Il Psg vuole ‘il pocho’ Lavezzi, La Juve sulla pista di Van Persie

ROMA – Da Mario Balotelli ai mal di pancia di Ibrahimovic, i primi possibili botti di mercato ruotano tutti intorno al Milan, ancora ‘rotto’ dall’emozione del saluto dei suoi senatori. Rossoneri che dopo aver ceduto lo scudetto alla ringiovanita ‘Vecchia Signora’ sono chiamati così a rifarsi il look nel mercato estivo dopo gli addii ai vari Nesta, Inzaghi, Gattuso, Van Bommel e Seedorf. Maquillage che potrebbe rendersi ancor più robusto nel caso di una rinuncia anticipata al capocannoniere milanista che, secondo fonti parlamentari in parte smentite però da un comunicato del club rossonero, non si parlerebbe più con il tecnico Massimiliano Allegri e sarebbe al centro di continui dissidi e battibecchi all’interno dello spogliatoio milanista.

“Situazione insostenibile” da risolvere magari con uno scambio con il Manchester City di Mancini che lascerebbe a sua volta tornare a Milano SuperMario. Ipotesi anche questa stoppata sul nascere dal procuratore dei due giocatori Mino Raiola secondo cui “Zlatan non rientrerà in nessuno scambio e Mario sta bene al City, è impossibile”. Ma tra smentite e indiscrezioni il mercato estivo comincia a prendere forma con altre operazioni di mercato che riguardano sempre milanisti sul piede di partenza: con Rino Gattuso che sogna di chiudere la carriera con la squadra che lo lanciò ad alti livelli, gli scozzesi dei Ranger Glasgow, e Alessandro Nesta in attesa di ‘scoprire’ l’America.

“Rino – la conferma del suo procuratore, Claudio Pasqualin – vorrebbe indossare nuovamente la maglia dei Rangers. In base alle recenti novità, questa speranza non è più un’utopia. Sono più fiducioso ora che la squadra scozzese ha nuovamente una proprietà”.

Restando in casa rossonera ancora da decidere il futuro di Maxi Lopez, in prestito dal Catania al Milan che ancora non ha deciso di esercitare il diritto di riscatto: “Non mi risulta una destinazione estera per Maxi Lopez – spiega il suo agente Andrea D’Amico – Il Milan ha un diritto di riscatto, ancora non ho incontrato Galliani per capire quale sia la volontà del Milan”.

Passando ai campioni d’Italia, si continua a parlare del possibile ritorno di Sebastian Giovinco autore di una grande stagione al Parma: “Giovinco – aggiunge sempre D’Amico – torna alla Juventus solo se viene considerato un grande giocatore su cui puntare, ma alle spalle del Parma potrebbero esserci altri grandi club”.

Bianconeri che, salutato definitivamente Del Piero, sono sempre più alla ricerca di top player da Champions e proprio oggi potrebbe essere la giornata giusta per avere una prima schiarita sul fronte Van Persie. Il fuoriclasse olandese dell’Arsenal è l’obiettivo numero uno del club juventino, sembra che ci sia stato anche un incontro con il suo agente a Torino lo scorso fine settimana per provare a gettare le basi di una trattativa. In Inghilterra però i Gunners non si arrendono e proprio oggi proporranno all’olandese il rinnovo del contratto fino al 2016.

Caldissimo il fronte mercato dell’altra finalista di Coppa Italia, il Napoli, con Lavezzi che sta per cedere alle lusinghe parigine del Psg di Ancelotti, anche se nelle ultime ore l’Inter si sarebbe rifatta sotto. Per il Napoli in ballo anche il futuro del tecnico Mazzarri che se non sarà accontentato alla voce nuovi acquisti potrebbe addirittura decidere di andarsene via. Sul fronte allenatori ha preso il via la rincorsa della Roma a Vincenzo Montella. Il dg giallorosso Sabatini sta cercando di strappare il sì del Catania per far atterrare subito nella capitale l’Aeroplanino: l’impressione è che le parti potrebbero accordarsi nei prossimi giorni – magari già nel weekend, in coincidenza col rientro a Roma di Baldini – inserendo nella trattativa dei giocatori graditi al presidente degli etnei Pulvirenti.