Il Papa: Marx fuori da realtà L’Avana: aiuti sì, imposizioni no

L’AVANA  -“A Cuba non ci saranno cambiamenti politici, ma aggiorneremo quanto necessario il modello economico’’ ha affermato il vicepresidente cubano Marino Murillo in una conferenza stampa che ha tenuto all’hotel Nacional, sede dei giornalisti accreditati per la visita di papa Benedetto XVI nell’isola. Nel suo intervento, Murillo ha sottolineato più di una volta come a Cuba ‘’non ci sarà una riforma politica’’, insistendo sul fatto che ciò che è in atto è ‘’un aggiornamento del modello economico cubano’’, per ‘’uno sviluppo sostenibile, che ha a che vedere col benessere del nostro popolo’’ e che ‘’preservi le conquiste della Rivoluzione’’. Il discorso tenuto dal rappresentante dell’esecutivo di Raul Castro è stato riportato nella prima pagina del sito di informazione governativo ‘’Cubadebate’’ e sull’on-line del quotidiano ‘’Juventud rebelde’’. Secondo quanto riporta ‘’Juventud rebelde’’, Murillo parlando della presenza del Papa nell’Isola ha affermato: ‘’Tutto ciò che viene a Cuba per aiutarci ad aggiornare il nostro modello economico, e non per imporci cose, è benvenuto; ci sono molte persone nel mondo che ci vogliono aiutare, e noi le ascoltiamo’’. Durante il volo verso il Messico (prima tappa di questo viaggio), alcuni giorni fa, papa Ratzinger aveva affermato: ‘’Oggi è un tempo in cui l’ideologia marxista, come concepita, non risponde più alla realtà e se non si può costruire un tipo di società occorre trovare nuovi modelli, con pazienza, in modo costruttivo’’.