Summit Osa, Chávez atteso a Cartagena

CARACAS –  Il presidente venezuelano, Hugo Chávez, atterrerà domani sera a Cartagena, in Colombia, per partecipare al VI Summit dell’Organizzazione degli Stati Americani. Le condizioni di salute sono in netto miglioramento dopo le ultime sessioni di radioterapia. Ad accompagnarlo, secondo i media uruguaiani, ci sarà il presidente José Mujica, il cui arrivo è previsto per questa sera  a Caracas.
Lo stato di salute del leader venezuelano, giunto mercoledì sera da L’Avana, aveva sollevato dubbi circa la sua presenza alla ‘cumbre’. Tuttavia rassicurazioni al riguardo erano arrivate già in settimana, da parte del ministro degli esteri colombiano, María Ángela Holguín, che in più occasioni aveva ricordato come Chávez desiderasse tanto partecipare all’evento.

Secondo il comunicato diffuso  dagli organizzatori colombiani, Chávez arriverà domani  alle 14:25 ora locale, pernotterà a Cartagena e farà ritorno a Caracas sabato mattina, un giorno prima della chiusura del summit.
Fonti vicine al Governo venezuelano hanno reso noto che Chávez e la delegazione che lo accompagna, hanno riservato delle stanze in un hotel situato a Boca Grande, una delle spiaggie più visitate della località colombiana.
Al momento si trovano a Cartagena il presidente cileno, Sebastián Piñera, il primo ministro giamaicano, Portia Simpson-Miller, il presidente del Messico, Felipe Calderón, del Guatemala, Otto Pérez, e del Nicaragua, Daniel Ortega, così come il premier di Trinidad e Tobago, Kamla Persad. Il resto dei leaders americani arriverà oggi.
Gli unici paesi assenti saranno Cuba, non invitata per  la mancanza di libertà politiche nel paese, e l’Ecuador, il cui presidente, Rafael Correa, ha deciso di non participare in solidarietà con l’isola caraibica.