maria Rosa Arona e i colleghi consiglieri hanno denunciato “con forza” i tagli “sistematici” delle risorse che arrivano ad oggi all’80% rispetto a quanto erogato nel 2008. Una scelta “politica”, che, ha sottolineato Arona, “rischia di lacerare il vincolo dell’Italia con la sua comunità all’estero”. Per evitare che ciò accada, la Commissione ha chiesto al Ministero degli Esteri di poter accedere alla “rendicontazione della distribuzione delle risorse” alla “allocazione della spesa” per l’assistenza.
Per la verità il Cgie si sarebbe dovuto coinvolgere già prima. “Inps e Citibank si sono sedute al tavolo senza che al tavolo ci fosse seduta una rappresentanza dei pensionati italiani all’estero” ed oggi, ha riflettuto in un appassionato intervento il consigliere Gianfranco Segoloni, è troppo tardi per evitare quei “macchiavellismi da azzeccagarbugli” con cui i pensionati italiani all’estero si trovare a dover fare i conti.
Più ottimista il consigliere Paolo Castellani, per il quale nonostante il momento difficile i contributi, se pur insufficienti, sono stati erogati. Di tono decisamente opposto è stato l’intervento di Riccardo Pinna, che ha potuto partecipare alla riunione della II Commissione in forza della grave situazione in atto nel suo Paese, il Sud Africa, dove a suo dire il numero degli italiani che aspettano la pensione dal mese di gennaio varia tra i 350 ed i 500.

Ultima ora

01:34Calcio: Mkhitaryan dice sì all’Arsenal, Sanchez allo United

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Il centrocampista armeno del Manchester United Henrikh Mkhitaryan ha accettato la proposta di trasferirsi all'Arsenal, aprendo la strada allo scambio con il cileno Alexis Sanchez, molto atteso da Jose Mourino. Il 28enne centrocampista, 28 anni, si sottoporrà alle visite mediche tra domani e lunedì dopo aver trovato nella giornata di oggi l'accordo con il club londinese, di cui al momento non si conoscono i termini. Secondo i media inglesi, il trasferimento avverrà 'alla pari', avendo trovato i club un accordo su una valutazione di 35 milioni di sterline per entrambi i giocatori.

01:14Calcio: pari Atletico e Valencia ko, sabato pro-Barcellona

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il Barcellona domina la Liga anche senza giocare, visto che le rivali fanno a gara per gettare punti e perdere ulteriore terreno sulla capolista. L'Atletico Madrid, impegnato col Girona, si è fatto bloccare sull'1-1 e praticamente può dire addio alle pur flebili speranze di contendere il titolo ai blaugrana. I punti di distacco tra prima e seconda sono ora otto, con il Barca che ha una partita in meno (domani col Betis). Il Valencia, terzo in graduatoria, ha addirittura perso a Las Palmas, sprecando l'occasione di affiancare la squadra di Simeone. Vince invece il Villarreal, 2-1 a Levante, e sale al quarto posto in attesa della partita domenicale del Real Madrid.

01:13Liberia: presidente Weah in campo per partita di beneficenza

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - L'ex fuoriclasse George Weah torna al calcio per un giorno, in occasione degli eventi che precedono il suo insediamento come presidente della Liberia: l'ex milanista è sceso in campo per una partita di beneficenza con una squadra creata per l'occasione - la Weah All Stars Team, con molti ex colleghi calciatori - , sfidata in campo dai militari delle forze armate liberiane. Il match - finito 2 a 1 per la squadra del neo presidente - si è svolto al Barclay Training Center di Monrovia. Weah, 51 anni, giurerà da presidente il 22 gennaio.

00:35Calcio: serie B, Cesena-Bari 1-1

(ANSA) - CESENA, 20 GEN - Finisce in parità la sfida dell'"Orogel Stadium Manuzzi" tra Cesena e Bari, ultima sfida del sabato nella 22/a giornata di serie B. All'acuto di Laribi nel primo tempo risponde il Bari con un'autorete di Suagher. Pareggio alla fine giusto giunto al termine di una gara vivace in cui non sono mancate le occasioni da una parte e dall'altra, la più clamorosa la traversa colpita dal barese Cissè a 5' dal termine. Il Bari è sesto con 35 punti, il Cesena raggiunge l'Entella a quota 24.

22:33Calcio: Lipsia ko, raggiunto da Bayer e M.Gladbach

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il Lipsia perde 2-1 a Friburgo e viene agganciato al secondo posto dal Bayer Leverkusen, vittorioso 4-1 sul campo dell'Hoffenheim, e dal Borussia Moenchengladbach, impostosi 2-0 sull'Augusta. Dopo 19 turni di Bundesliga, la capolista Bayern Monaco ha 13 punti di vantaggio con una partita in meno e domani riceve il Werder Brema. Molto affollata la zona Champions-Europa League. Alle spalle del terzetto a 31 punti, ci sono a quota 30 il Borussia Dortmund, oggi un pareggio 1-1 a Berlino in casa dell'Hertha, lo Schalke 04, che battendo domani l'Hannover scavalcherebbe tutti portandosi al secondo posto da solo, e l'Eintracht, vittorioso per 3-1 a Wolfsburg. In coda, il Magonza batte lo Stoccarda 3-2 e lo raggiunge al quart'ultimo posto. Nella sfida Amburgo-Colonia ha la meglio il fanalino di coda, che vince 2-0 in trasferta.

22:27Calcio: tripletta di Aguero, il City riprende a correre

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Niente cambia in vetta alla Premier League dopo il sabato di incontri della 24/a giornata. Vince 3-0 il Manchester City nell'impegno tardo pomeridiano col Newcastle e mantiene 12 punti di vantaggio sul Manchester United, che si impone 1-0 in casa del Burnley, e 15 sul Chelsea, vittorioso 4-0 a Brighton. Il Liverpool giocherà lunedì a Swansea per riagganciare, in caso di vittoria, la squadra di Conte al terzo posto. Il Tottenham gioca domani e nel frattempo l'Arsenal, con un liberatorio 4-1 al Crystal Palace dopo due pareggi e una sconfitta, gli si è avvicinato. All'Ethiad Stadium il primo gol dei Citizens è stato assegnato ad Aguero, che su cross di De Bruyne ha sfiorato di testa il pallone. Nella ripresa, El Kun ha segnato altre due reti, la prima su rigore. Ed il City riparte dopo il ko con il Liverpool. Lo United ha capitalizzato al massimo una rete di Martial al 9' della ripresa, mentre l'Arsenal ha dilagato sul Palace segnando con Monreal, Iwobi, Koscielny e Lacazette.

22:16Incidenti montagna: alpinista scivola e muore

(ANSA) - PANIA DELLA CROCE (LUCCA), 20 GEN - Un alpinista è morto a seguito delle ferite riportate per una caduta nel Vallone dell'Inferno sul versante occidente della Pania della Croce (Lucca). L'uomo, secondo quanto si appreso, sarebbe finito nella Buca della neve. A dare l'allarme al 118, intorno alle 17, gli altri componenti del gruppo che si trovavano con l'uomo. L'elicottero Pegaso 3 a causa delle condizioni atmosferiche e dell'approssimarsi del buio non ha potuto raggiungere l'alpinista ma è riuscito a trasportare gli uomini della stazione di Lucca, insieme con il medico, a circa 1 ora e 20 minuti di distanza, lungo il sentiero del pastore che sale al Rifugio Rossi. Sul posto si è diretta anche la squadra di Querceta(Lucca). L'uomo era in condizioni disperate. In corso le operazioni di recupero della salma. Il Sast (Soccorso alpino e speleologico Toscano) ricorda che in quota le condizioni della neve non sono buone: vento e pioggia hanno fatto affiorare strati di neve molto ghiacciata.

Archivio Ultima ora