Un migliaio tifosi per l’ultimo saluto a ‘Long John’

Pubblicato il 05 aprile 2012 da redazione

ROMA – ”Giorgio Chinaglia è il grido di battaglia”. ”Evviva Long John, evviva Long John”. Per un momento gli scalini del sagrato della chiesa del Cristo Re, sembrano i gradoni della curva Nord. E il tempo sembra riavvolgersi indietro come un nastro. C’e’ lo striscione ”C.M.L ultras ’74” e tanti volti di chi quella curva l’ha vissuta. Lo spirito di ‘Long John’ è ovunque in ciascuno dei circa 1500 tifosi biancocelesti giunti a rendergli omaggio alla cerimonia religiosa.
Il suo corpo è lontano migliaia di chilometri, a Naples, in Florida dove domenica si è spento, eppure è presente nelle tante sciarpe e bandiere, nei volti di chi da spettatore ne ha apprezzato le gesta e in quelli di chi è stato con lui protagonista dell’impresa di portare il primo scudetto a Roma sulla sponda biancoceleste del Tevere.
Quella ”banda di pazzi” che agli ordini di Maestrelli si fregiò del tricolore, trasmettendo a tanti tifosi l’orgoglio di essere laziali. Tanti di quei ”pazzi”, non ci sono più ma altrettanti erano presenti oggi alla cerimonia: da Pino Wilson a Giancarlo Oddi, da Mario Facco a Vincenzo D’Amico e Felice Pulici. C’è il figlio di Luciano Re Cecconi, Stefano, e un bandierone con il volto del padre. Ci sono anche gli ex biancocelesti Nello Governato, Massimo Piscedda e Bruno Giordano, goleador nella storia biancoceleste come Chinaglia e come Tommaso Rocchi, in rappresentanza della Lazio di oggi con il vice capitano Stefano Mauri, il team manager Maurizio Manzini e il giovane biancoceleste Luca Crescenzi.
La commozione si respira ovunque e si manifesta nelle parole interrotte da un singhiozzo di Pulici, mentre legge un passo del Vangelo. Il grido ”Vai Felice” e un lungo applauso l’ha poi spronato a continuare. Come tanti sono stati gli applausi per quei campioni di ieri. ”E’ stato commovente sentire le testimonianze dei suoi ex compagni di squadra – ha ammesso Rocchi al termine della cerimonia – sembrava stessero insieme sino a ieri.
Era una persona di grande carattere e personalità. Davvero una cerimonia commovente. Ora pensiamo a sabato, speriamo di dedicargli una vittoria”. Tra i tifosi c’è chi vorrebbe ritirare la maglia numero 9, oggi indossata proprio dall’attaccante veneto che si è detto disponibile a rinunciarvi. ”Qualora ci fosse la possibilità, non c’è problema”. Al di là del gesto, Chinaglia rimarrà comunque nei ricordi dei suoi tifosi.
”Giorgio Chinaglia, leggendaria emozione che non muore mai”, recitava uno striscione. Un’emozione che nel giorno del lutto ha fatto mettere da parte anche gli errori di Chinaglia presidente della Lazio e i suoi problemi giudiziari. Quello era il Chinaglia uomo. Per i tifosi biancocelesti, invece, Chinaglia è già leggenda.

Ultima ora

06:15Manchester: media Gb, ancora liberi alcuni complici

LONDRA - Gli arresti delle scorse ore, pur definiti ''importanti'' dalla polizia nelle indagini sull'attacco kamikaze di lunedi' alla Manchester Arena, non significano che l'intera cellula che si presume abbia assistito l'attentatore Salman Abedi sia stata sgominata. Lo scrive il Guardian citando fonti investigative e svelando che alcuni complici ''sono ancora a piede libero''. Mentre il Telegraph riferisce che il materiale ritrovato nel 'covo' del terrorista a Manchester conferma i timori di piani gia' pronti per ''una seconda bomba''.

06:12Manchester: Times, attentatore si preparava da un anno

LONDRA - Salman Abedi, l'attentatore suicida di Manchester, si preparava ad agire da almeno ''un anno''. Lo scrive oggi il Times, sulla base di notizie investigative stando alle quali il 22enne figlio di ex rifugiati politici libici avrebbe creato mesi fa un fondo bancario inattivo, da utilizzare per acquistare il materiale necessario a confezionare l'ordigno della strage.

06:08Russiagate: Nbc, Kushner d’interesse in inchiesta Fbi

WASHINGTON - Jared Kushner, il genero e stretto consigliere del presidente Usa Donald Trump, e' oggetto di interesse dell'Fbi nell'ambito dell'inchiesta sul Russiagate. Lo riferisce la Nbc citando diverse fonti ufficiali. Gli inquirenti ritengono che Kushner abbia informazioni rilevanti per l'inchiesta. Cio' non vuol dire che e' sospettato di alcun crimine.

06:04Afghanistan: 21 Paesi il 6 giugno a Kabul per la pace

KABUL - Il governo dell'Afghanistan ha invitato i rappresentanti di 21 Paesi del mondo ad un incontro denominato 'Processo di Kabul', che si svolgerà il 6 giugno prossimo nella capitale afghana, per tentare di mettere fine al conflitto in corso. Lo ha reso noto oggi il vice portavoce del governo, Javid Faisal. Al riguardo il portavoce ha voluto sottolineare che "qualsiasi sforzo per raggiungere la pace in Afghanistan deve essere per iniziativa, guida e gestione del governo afghano". Fra i Paesi invitati vi sono quelli dell'Asia centrale insieme a Arabia Saudita, Iran, Pakistan, India, Cina, Stati Uniti e Norvegia. E' è prevista inoltre la partecipazione di rappresentanti dell'Onu e dell'Unione europea (Ue).

05:33Manchester: Gb torna a condividere informazioni con Usa

ROMA - Le autorità britanniche hanno ripreso a condividere le informazioni con gli Stati Uniti sull'attacco terroristico di Manchester. Lo ha annunciato Mark Rowley, numero 2 di Scotland Yard, responsabile dell'unità nazionale antiterrorismo citato dall''Huffington Post.

00:22Omicidio a Reggio Calabria, ucciso tabaccaio

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 25 MAG - Un commerciante, Bruno Ielo, di 66 anni, titolare di una rivendita di tabacchi, è stato ucciso stasera in un agguato a Catona, frazione di Reggio Calabria. Secondo quanto ricostruito dalla polizia di Stato, Ielo, mentre rientrava a casa alla guida del proprio scooter, sarebbe stato affiancato da un automezzo con a bordo almeno due persone che gli hanno sparato contro alcuni colpi di pistola. La morte del commerciante é stata istantanea. Ielo, nel momento dell'agguato, stava tornando a casa dopo avere chiuso la rivendita di tabacchi che gestiva nel quartiere Gallico. Il commerciante era preceduto in auto da una delle figlie. Tra le prime ipotesi avanzate dagli investigatori quella di un tentativo di rapina per sottrargli l'incasso della giornata. Ielo era armato ma non ha fatto in tempo a prendere la pistola per difendersi. Già lo scorso anno il commerciante aveva subito un tentativo di rapina ed anche in quell'occasione era stato fatto segno da alcuni colpi d'arma da fuoco.

23:53Moto:paura per Valentino Rossi, incidente in motocross

(ANSA) - RIMINI, 25 MAG - Paura per Valentino Rossi rimasto vittima di un incidente durante un allenamento in motocross nella pista di Cavallara. Nulla di grave comunque per il pilota di Tavullia che avrebbe rimediato un trauma cranico e toracico addominale. Valentino è cosciente e parla ma i medici dell'Ospedale 'Infermi' di Rimini hanno comunque deciso di tenerlo in osservazione nel Reparto di rianimazione ma solo per motivi di privacy e riservatezza. Ci sono con lui i genitori.

Archivio Ultima ora