Da Molfetta a Corato, un viaggio tra passato, presente e futuro

Pubblicato il 13 maggio 2012 da redazione

MOLFETTA – La visita del Console venezuelano Borges alle comunità italo venezuelane di Molfetta e Corato in occasione della “II Jornada con la Comunidad y asociaciones italo-venezolanas” non è solo un’occasione per espletare impegni diplomatici e pratiche consolari, ma soprattutto è un modo per riunire la comunità italo venezuelana, rivivere bellissimi ricordi ed affacciarsi verso il futuro con ottimismo.

Molfetta e Corato sono due cittadine in provincia di Bari che vivono in maniera netta ed evidente il legame tra Italia e Venezuela, non solo la comunità italo venezuelana è viva e presente sul territorio, ma è la pietra d’angolo su cui le due cittadine hanno costruito l’attuale tessuto sociale ed economico. A testimonianza della folta presenza degli italo venezuelani a Molfetta il console Borges ha fatto visita all’associazione Molfettesi nel Mondo, ed a Corato con l’occasione dell’omaggio floreale alla statua di Simon Bolivar c’è stata la visita al centro italo venezuelano.

La storia di Molfetta è particolare, 60.000 abitanti popolano la città, oltre 60.000 molfettesi vivono nel mondo, una rara particolarità che porta a catapultarsi all’interno dell’associazione e vivere ed ascoltare, toccare con mano il modo di essere di un emigrato italiano: la sofferenza che si mescola alla soddisfazione di avercela fatta è impressa nei volti delle persone che fanno parte dell’associazione. L’impegno giornaliero, il sudore della conquista si mescola con la devozione e la preghiera, la gratitudine verso il Signore è visibile nella presenza della Virgen de Coromoto in bella mostra all’interno dell’Associazione e una foto di Don Tonino Bello “l’apostolo della Pace” il sacerdote degli immigrati.

Non solo l’associazione Molfettesi nel Mondo, ma anche un consigliere comunale nominato ambasciatore dei molfettesi nel mondo testimonia come anche l’amministrazione comunale esalti e preservi il valore degli emigrati molfettesi. Benito Cimmillo è l’incaricato di tenere vivi i rapporti con i concittadini residenti al’estero. Ciò che colpisce del signor Cimmillo, immigrato per tanti anni in Venezuela, è l’amore per la sua città, un amore smisurato che riesce a trasmettere agli altri in poco tempo. Basta un giro per la città con il Signor Cimmillo che ti innamori di Molfetta e della sua gente. Ciò che fa percepire il calore, il cuore, l’aspetto umano è l’evento Molfetta Day. Un evento che celebra con amore, orgoglio e attaccamento della città verso tutti gli emigrati sparsi nei cinque continenti che con il loro lavoro hanno contribuito a dare a Molfetta progresso e benessere a fronte di sofferenze difficili da cancellare. Il gesto più bello che racchiude il significato intimo di questo evento è l’arrivo in città di una delegazione di Molfettesi sparsi nel mondo.

Persone, queste, che non hanno la possibilità economica di tornare a Molfetta. L’amministrazione si fa carico di tutte le spese permettendo così a persone che non vedono Molfetta da anni di tornare sul suolo natio e poter vedere con i loro occhi la trasformazione della città. Una città lasciata nel dopoguerra e divenuta ricca negli anni anche grazie ai loro sacrifici. Evento senza dubbio commovente e di forti contorni morali e sociali.

Da Molfetta si passa a Corato, si lascia l’associazione dei Molfettesi nel Mondo e si entra nel centro italo venezuelano di Corato, istituito negli anni 60 con il ritorno in patria di coratini che avevano lasciato il Venezuela. Tra questi conosciamo Vincenzo Agatino, il presidente del centro italo venezuelano di Corato.

Nel signor Agatino si rispecchia tutta la comunità italo venezuelana. Lo osservi ed subito noti l’umiltà, la perseveranza dell’uomo. Nei suoi occhi e nelle sue rughe si leggono i sacrifici fatti negli anni e l’amore verso il Venezuela. Grazie al lavoro quotidiano del signor Agatino e delle persone che danno vita al centro italo venezuelano si continua ancora oggi a respirare l’aria del Venezuela a Corato. Un mix di passione e amore, ricordi indelebili che si fondono con l’amore verso Corato.

Si va via con tanta gioia nel cuore, ma anche con un senso di vuoto: vivere a contatto con la comunità italo venezuelana ti fa capire che i tempi sono cambiati: i valori, i sacrifici fatti da uomini che hanno creato l’indissolubile rapporto tra Italia e Venezuela è difficile da rivivere vere nelle nuove generazioni. L’attaccamento ai valori, lo spirito di sacrificio, la voglia di combattere che ha caratterizzato il flusso migratorio degli italiani in Venezuela si è perso.

Ma il futuro va affrontato con ottimismo, l’esempio non manca, è un valore che va preso in considerazione per poter vivere questi tempi difficili con fiducia, sacrifico e lavoro.

Gennaro Buonocore

Ultima ora

21:37Usa: media, Pentagono ammette programma su Ufo

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Il Pentagono ha riconosciuto per la prima volta l'esistenza di un programma (non classificato ma noto a pochi) per indagare sugli Ufo. Lo scrivono alcuni media Usa. Il programma, lanciato nel 2007, e' stato interrotto nel 2012 ma i suoi sostenitori affermano che, mentre il dipartimento alla Difesa ha messo fine ai fondi, esso rimane in vita. Negli ultimi cinque anni dirigenti legati al programma hanno continuato a indagare su episodi riportati da militari.

21:30Ghiaccio: a Carolina Kostner il nono tricolore

(ANSA) - TRENTO, 16 DIC - È sempre Carolina Kostner la regina del pattinaggio azzurro di figura. Ai Campionati italiani 2018 la gardenese delle Fiamme Azzurre strega l'Agorà di Milano, con un programma libero grazie a cui conquista il nono titolo tricolore in 15 anni. Carolina realizza un secondo segmento da 140.43 punti (64.07 di valutazione tecnica e 77.36 per i components, -1 di deduzione) per un risultato complessivo di 222.34. "Sono davvero super felice, per la prestazione e per questa atmosfera fantastica - ha detto appena terminata la gara -. A ogni uscita riesco a fare un passetto in avanti, a aggiungere qualcosa in più, e questo mi dà fiducia e consapevolezza nel percorso di crescita che sto facendo perché ci sono margini di miglioramento e credo di poter progredire ancora". Seconda Giada Russo (Ice Club Torino), con 166.16 punti e ora certa di partecipare come seconda azzurra in gara alle prossime Olimpiadi di Pyeongchang 2018, mentre Elisabetta Leccardi (Agorà) ha completato il podio con 154.57. (ANSA).

21:28Calcio: Torino-Napoli 1-3, azzurri tornano in vetta

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il Napoli sbanca l'Olimpico di Torino battendo 3-1 i granata e si riprende il primato in classifica ai danni dell'Inter, battuta in casa dall'Udinese in un altro anticipo della 17/a giornata. Una festa per gli azzurri di Sarri - reduci dalla sconfitta con la Juve, dall'eliminazione dalla Champions e dal pari con la Fiorentina - ed anche per Marek Hamsik, che realizzando la rete del 3-0 ha raggiunto il record di segnature in azzurro, 115 gol, che apparteneva finora a Diego Armando Maradona. Il Toro è stato subito messo in ginocchio da una rete di Koulibaly al 4' e ha continuato a subire la pressione del Napoli, in gol ancora al 25' con Zielinski e al 30' con lo slovacco. Nel secondo tempo, Belotti ha accorciato le distanze al 19' e i granata si sono fatti più attivi e a volte pericolosi, ma non sono più riusciti a battere Reina.

21:24Calcio:1-0 al Gremio, Real Madrid vince Mondiale club

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il Real Madrid ha vinto il Mondiale per club battendo 1-0 (0-0) i brasiliani del Gremio nella finalissima giocata questa sera ad Abu Dhabi. Decisivo il gol di Cristiano Ronaldo su punizione all'8' della ripresa.

21:19Usa: Trump, con taglio tasse crescita fino al 6%

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Donald Trump ha difeso oggi il testo della riforma fiscale concordata dai repubblicani respingendo le critiche che avvantaggerà più i ricchi che la middle class. La previsione del presidente è che l'economia Usa comincerà a volare dopo l'approvazione della legge, crescendo dall'attuale 3% al "4%, 5% e forse anche 6% alla fine".

21:11Leader estrema destra a Praga,no all’Ue in Europa del futuro

(ANSA) - PRAGA, 16 DIC - I leader dei partiti populisti dell'estrema destra europea, uniti oggi a Praga per discutere del futuro dell'Europa si sono impegnati a lavorare insieme per creare un nuovo modello di cooperazione continentale distante dal modello dell'Unione europea. Rivolgendosi ai partecipanti della conferenza Marine Le Pen, alla guida del Front National francese, ha definito l'Ue "una organizzazione disastrosa" che "sta uccidendo l'Europa". Geert Wilders, fondatore del partito anti-Islam olandese per la Libertà, ha proposto che l'Europa segua l'esempio del presidente Usa Donald Trump che ha imposto un bando sull'immigrazione da alcuni Paesi a maggioranza musulmana.

21:11Inaugurato primo Gufo Bar nel Bresciano, titolari minacciati

(ANSA) - BRESCIA, 16 DIC - E' stato inaugurato a Palazzolo sull'Oglio, nel Bresciano, il primo Gufo Bar in Italia, locale che espone gufi vivi. Dopo che i proprietari avevano ricevuto minacce, anche di morte, da gruppi di animalisti, all'apertura, avvenuta nel pomeriggio, non si sono registrate tensioni nonostante la presenza di un corteo animalista composto da una ventina di persone. Alla prima mancavano però proprio i gufi. "Abbiamo temuto tensioni e quindi la scelta è stata quella di non esporre gli animali" hanno detto i titolari del bar di Palazzolo sull'Oglio. "Non rinunciamo al nostro progetto, ma vogliamo comunque verificare bene cosa dica la legge sulla presenza di animali nei locali. I nostri gufi - hanno aggiunto - sono nati, cresciuti in cattività e regolarmente registrati. Agli animalisti che minacciano di entrare nel locale per liberare i gufi diciamo che, se liberati, gli animali morirebbero".

Archivio Ultima ora