Fegiv a caccia di giovani nel Csiv di Guanare

CARACAS – Cercare in ogni angolo del Venezuela i ragazzi e le ragazze di origine italiana, riunirli in un unico schieramento ed insieme a loro cercare di riscattare la cultura e le tradizioni del Belpaese. Questo l’obiettivo dei giovani di Fegiv (Federazione Di Giovani Italo Venezuelani) che sabato hanno fatto tappa nel Centro Sociale italo-venezuelano di Guanare per presentare la Federazione, con la speranza di convincere gli under35 che fanno vita nei club a sommarsi al gruppo.
Quella che cerca e promuove Fegiv è una unione di giovani, un fronte generazionale per conquistare maggior visibilità all’interno dell’associazionismo italiano in Venezuela – dove dominano gli ‘anta’ – che deve essere svecchiato per poter rispondere in modo congruo alle necessità dei nuovi oriundi, i quali hanno caratteristiche, bisogni ed interessi diversi da quelli dei pionieri arrivati nel dopo-guerra.
Hanno accompagnato la delegazione di Fegiv, arrivata da Barquisimeto e Maracay, i membri di ArcGuanare (l’Associazione Regionale Camapana della città dello stato Portuguesa). I giovani italo-venezuelani di Guanare, attraverso il loro account Facebook, ringraziano “i ragazzi di Fegiv, l’Associazione campana, siciliana ed abruzzese per la collaborazione e l’appoggio offerti, il Csiv della città per aver messo a disposizione le sue istallazioni e la ‘Alcaldia’ di Guanare per aver prestato gli strumenti per il suono e il video bean”.
Le associazioni e i club italiani interessati ad ospitare una ‘charla de presentación’ di Fegiv, possono rivolgersi a fegivenezuela@gmail.com oppure secretaria@fegiv.com.

M.V.