Gabbiadini E Tiribocchi mandano a picco i rossoblú

BERGAMO – L’Atalanta vede la salvezza. La squadra nerazzurra vince il delicato scontro salvezza contro il Bologna e scavalca proprio i felsinei in classifica: decidono le reti di Gabbiadini (al primo gol in serie A) e di Tiribocchi, che a tempo scaduto affossa un Bologna troppo brutto per essere vero che si rende pericoloso solamente con Diamanti (che colpisce una traversa a tempo scaduto e impegna Consigli nel primo tempo).
Colantuono per questa delicata sfida è costretto a ridisegnare il suo attacco. Ai box per infortunio Denis e Marilungo (che si è rotto il crociato domenica scorsa contro l’Inter) il tecnico nerazzurro punta sull’inedito tandem Tiribocchi-Gabbiadini. A centrocampo confermati Moralez e Schelotto sulle fasce mentre in difesa rispetto a sette giorni fa rientra Peluso a presidiare il binario di sinistra. Senza Ramirez, Pioli sceglie di non abbandonare il 3-4-2-1 con Kone e Diamanti che agiscono alle spalle dell’unica punta Di Vaio. A sinistra a centrocampo l’ex tecnico di Chievo e Palermo dà fiducia a Morleo relegando Rubin in panchina.
La posta in palio è alta all’Atleti Azzurri d’Italia e la partita nel primo quarto d’ora stenta a decollare. L’Atalanta fa la partita spingendo forte sulle fasce ma le conclusioni in porta sono pressoché inesistenti al di fuori di una telefonata di Di Vaio. Il primo squillo del match così arriva solo al 21’: bolide di Perez da fuori area, pallone diretto all’incrocio che Consigli con un colpo di reni devia in angolo. Lo scampato pericolo ridesta l’Atalanta che fra il 28’ e il 35’ colleziona tre clamorose palle gol: la prima conclusione è di Gabbiadini che con un sinistro deviato dai 20 metri deviato da Raggi fa venire i brividi a Gillet. Un minuto dopo è Tiribocchi a sprecare tutto, calciando fuori da centro aerea un bellissimo suggerimento di Raimondi dalla destra. Al 35’ invece servono tutti i riflessi di Gillet per negare a Gabbiadini il primo gol in serie A. Anche Consigli deve fare gli staordinari su un sinistro velenoso di Diamanti dai 30 metri al 40’ ma l’ultima parata del primo tempo è di Gillet che è ancora una volta super a deviare una punizione di seconda di Manfredini al 45’.
Nella ripresa pronti-via e l’Atalanta trova il gol: 49’, cross dalla destra di Raimondi, Gabbiadini incorna di testa sul secondo palo dove Gillet non può proprio arrivare. Per il bomber della nazionale Under 21 si tratta del primo gol in serie A. Il vantaggio orobico non scuote il Bologna che non crea nulla al di fuori di un tiro da dimenticare di Diamanti. Pioli cambia inserendo Acquafresca e il giovane Belfodil ma l’attacco felsineo non si rianima e così è l’Atalanta a fare il bello e il cattivo trascinata dall’inesauribile Schelotto (il migliore in campo con Gabbiadini) e a sfiorare il 2-0 con Moralez e Schelotto che vengono bloccato da Gillet. Il 2-0 però non tarda ad arrivare e si materializza al 90’: contropiede orchestato da Moralez che arriva al limite dell’area e serve in orizzontale Tiribocchi che fulmina Gillet e sigilla il successo orobico. Un gol da dedicare a Marilungo e che porta in dote tre punti che avvicinano la Dea alla salvezza.

Condividi: