Amantini pronto a volare sulla pista di Daytona

CARACAS – Questo fine settimana, il centauro italo-venezuelano Fernando Amantini parteciperà ad una delle prove più impegnative degli sport a motori: le 200 miglia di Daytona. La corsa che alzerà il sipario della stagione 2012 della ‘Ama Pro Racing’ del campionato Superbike degli Stati Uniti.
Questo giovane, nato 29 anni fa a Caracas, ha la passione per le due ruote nel Dna: in casa diversi membri della famiglia hanno partecipato a prove motoristiche. Il suo esordio risale al 1999 quando partecipò nella serie ‘Fucam’, organizzata dall’ex campione del mondo Carlos Lavado. Poi la sua carriera ha spiccato il volo in Venezuela e all’estero. Nel nostro paese ha vinto il suo primo campionato nel 2002, ripetendosi quindi nel 2004, 2005, 2007, 2009, 2010 e 2011. Fuori dalle nostre frontiere si è laureato campione Latinoamericano nel 2004 e 2010. E dal 2006 partecipa al campionato ‘Ama Pro Racing’ negli Stati Uniti.
Amantini in sella alla sua Kawasaki ZX6R, tenterà di migliorare il settimo posto centrato nell’edizione del 2011, in quella che è stata la sua migliore prestazione nella prova di resistenza. Oltre alla Kawasaki, le altre case motoristiche presenti sulla griglia di partenza sono la Ducati, Yamaha, Suzuki, Triumph.
Durante i test svolti nella giornata di ieri il pilota di origini perugine ha fermato il crono sull’1’53”245 ottenendo il decimo miglior tempo. Il migliore nei test è stato l’americano Jason Di Salvo.
Sul Daytona International Speedway, nella località di Daytona Beach, in Florida si daranno battaglia 50 centauri provenienti da ogni angolo del mondo. Durante la corsa ogni pilota dovrà effettuare due soste ai box per i rispettivi rifornimenti e cambio di gomme, come in tutti gli sport a motori questa sarà la parte decisiva della prova.
“Ci siamo allenati per la sosta ai box per far sì che sia il più veloce possibile. Il nostro obiettivo è migliorare il settimo posto dell’anno scorso. Le soste saranno fondamentali per l’esito della gara. Siamo fiduciosi, centreremo un ottimo risultato”
Fernando, metti in marcia il motore della tua Kawasaki ZX6R e spingi al massimo l’acceleratore cercando sorpassi mozzafiato senza dimenticarti della cosa più importante: essere il primo a vedere la bandiera a scacchi. Auguri!

Fioravante De Simone