Parapendio: Di Grigoli, ottima prova in Brasile

CARACAS – Nonostante il brutto tempo e il forte vento, la parapendista italovenezuelana Joanna Di Grigoli ha dimostrato tutta la sua classe nei cieli brasiliani. Infatti, nell’Open che si è svolto nella località carioca di Castelo, la caraqueña si è piazzata tra le prime 112 dopo le tre manches disputate, raccogliendo 586 punti.
L’evento, in cui si danno battaglia i migliori parapendisti del mondo, ha aperto la stagione internazionale dell’atleta di origini siciliane, per la terza volta all’Open di Castelo dopo le precedenti del 2008 e 2011.
– Il paesaggio è uno dei più spettacolari del circuito – ha affermato la Di Grigoli -. Castello è un posto bellisimo per volare, il paesaggio sembra estratto dalla preistoria ed è l’unico posto dove trovi aria calda anche se, sfortunatamente, quest’anno il clima non ci ha aiutato tanto. Due giorni prima della gara – ha spiegato la campionessa – c’è stato un’acquazzone, così come il giorno di prova ed i primi due giorni di gara si sono disputati sotto la pioggia”.
Da quanto ha spiegato la Di Grigoli, anche se le condizioni erano avverse si sono potute disputare tutte le tre manches del torneo.
La sportiva ha espresso il suo dispiacere per alcuni errori commessi dagli organizzatori, che avevano segnalato come buone alcune zone dove era invece difficile volare. Situazione che ha influito nel ritiro di alcuni partecipanti.
La criolla si prepara ora per partecipare alla seconda prova della Coppa del Mondo che si disputerà in Francia dal 12 al 19 maggio.

Fioravante De Simone