Tumori: prostata, tecnica con ultrasuoni

LONDRA – Sembra essere molto promettente la nuova tecnica impiegata per trattare il tumore alla prostata allo stadio iniziale: prevede l’impiego di fasci diretti di ultrasuoni, ha minori effetti collaterali delle attuali terapie, e sembra ridurre il rischio di impotenza e incontinenza. A spiegarne i dettagli é lo studio pubblicato su ‘Lancet oncology’. I medici dello University College Hospital di Londra hanno condotto una prima sperimentazione pilota su 41 pazienti, con risultati incoraggianti.