F1; Rosberg-Schumy, Mercedes: pole da ricordare

Pubblicato il 14 aprile 2012 da redazione

SHANGHAI – Sorpresa targata Nico Rosberg al Gran Premio della Cina, dove il rampollo della Mercedes conquista una pole strepitosa (con 1’35″121), la prima in carriera, mettendo mezzo secondo di gap tra sé e tutti gli altri dietro. Un tempone, arrivato grazie ad un giro perfetto, che acquista ancor più valore se si pensa ai distacchi minimi delle altre vetture nelle qualifiche di Shanghai: nella Q2, ad esempio, dieci vetture in meno di tre decimi. Giornata memorabile per la stella a tre punte, resa tale anche dal risultato di Michael Schumacher, terzo (1’35″691), che però, in virtù della retrocessione di 5 posizioni di Hamilton (secondo con 1’35″626) per la sostituzione del cambio, si andrà ad affiancare al compagno.
Sia Schumi che Lewis hanno fatto in modo di non stressare troppo le gomme quando, resisi conto nel primo intermedio di essere più lenti di Rosberg (che ha fatto un solo giro), hanno rallentato, rinunciando e tornando ai box. Prima fila tutta Mercedes, dunque, cosa rara (non succedeva dal 1955), così come insolita (ultima è in Brasile nel 2009) è l’eliminazione di Sebastian Vettel dopo la Q2 a dimostrazione che la monoposto austriaca quest’anno non è aliena, e fa specie vedere il campione del mondo in difficoltà, soprattutto in considerazione del fatto che il compagno Webber é riuscito a strappare un settimo posto. Sembrerebbe un problema di setup, può darsi che il tedesco campione del mondo abbia scelto un assetto più orientato all’umido sperando che domani piova, anche se al momento le previsioni recitano altro.
Chi invece non può fare altro che pregare per la pioggia è la Ferrari, con Alonso ultimo in Q3 a ben 1,5 secondi dalla vetta e Massa che resta relegato in Q2 al dodicesimo posto, esprimendo tempi analoghi a quelli della Williams. La crisi è profonda e non c’é Alonso che tenga con questo pacchetto. L’asturiano ha dimostrato il suo valore in Malesia portando alla vittoria da solo una vettura inferiore alle altre. Chissà che dopo aver assunto il mago giapponese delle gomme a gennaio la Ferrari non metta sotto contratto anche il mago della pioggia. Alonso guarda avanti e dice che alla fine i team grandi e con una storia saranno davanti. Apre spiragli quindi, anche alla sua Ferrari. Si confermano le ottime Sauber di Kobayashi e Perez (partiranno quarto e ottavo), molto veloci e determinate che domani, potrebbero dire la loro, sperando che riescano a tenere le posizioni alla prima curva. Come previsto, Raikkonen ha sistemato i suoi problemi e si è preso un bel quinto posto in griglia, a 2 decimi da Schumacher, con una Lotus di cui tutto si può dire tranne che sia una monoposto di prim’ordine. Infatti, il compagno Grosjean è rimasto a fare compagnia a Vettel e Massa ai confini della top ten. Domani c’é da aspettarsi due Mercedes veloci, ma non velocissime come oggi in qualifica, ma comunque in grado di andare a cogliere la prima vittoria, con Schumacher che non perdonerà alcun errore al giovane compagno di squadra. Una bassa temperatura potrebbe agevolarle, considerando che hanno problemi con il raffreddamento e l’usura delle gomme posteriori. Anche le McLaren daranno il tutto per tutto domani, con una prima curva al fulmicotone, con Button e Hamilton che proveranno a far fuori un po’ di avversari, anche se sarà difficile arrivare davanti partendo in terza e quarta fila. Idem le Red Bull, anche se si teme che Vettel sarà particolarmente nervoso e arrabbiato e potrebbe anche commettere un errore. Inoltre, se le RedBull sono quelle che abbiamo visto nelle due gare precedenti, le loro performance miglioreranno in modo sensibile nell’ultimo terzo di gara, quando sarà tardi per andare a prendere quelli davanti.

Ultima ora

15:31Calcio: Donnarumma, tifosi Milan contro Raiola

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Da San Siro ai social network, monta la contestazione dei tifosi contro Gianluigi Donnarumma per aver messo in discussione il rinnovo con il Milan firmato a luglio per presunte pressioni psicologiche. Secondo chi lo ha visto allenarsi in mattinata a Milanello, l'umore del portiere è piuttosto negativo, in linea con quanto è apparso ieri durante la partita contro il Verona, quando ha reagito ai fischi e agli insulti scuotendo la testa sconsolato, fin quasi alle lacrime. Dopo la partita il ds rossonero Massimiliano Mirabelli ha criticato ("Sappiamo da dove viene il male") l'agente del portiere, Mino Raiola, senza mai nominarlo, e c'è lo stesso obiettivo nel mirino dei tifosi, che sui social network stanno rilanciando l'hasthag #gigiomollalo, esortando il calciatore a prendere posizione e scaricare il procuratore.

15:09Migranti:sbarcati in 41 in porto Crotone, erano su veliero

(ANSA) - CROTONE, 14 DIC - Quarantuno migranti sono sbarcati stamani al porto di Crotone a bordo di una motovedetta della Guardia di Finanza che li ha intercettati ad un miglio al largo di Capo Colonna. I migranti, tutti irakeni, viaggiavano a bordo di un veliero. Sono in corso, nel porto di Crotone, le operazioni di accoglienza dei profughi come previsto dal sistema coordinato dalla Prefettura che prevede anche delle visite mediche e tutti gli accertamenti relativi alla loro provenienza. I migranti verranno ospitati nel Centro di accoglienza di Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto.(ANSA).

15:02Calcio: Torino, Petrachi ds per altri due anni

(ANSA) - TORINO, 14 DIC - Gianluca Petrachi sarà il direttore sportivo del Torino per altri due anni, fino al 2020. Il club granata, sul proprio sito, ha infatti annunciato di avere prolungato il rapporto con il dirigente. "Dopo otto anni di proficua collaborazione - si legge - ed un importante lavoro svolto insieme, il presidente Urbano Cairo comunica di aver rinnovato il contratto" del direttore sportivo. L'accordo mette fine alle voci sull'addio di Petrachi, che ha molti estimatori, anche all'estero.

14:53Calcio: Serie A, Verona-Milan a Orsato

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Queste le altre designazioni per le partite della 17/a giornata di serie A in programma domenica 17 dicembre alle ore 15. Benevento-Spal (ore 18): Pasqua; Crotone-Chievo: Pairetto; Fiorentina-Genoa: Calvarese; Verona-Milan (ore 12.30): Orsato; Sampdoria-Sassuolo: Gavillucci.

14:52Schiaffi e maltrattamenti bimbi,sospese maestre

(ANSA) - SAN GIORGIO ALBANESE (COSENZA), 14 DIC - Schiaffi, pizzicotti e tirate d'orecchie ai bambini, una decina in tutto, dell'unica classe della scuola d'infanzia di San Giorgio Albanese nel cosentino. E' l'accusa rivolta a due insegnanti alle quali i carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno notificato una misura interdittiva della sospensione per sette mesi. I provvedimenti sono stati disposti dal gip dell Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura della Repubblica. L'indagine condotta dai carabinieri e coordinata dal procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla e dal sostituto Valentina Draetta, è stata avviata a seguito di una denuncia presentata da alcuni genitori. Gli accertamenti effettuati dai militari hanno permesso, in poco tempo, di documentare, con servizi di osservazione e di video riprese all'interno degli spazi didattici, una serie di maltrattamenti posti in essere dalle due insegnanti nei confronti dei bambini in un arco temporale di appena quindici giorni. (ANSA).

14:44Calcio: serie A, Inter-Udinese a Mariani

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sarà Mariani ad arbitrare l'anticipo della 17/a giornata di serie A tra Inter e Udinese, in programma sabato 16 dicembre alle 15. Torino-Napoli (sabato alle 18) sarà diretto da Mazzoleni e Roma-Cagliari (sabato alle 20.45) da Damato. Per Bologna-Juventus (domenica alle 15) designato Banti. Il posticipo delle 20.45 tra Atalanta e Lazio è stato affidato a Irrati.

14:43Expo: Pg, da Sala danno di particolare gravità

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Il sindaco di Milano Giuseppe Sala, ex ad di Expo, avrebbe causato, assieme all'ex manager Angelo Paris, un "danno di particolare gravità" alla società che gestiva l'Esposizione con l'affidamento diretto alla Mantovani spa della fornitura di 6mila alberi per l'evento, parte del capitolo 'verde' dell'appalto per la Piastra dei Servizi. Lo scrive la Procura generale nell'atto di chiusura indagini per abuso d'ufficio notificato ieri. Secondo l'accusa, mancava anche il "requisito dell'urgenza" per l'affidamento senza gara.

Archivio Ultima ora