Nace il Juventud Museum, 115 anni di storia in mostra

TORINO – Una casa per 115 anni di storia. Nasce Juventus Museum, il museo del club bianconero, inaugurato ieri accanto al nuovo stadio, sul lato Est adiacente al centro commerciale Area 12.

Si tratta di un viaggio nell’epopea bianconera attraverso le vittorie, i trofei, i personaggi, calciatori e dirigenti, che hanno contribuito a generare il mito della Juve. Tra scudetti e coppe, immagini, foto e cimeli in 1.500 metri quadrati fino ad arrivare all’ultimo successo, il tricolore appena conquistato.

Interamente bilingue (italiano e inglese), lo Juventus Museum -presieduto dal giornalista Paolo Garimberti e ideato dallo studio Camerana&Partners in collaborazione con Studio Dedalo-é concepito con l’utilizzo di tecnologie multimediali innovative che trasformano la visita in esperienza diretta. I suoi contenuti sono in costante aggiornamento, per stare al passo con l’attualitàdella squadra. Attraverso la storia del club, il pubblico potra rivivere alcune tappe fondamentali della storia dell’Italia.

“La storia del club – dice il presidente Andrea Agnelli – si intreccia con la storia d’Italia. Il museo spiega comela Juvesia diventata non solo la squadra di Torino, ma la squadra d’Italia e ci porta al livello dei competitor europei”.

Tante léchicché presenti nelle sale che potranno essere ammirate a partire da oggi. C’é il “tempio dei trofeo” con il racconto di coppe e trofei sapientemente orchestrato da un gioco di luci e immagini. Ci sono le teche con le 34 maglie dei giocatori che hanno superato le 300 presenze in bianconero, la “quadrisfera” in cui scorrono le immagini degli juventini in maglia azzurra nei quattro mondiali vinti, la medaglia d’oro di Gigi Buffon vinta a Berlino nel 2006 (“L’ho donata affinché tutti la possano godere”, dice il portiere), l’enciclopedia touch-screen, il ricordo delle 39 vittime dell’Heysel (i parenti avranno l’ingresso gratuito a vita). Quindi il gran finale, dove si entra in campo insieme ai giocatori, dentro lo Juventus Stadium e nei teatri dei trionfi bianconeri, accompagnati dall’urlo dei tifosi e dalle atmosfere dello stadio. Con un messaggio: “Fino alla fine forza Juventud”.