Ex Kgb, nel ’60 Marilyn a Mosca

MOSCA  – Marilyn Monroe a Mosca nel 1960, invitata da un agente del Kgb? Lo sostiene un ex agente dei servizi segreti sovietici, protagonista di un documentario di prossima uscita della regista Liudimila Tiemnova, intitolato ‘Monroe nel Paese di Dostoevskij’. La regista sostiene che circolavano giá voci di una visita a Mosca di Marilyn, che avrebbe lasciato improvvisamente il set di ‘Facciamo l’amore’, e che il Kgb l’aveva schedata nei suoi archivi con il nome in codice ‘Masha’.