Merkel: ‘Crisi? Serve ancora tempo’

BERLINO – “Vediamo ancora molta sensibilità e fragilità nella situazione dei tassi: come ad esempio quelli del Portogallo e anche della Spagna”. Lo ha detto Angela Merkel, in conferenza stampa nel Saarland, rispondendo a una domanda sul firewall. Quindi anche se la situazione è migliorata, ha aggiunto, “ancora servirà molto tempo per superare la crisi del debito nell’eurozona”.
“Possiamo immaginare che l’Esm e l’Efsf procedano parallelamente per qualche anno”. Ha aggiunto Merkel.
La cancelliera ha spiegato che in questo modo i 200 miliardi non ancora usati del fondo salvastati Efsf potranno aggiungersi ai 500 miliardi del futuro meccanismo permanente europeo ESM. Si tratta di una effettiva apertura di Berlino al rafforzamento del Firewall, richiesto dalla comunità internazionale.

Germania: più fiducia da parte delle imprese
Migliora ancora l’umore delle imprese tedesche. E’ quello che rileva l’indice Ifo, per il quinto mese di seguito, segnando 109,8 punti rispetto ai 109,7 del mese scorso.

Asia senza direzione
Seduta interlocutoria per le principali borse di Asia e Pacifico, che hanno chiuso poco variate, senza prendere una direzione precisa. A parte il calo di Mumbai (-1,5%), la cui seduta è ancora in corso, si segnalano lievi oscillazioni per Tokyo (+0,07%), Hong Kong (-0,16%) e Sidney (-0,18%). In particolare le vendite colpiscono ad Hong Kong il costruttore di auto cinese Byd (-5,5%), controllato da Warren Buffet, dopo i conti inferiori alle attese degli analisti, mentre a Taiwan è scivolata China Airways (-2,6%), che ha chiuso il 2011 in rosso. Sulla piazza di Tokyo si controbilanciano acquisti e vendite: Hitachi ha guadagnato il 3,4%, mentre Mitsumi Electric ha ceduto il 6,59% dopo la raccomandazione ‘underperform’ di Ms-Mufg. Giù Nomura (-2,66%), bene invece Nissan (+2,46%). Acquisti a Sidney sugli esttrattivo-minerari Silver Lake (+5%) e Sundance (+3,7%).
La Borsa di Tokyo termina gli scambi poco mossa (+0,07%), in una seduta segnata da spunti deboli. L’indice Nikkei si attesta a quota 10.018,24, in progresso di 6,77 punti, mentre lo yen si è mantenuto stabile contro le principali valute.

Condividi: