Censimento, sono 59.6 milioni gli italiani. Triplicati gli stranieri

Pubblicato il 27 aprile 2012 da redazione

ROMA – L’Italia cresce anche se poco (+4,3% in dieci anni) anche se grazie sempre agli stranieri. Aumenta il numero delle famiglie (+12% circa) ma si riducono le loro dimensioni. Si triplica il numero delle famiglie (circa 71 mila) che vivono in alloggi di fortuna, come baracche e roulotte. E’ la fotografia dell’Italia secondo i primi risultati del 15/o censimento dell’Istat, il primo svolto su web, che ha fissato l’immagine del nostro paese al 9 ottobre 2011.
”E’ una popolazione in movimento – ha commentato il presidente dell’ Istat Enrico Giovannini – dopo quasi vent’anni di stagnazione, la popolazione è cresciuta di circa il 4,3%, anche se per effetto esclusivo degli stranieri. Alcuni comuni perdono abitanti, altri ne guadagnano. Certamente c’è una forte mobilità.
Un po’ sorpreso, Giovannini si dice dello ”scarto significativo” tra dati anagrafici e i censiti che ci ”facevano ritenere che eravamo al di sopra dei 60 milioni di abitanti. Ci sono però 700 mila stranieri che iscritti all’ anagrafe non sono stati rintracciati, forse sono diventati irregolari o sono ritornati nel loro paese”. *
+2.5 MLN RESIDENTI DALL’ULTIMO CENSIMENTO DEL 2001. Le famiglie passano da 21.810.676 a 24.512.012 (+12,4%); il numero medio di componenti passa da 2,6 a 2,4. Solo 34 mila l’incremento dagli italiani, tutto il resto è dovuto agli stranieri che sono triplicati (da 1.334.889 a 3.769.518), sono il 6,34% della popolazione (erano il 2,34%).
OLTRE 71 MILA FAMIGLIE VIVONO IN BARACCHE O ROULOTTE. E’ un dato più che triplicato, erano 23.336 nel 2001.
– E’ un dato interessante – ha detto Giovannini – bisogna approfondirlo e capire se è reale o legato alle tecniche di rilevazione.
ROMA LA CITTÀ PIÙ POPOLOSA. La capitale conta 2.612.068 residenti. Il comune meno popoloso è Pedesina (Sondrio) con soli 30 residenti. Il comune che dal 2001 ha aumentato di più gli abitanti, +220,1%, è Rognano (Pavia) mentre Paludi (Cosenza) ha il primato del più forte calo (-41,2%). Roma, con 1.307,7 km/q di superficie, è il comune più esteso; quello più piccolo e’ Fiera di Primiero (Trento) con appena 0,2 km/q.
OLTRE 1.5 MLN IN PIÙ DI ABITAZIONI. 28.863.604 le abitazioni (+5,8%), quasi 24 milioni sono occupate da residenti (3%). Gli edifici sono 14.176.371 (+11%). Censiti 9.607.577 numeri civici. Il confronto tra il numero di interni ad uso abitativo di ciascun indirizzo e il numero di famiglie registrate in anagrafe allo stesso indirizzo ha generato 2.708.087 potenziali abitazioni non occupate o di famiglie dimoranti non iscritte in anagrafe.
24.700.000 FAMIGLIE HANNO RISPOSTO AL CENSIMENTO. Il 44% dei questionari è stato riconsegnato agli uffici del comune, il 22,6% agli uffici postali, il 33,4% via Internet. 25 milioni i questionari consegnati alle famiglie.
ENTRO IL 31 DICEMBRE ALTRI DATI. Entro l’anno sarà pubblicata la popolazione legale di ciascun comune distinta per sesso, anno di nascita e cittadinanza italiana o straniera. Per tutti gli altri dati, si dovrà attendere settembre 2013; entro maggio 2014 saranno rese note tutte le altre informazioni.
SI VA VERSO IL ‘CENSIMENTO CONTINUO’. Il materiale informativo di questo censimento permetterà, alla pari di altri paesi, di avere un censimento via via aggiornato con le anagrafi. Si prevedono solo indagini specifiche per completare le informazioni.
– Con quanto raccolto – ha sottolineato Giovannini – siamo in grado di replicare al momento il 40% delle domande poste.

Ultima ora

12:48Ubi: pm Bergamo, a processo tutti i 31 imputati

(ANSA) - BERGAMO, 15 DIC - Il pm di Bergamo Fabio Pelosi ha insistito nella richiesta di rinvio a giudizio per 31 imputati (30 persone fisiche e la stessa banca) per il caso Ubi. La Procura, nel corso dell'udienza preliminare, ha chiesto il processo, tra gli altri, per il banchiere Giovanni Bazoli e per il consigliere delegato Victor Massiah. Le accuse sono di ostacolo agli organismi di vigilanza e di presunte interferenze illecite in vista della formazione dell'assemblea del 2013. (ANSA).

12:43Nuoto: bene azzurri a Europei, Panziera in finale 200 dorso

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Buona mattinata per gli azzurri ai campionati europei di nuoto in vasca corta, in corso a Copenhagen. Margherita Panziera ha guadagnato la finale dei 200 dorso, con il quarto tempo, giungendo seconda in batteria alle spalle della campionessa ungherese Hosszu. Finale conquistata anche per le ragazze dei 200 farfalla, Alessia Pirozzi e Ilaria Bianchi. Grande risultato anche per le staffettiste della 4X50 sl, che vincono la batteria davanti a Francia e Polonia in 1.37"74 e volano in finale con il quarto tempo. In semifinale Arianna Castiglioni e Martina Carraro nei 100 rana. Semifinale raggiunta anche per Luca Dotto e Marco Orsi nei 50 sl uomini. Nei 100 rana maschili in semifinale Luca Pizzini, che vince la sua batteria e fa il primato personale in 58"93, anche se spaventa il 56"663 con cui l'olandese Kammkinga ha vinto la quarta batteria. In semifinale nei 100 rana anche Fabio Scozzoli in 57"31 e Nicolò Martinenghi, quest'ultimo con il tempo di 57"78 nuovo primato personale. (ANSA).

12:40Terrorismo: algerino arrestato dal Ros in stazione Foggia

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Arresto a Foggia per terrorismo internazionale: un cittadino algerino, Yacine Gasry, è stato rintracciato e fermato dai Carabinieri del Ros nella stazione ferroviaria della città in esecuzione di un provvedimento dell'Ufficio esecuzione penale della Procura generale di Napoli. L'uomo è stato condannato in via definitiva a quattro anni, nove mesi e 21 giorni di reclusione per associazione con finalità di terrorismo internazionale. Secondo l'accusa, avrebbe fatto parte di una rete che forniva sostegno logistico a formazioni terroristiche algerine. Gasry venne arrestato nel 2004, insieme ad altri stranieri, in seguito a indagini condotte dal Ros e coordinate dalla procura di Napoli dopo gli attentati dell'11 settembre. L'inchiesta riguardava una rete di supporto logistico del Fronte islamico di salvezza (Fis) algerino attiva in Italia tra le province di Napoli, Caserta, Vicenza e Milano.

12:37M5S: sindaca Dorgali annuncia su Fb, sono indagata

(ANSA) - NUORO, 15 DIC - La sindaca di Dorgali (Nuoro) Maria Itria Fancello, del Movimento 5 stelle, è indagata dalla Procura di Nuoro per turbativa d'asta. Lo ha annunciato lei stessa su Facebook, in nome di quella trasparenza richiesta dal suo partito. "Volevo informare i cittadini di Dorgali che mi è stata notificata una richiesta di proroga delle indagini da parte della procura di Nuoro - spiega - a quanto pare, insieme a mio marito, ex dipendente della cooperativa Ghivine, e all'assessore Fabrizio Corrias sono indagata per turbativa d'asta. Per quanto sono riuscita a ricostruire, non ho ricevuto avvisi di garanzia, né ero a conoscenza dell'attività, si tratterebbe della gara di aggiudicazione della gestione dei siti archeologici. Un bando che è stato pubblicato il giorno successivo all'insediamento del nuovo consiglio comunale. Per cui né io, né altri componenti della giunta abbiamo avuto nulla a che fare con la gara, assegnata da un'apposita commissione". "Ho fiducia nella giustizia - prosegue la prima cittadina di Dorgali - e mi sento confortata dal fatto di aver sempre agito per il bene dei cittadini. Ve lo dovevo per quella trasparenza che contraddistingue il MoVimento 5 Stelle. Vi terrò aggiornati." (ANSA).

12:32Brexit: Gentiloni, seconda fase non più facile della prima

(ANSA) - BRUXELLES, 15 DIC - "La seconda fase (dei negoziati sulla Brexit, ndr) non sarà più facile della prima": lo ha detto il premier Paolo Gentiloni, spiegando che ieri il Consiglio Ue ha "accolto con grande cortesia" la disponibilità espressa dalla premier britannica Theresa May nel suo intervento. Il summit Ue discuterà di Brexit questa mattina, senza la May. Ieri la premier ha "rivendicato la linea con la quale siamo riusciti ad arrivare all'intesa con la Commissione qualche giorno fa", ha spiegato Gentiloni, ribadendo che i leader Ue restano "consapevoli" delle difficoltà della seconda fase.

12:30Francia: scontro treno-scuolabus, bilancio sale 6 morti

(ANSA) - PARIGI, 15 DIC - Il bilancio della collisione tra un treno regionale e uno scuolabus a Milau, nel sud-ovest della Francia, sale a 6 morti. E' quanto rivela France Info precisando che altri due ragazzi oltre ai quattro annunciati ieri non ce l'hanno fatta. Entrambi avevano 11 anni.

12:06Terrorismo: espulso francese, ha mimato spari contro Cc

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Con un provvedimento firmato dal ministro dell'interno, Marco Minniti, è stato espulso un cittadino francese 23enne, convertito all'Islam radicale, che era stato arrestato per reati comuni il 29 agosto scorso dai Carabinieri in provincia di Cuneo. Già segnalato dalle autorità transalpine quale simpatizzante jihadista, informa il Viminale, durante le procedure di identificazione aveva mimato il gesto di "sparare" contro i Carabinieri e di "far detonare" un ordigno esplosivo, citando Allah. Con quella di oggi sono 101 le espulsioni eseguite con accompagnamento nel proprio Paese, nel corso del 2017 e 233 quelle eseguite dall'1 gennaio 2015 ad oggi, riguardanti soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso.

Archivio Ultima ora