Commemorato il 1º Maggio da Maggioranza e Opposizione

Pubblicato il 01 maggio 2012 da redazione

CARACAS – Maggioranza e Opposizione, ognuno a modo loro, hanno festeggiato un nuovo Primo Maggio. Per la maggioranza di governo, questo, è stato un primo Primo Maggio senza il presidente Chávez, dopo la conquista del potere. Ma, anche così, non è mancato un affollatissimo corteo (sono stati migliaia e migliaia i lavoratori con le loro maglie rosse giunti in autobus da ogni angolo del Venezuela giá dalle prime ore dell’alba) che ha avuto come meta finale la storica Piazza O’Leary. Inutile soffermarsi sulla guerra di cifre che ha visto protagonisti, come tradizione, maggioranza e Opposizione. Certo è che alla Piazza O`Leary si è riversata una immensa marea rossa.
Il ministro degli Esteri, Nicolás Maduro, ha invitato i presenti a “studiare attentamente la nuova Legge del lavoro”, promulgata dal presidente Chávez poco prima di prendere l’aereo per recarsi alla vicina Cuba dove dovrà sottoporsi ad un nuovo ciclo di cure contro il cancro.
Il ministro ha ricordato che con la Lot è stato creato un Consiglio Superiore del Lavoro la cui responsabilità sarà quella di controllare che nei prossimi anni venga applicata la nuova legge.
– Oggi – ha sottolineato Maduro – possiamo ricordare il piombo, la ‘peinilla’, il gas lacrimogeno e i nostri caduti. Oggi possiamo dire che i nostri sacrifici sono valsi la pena.
Riferendosi, poi, all’Opposizione, il ministro ha affermato:
– Cosa ha detto l’Opposizione? Ha detto che i provvedimenti contemplati nella nuova Legge del Lavoro provocheranno disoccupazione. Se tornano al potere la derogheranno. Per questo dobbiamo gridare dal più profondo del nostro cuore: “Non torneranno”.
I simpatizzanti dell’Opposizione, dal canto loro, hanno commemorato il Primo Maggio con un corteo multicolore che, partito dal quartiere El Rosal, è giunto in prossimità della “Casa del Giornalista”, sede del Sindacato dei Lavoratori della Stampa, nella Avenida Andrés Bello.
Qui, i leaders delle varie sigle sindacali indipendenti hanno accusato il Governo di aver approvato una Legge del lavoro senza aver consultato i lavoratori. Inoltre, hanno protestato una volta ancora per la mancata firma dei contratti collettivi scaduti e non più discussi e rinnovati.

Ultima ora

17:11Calcio: Schick ci crede, la Roma è da scudetto

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - "Sono venuto qui perché credo nella strada che ha intrapreso la Roma. Siamo sempre in una posizione di classifica che ci permette di pensare allo scudetto. Possiamo vincerlo già quest'anno". Nonostante i due pareggi consecutivi in trasferta con Genoa e Chievo, Patrik Schick è convinto che la i giallorossi possano puntare al titolo. Il giocatore ceco, intervistato da Sky Sport24, spera di poter dare il proprio contributo: "Sono un attaccate e penso fare gol, quando gioco voglio segnare, questo è il mio obiettivo - sottolinea -. Essere il giocatore più pagato nella storia della Roma non mi pesa, anzi è al 100% una grande motivazione per me, farò tutto il possibile per non deludere nessuno". Schick rivela poi di aver legato in particolar modo con Dzeko nello spogliatoio di Trigoria: "Edin parla molto bene la mia lingua. E penso che anche il feeling in campo vada bene. Potenzialmente forse possiamo formare la coppia di attaccanti più forte della Serie A, ma poi dobbiamo confermarlo sul campo".

17:07Droga: Gdf scopre 26 chili di cocaina a Vipiteno

(ANSA) - BOLZANO, 14 DIC - La Guardia di finanza ha bloccato alla barriera dell'autostrada del Brennero a Vipiteno un cittadino italiano di 43 anni, che stava portando in Italia 26 chili di cocaina. La Citroen Ds5, con targa tedesca, condotta dall'uomo, accompagnato da familiari, non si era fermata all'alt e i finanzieri l'hanno inseguita fino a raggiungerla nei pressi dell'area di servizio Trens Ovest. Il conducente mostrava evidenti segni di nervosismo, che facevano ritenere opportuni alcuni approfondimenti, anche con l'ausilio del cane Escort dell'unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza di Bolzano. Infine, in un'officina meccanica, nascosti all'interno dei longheroni dell'autovettura, sono stati trovati 22 panetti per complessivamente 26 chili di cocaina, che sul mercato avrebbero potuto fruttare oltre un milione di euro. Il cittadino italiano è stato tratto in arresto.

17:03Donna incinta avvelenata: condanna a tre anni e sei mesi

(ANSA) - BOLOGNA, 14 DIC - Tre anni e sei mesi per lesioni aggravate da premeditazione e uso di sostanza corrosiva. E' questa la pena a cui il Tribunale di Bologna ha condannato il 36enne dipendente pubblico che nel giugno del 2016 aveva avvelenato a Valsamoggia (Bologna) la compagna incinta alla 30/a settimana diluendo in una Coca Cola un detersivo per lavastoviglie. L'uomo è stato invece assolto da tentato procurato aborto perché il fatto non sussiste. "Siamo soddisfatti per l'assoluzione per il reato di tentato procurato aborto in accoglimento delle tesi difensive da sempre propugnate - hanno commentato gli avvocati Patrizio Orlandi e Simone Zambelli - Attendiamo le motivazioni della sentenza per le valutazioni circa l'impugnazione. Ora confidiamo che su questa triste vicenda cali al più presto l'oblio nell'interesse di tutti i soggetti coinvolti". La donna dopo l'avvelenamento partorì. (ANSA).

17:00Basket: Pianigiani, Panathinaikos come scalare una montagna

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Il Panathinaikos (7-4) è quarto in classifica e Oaka assomiglia ad una fortezza inespugnabile (i greci non ci perdono da oltre un anno in Eurolega); l'Ax Milano (3-8) è invece nel gruppo delle ultime ed è reduce da tre sconfitte consecutive in Coppa e dalla batosta di Torino in campionato. "Giocare contro un'altra big - spiega coach Pianigiani - e in un momento difficile, a causa delle sconfitte e della perdita di fiducia, significa dover scalare un'altra montagna. Il Panathinaikos gioca in un ambiente particolare, hanno grande taglia fisica e atletismo e la loro difesa tende a stritolarti. Noi dovremo essere mentalmente duri per ritrovare le nostre qualità offensive". L'Olimpia ad Atene sarà senza Young e Goudelock ma conta di recuperare Gudaitis (problema al ginocchio) e Cusin (botta all'occhio). Novità infine dal mercato: torna a casa Lorenzo Bartoli, tesserato da Milano per raggiungere il numero minimo di 5 italiani da schierare in campionato dopo i prestiti di Fontecchio a Cremona e La Torre a Udine.

16:56Calcio: Antimafia, Daspo deve essere più severo

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - "Intervenire sul Daspo, sia prevedendo termini di efficacia più severi che introducendo l'obbligo e non più la facoltà di imporre al destinatario di presentarsi agli uffici di pubblica sicurezza nel corso delle manifestazioni sportive; valutare l'introduzione di misure, come strutture sul modello inglese, che consentano di trattenere temporaneamente soggetti in stato di fermo all'interno dello stadio". Lo si legge nella relazione tra mafia e sport approvata oggi all'unanimità dalla Commissione parlamentare antimafia. "A Torino - si legge ancora - la 'ndrangheta si è inserita come intermediaria e garante nell'ambito del fenomeno del bagarinaggio gestito dagli ultras della Juventus, arrivando a controllare i gruppi ultras che avevano come riferimento diretto diverse locali di ndrangheta Le risultanze dell'inchiesta parlamentare hanno consentito di rilevare varie forme, sempre più profonde, di osmosi tra la criminalità organizzata, la criminalità comune e le frange violente del tifo organizzato".

16:52Truffa: raggiro a vip, 8 anni a ‘Madoff in gonnella’

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Condannata ad 8 anni e 3 mesi di reclusione Bruna Giri, la 'Madoff in gonnella', ex procuratrice finanziaria, accusata di una maxitruffa ai danni di alcuni risparmiatori della Roma bene. Lo hanno deciso i giudici della ottava sezione penale ha disposto una provvisionale milionaria nei confronti dei tanti che si sono costituti parte civile. Giri nel marzo del 2015 era stata arrestata nella Repubblica di Santo Domingo perché destinataria di una ordinanza cautelare emessa dal gip del Tribunale capitolino. Il pm Stefano Rocco Fava contestava alla Giri di essere "ideatrice, capo e promotore di un complesso programma truffaldino attivo nel settore dell'intermediazione creditizia" avvalendosi dell'attività di stretti collaboratori "sia nella fase di raccolta del risparmio che in quella di reimpiego e occultamento di capitali".

16:49Gerusalemme: Hamas, ogni venerdì sia giorno di rabbia

(ANSAmed) - TEL AVIV, 14 DIC - Il capo politico di Hamas Ismail Haniyeh ha chiesto che d'ora in poi ogni venerdì sia dichiarato "giorno di rabbia" contro la decisione di Trump su Gerusalemme e fin quando questi non la ritirerà. Haniyeh è intervenuto alla manifestazione pubblica in corso a Gaza per i 30 anni della fondazione della fazione islamica. "Lavoreremo perché l'amministrazione Usa - ha proseguito - cambi questa ingiusta dichiarazione". "Il nostro obiettivo è rompere la posizione americana, butteremo giù la decisione di Trump una volta per tutte".

Archivio Ultima ora