‘Wissen Matcht Frei’, sul web documentario negazionista

Pubblicato il 05 aprile 2012 da redazione

ROMA – ‘Wissen Macht Frei’, ‘La conoscenza rende liberi’. Comincia così, con un chiaro riferimento alla scritta ‘Arbeit macht frei’ di Auschwitz un documentario pubblicato su Youtube e messo in rete a sostegno della tesi negazionista sull’Olocausto. Immediato e unanime lo sdegno suscitato dal filmato che dura un’ora e trenta minuti, ha data di caricamento il 3 aprile 2012 e, alle 18 di oggi, è stato visualizzato 304 volte.
La voce narrante del documentario è di un giovane italiano e vi sono intervistati diversi storici, o presunti tali, del negazionismo. Il documentario si apre con un cartello che recita: ”Attenzione, la pubblicazione e la distribuzione di questo video costituisce reato ed è passibile di arresto in 12 Paesi europei”. Lo conferma il presidente della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici:
– Dal 2008 c’è una legge quadro in Europa per il reato di negazionismo della Shoah che tutti gli stati membri avrebbero dovuto recepire. Sono complessivamente 14 gli stati che l’hanno fatto, paesi più illuminati dell’Italia. E’ evidente che in questo momento – ha sottolineato Pacifici – possiamo soltanto condannare ed invitare i nostri governati ed in particolare Monti a mettere in agenda l’approvazione della normativa.
E sul video diffuso sul web anche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno esprime il proprio dissenso, bollando la vicenda come come una ”vera e propria offesa alla nostra memoria condivisa”.
– Si tratta di un fatto molto brutto e negativo, non solo perchè si ripropone la cultura negazionista prima di qualsiasi fondamento e ispirata da valori antisemiti ma anche perchè utilizza degli strumenti nuovi come la rete: è come se questa ‘malapianta’ si riproducesse in forme nuove – ha detto il sindaco di Roma.
– Negare l’Olocausto è un’offesa alle vittime della Shoah, ai sopravvissuti, a quanti si impegnano a tenere vivo il ricordo di quella tragedia soprattutto tra le nuove generazioni. Occorrono normative severe per contrastare il diffondersi di una folle cultura negazionista che cerca sponda anche attraverso il web, un pericoloso germe di antisemitismo che non può essere tollerato – Ad affermarlo la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, in merito al documentario negazionista diffuso da gruppi neonazisti sul web.

Ultima ora

11:15Elezioni: Lodi, Pd perde dopo 20 anni di governo

(ANSA) - LODI, 26 GIU - Dopo oltre 20 anni di governo di centrosinistra, sconfitta in casa a Lodi per il coordinatore del Pd Lorenzo Guerini. Sara Casanova, segretaria cittadina della Lega Nord di Lodi, ha conquistato la poltrona di sindaco con il 56,9 per cento dei voti. Lodi esce dal commissariamento iniziato l'estate scorsa in seguito all'arresto per l'accusa di turbativa d'asta dell'allora sindaco Pd Simone Uggetti, che era succeduto a Guerini nella poltrona più alta del Broletto. Il centrodestra ha simbolicamente preso il Comune esponendo anche, tra le bandiere istituzionali, anche quella che raffigura il sole delle Alpi e la bandiera di Forza Italia.

11:12Siccità: vescovo Reggio Emilia, preghiere perchè piova

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 26 GIU - Preghiere contro la siccità. Il vescovo della diocesi di Reggio Emilia e Guastalla, mons. Massimo Camisasca - secondo quanto riferisce la stampa locale - ha inviato una lettera a tutti i parroci, chiedendo che si facciano preghiere nelle parrocchie per fare arrivare "piogge riparatrici di questa siccità". Nella lettera - confermata oggi dalla curia - il vescovo sottolinea come si "tratta certamente di raccomandare un uso equilibrato e attento dell'acqua ma nello stesso tempo anche di supplicare il Signore di venirci incontro con piogge riparatrici di questa siccità". Oltre alle preghiere si chiede di offrire "la Santa Messa durante una giornata di questa settimana possibilmente lunedì, martedì o mercoledì". (ANSA).

11:11Prendere la patente a Milano costa in media 1054 euro

(ANSA) - MILANO, 26 GIU - Nel 2016 i giovani tra i 18 e i 19 anni che hanno preso la patente sono stati 287.551, l'8,4% in meno del 2012, forse anche per il costo dei corsi. Lo dice il numero di Quattroruote in edicola domani, che ha condotto un'inchiesta nelle autoscuole di Milano, Roma e Napoli. Per un corso di guida per l'ottenimento della patente B, comprensivo di lezioni in aula di teoria, 10 ore di lezioni di pratica, sei ore di guida cosiddette certificate, ovvero obbligatorie per legge (due delle quali in autostrada o su strada extraurbana e due in orario notturno), e due esami, la cifra media richiesta dalle autoscuole milanesi si attesta su 1.054 €, con un minimo di 920 e un massimo che può arrivare anche 1.253€. Distanziate dal capoluogo lombardo di circa 200 € in media sono sia Roma sia Napoli: quest'ultima risulta comunque più cara della capitale, con un minimo di 750 € e un massimo di 860, contro i 690 e gli 880 della seconda.

11:07Diritti tv: colpo Tim, Olimpiadi 2018 e 2020 sul mobile

(ANSA) - ROMA, 26 GIU - Colpo grosso di Tim: il gruppo guidato da Flavio Cattaneo avrà in esclusiva per il mobile i diritti tv per le Olimpiadi invernali del 2018 a PyeongChang e per quelle estive del 2020 a Tokyo. Lo apprende l'Ansa. L'accordo di esclusiva con Discovery ha appena ottenuto il via libera del Cio.

11:07Ritorno in classe a luglio: preside scuola, c’è ispezione

(ANSA) - NIESCEMI (CALTANISSETTA), 26 GIU - "C'è un'ispezione in corso e per ruolo istituzionale non intendo parlare della vicenda, e non lo farò". Si chiude dietro a un 'no comment' il professore Ferdinando Cannizzo, preside dell'istituto di istruzione superiore "Leonardo Da Vinci", di Niscemi, dove 1.200 studenti e 120 docenti dovranno tornare a scuola, dal 17 al 22 luglio, per completare il numero di ore di presenza obbligatoria dell'anno scolastico 2016-2017, ridotto a dicembre e a gennaio per il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento. "Una cosa però - aggiunge il preside parlando con l'ANSA - ci tengo a dirla: di fronte a un inverno rigido e a delle difficoltà reali non si è perso un giorno di scuola. E questo grazie al grande senso di responsabilità di studenti, genitori, professori e personale Ata. Hanno dimostrato con i fatti di tenere veramente al diritto allo studio".

11:05Terrorismo: foreign fighter davanti a gip non risponde

(ANSA) - ALESSANDRIA, 26 GIU - Si è avvalsa della facoltà di non rispondere Lara Bombonati, fermata nei giorni scorsi con l'accusa di terrorismo internazionale. La foreign fighter italiana, 26 anni, è comparsa questa mattina per la convalida dell'arresto davanti al gip del tribunale di Alessandria, Tiziana Belgrano. La giovane è assistita dall'avvocato Laura Nicoletta Masuelli, del foro di Alessandria. "Non posso dire nulla", le uniche parole del legale d'ufficio. L'udienza si è svolta nel carcere don Soria di Alessandria. La polizia penitenziaria sta ora riportando Bombonati nel carcere di Torino, dove è detenuta.(ANSA).

10:58Tortura: Mattarella, più sforzi a tutela vittime

(ANSA) - ROMA, 26 GIU - "Vanno intensificati gli sforzi per dare voce e offrire tutela a tutte le vittime di ogni forma di tortura e per sradicare questa pratica". E' quanto afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio in occasione della Giornata Internazionale a sostegno delle Vittime della Tortura. "Sevizie e violenze, infatti - sottolinea Mattarella - costituiscono una delle più gravi violazioni dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, sempre e ovunque abbiano luogo". "Il 26 giugno di 30 anni fa entrava in vigore - ricorda il Capo dello Stato - la Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura e le altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti. Fu una scelta di civiltà della Comunità Internazionale per riaffermare la dignità della persona". E, conclude Mattarella, "il nostro Paese, che ha ratificato la Convenzione contro la tortura nel 1989, ne promuove la più ampia ratifica a livello globale".

Archivio Ultima ora