Open Italia, Pennetta e Seppi ai quarti

ROMA – La soddisfazione di Flavia, l’impresa di Andreas. Agli Internazionali Bnl d’Italia il tennis azzurro ha vissuto una giornata da incorniciare, caratterizzata dalla conquista dei quarti di finale da parte sia della Pennetta sia di Seppi.

La tennista brindisina, che si è sbarazzata agevolmente della Cetkovska col punteggio di 6-0, 6-1 (col primo set durato meno di mezz’ora), troverà adesso sul proprio cammino un’avversaria più che ostica, Serena Williams. La statunitense non ha avuto problemi a superare la spagnola Medina Garrigues (6-3, 6-1) e, anche in virtù del forfait della numero 1 al mondo Azarenka (ritiro per un problema alla spalla destra di cui ha beneficiato la slovacca Cibulkova, che ai quarti se la vedrà con la cinese Na Li), punta a centrare finale e successo al Foro Italico proprio come dieci anni fa. Prima però dovrà vedersela Flavia: “Sta giocando incredibilmente bene e in più avrà il sostegno del pubblico visto che gioca in casa. Sarà una partita difficile”, prevede la minore delle sorelle Williams.

Sicuramente di più per l’azzurra, che, a distanza di sei anni, tornerà a giocarsi la chance di arrivare in semifinale a Roma. “E’ vero che non ho mai battuto Serena, ma quando entro in campo lo faccio sempre per vincere – le parole dell’azzurra – La terra rossa poi credo sia la superficie migliore per afrontarla”. “Dovrò metterle pressione e non farmi dominare – ha aggiunto – Serena ha visione di gioco e forza fisica, è una delle giocatrici più complete e tra le più forti della storia del tennis”. E non ci sarà solo Serena a rappresentare la famiglia Williams visto che anche la sorella maggiore Venus proverà a centrare le semifinali affrontando la campionessa uscente Maria Sharapova (vittoriosa sulla serba Ana Ivanovic), mentre nell’ultimo quarto di finale si incrocerannola Kvitova(numero 4 al mondo) e la tedesca Kerber.

In campo maschile, invece, da registrare per i colori azzurri la straordinaria vittoria di Andreas Seppi sullo svizzero Stanislaw Wawrinka davanti a uno stadio Pietrangeli stracolmo e in delirio. Il tennista di Bolzano, dopo oltre tre ore di battaglia e ben 6 match point annullati all’avversario, ha chiuso col punteggio di 6-7 (1), 7-6 (6), 7-6 (6) staccando il pass per i quarti, evento che non capitava a un giocatore di casa dal 2003 con Volandri. Il successo di Seppi non è stato però l’unico risultato a sorpresa della giornata. Ad uscire di scena negli ottavi di finale è stato il numero 4 del mondo, Andy Murray, eliminato da Richard Gasquet dopo un’altra battaglia da quasi tre ore di gioco, e da qualche dolore alla schiena.

“E’ da dicembre che ho qualche problema – ha confermato lo scozzese – ma preferisco non scendere nei particolari. Nonostante ciò, non ho preso una pausa. E quando giochi troppo sei stanco”.

Nessun problema invece per Novak Djokovic e Rafa Nadal. Il serbo è stato bravo a recuperare l’iniziale svantaggio all’argentino Monaco (meno nello spaccare una racchetta dopo aver perso il primo set: “ma sono un tipo emotivo e non sarà l’ultima che rompo”, ha commentato), mentre lo spagnolo non ha dato scampo al connazionale Grannolers (doppio 6-1) e domani se la vedrà col ceco Berdych.

Condividi: