MERCATO: E’ Palacio il primo colpo dell’Inter, la Roma punta su Villas Boas

ROMA – E’ dell’Inter il primo colpo di mercato di questo post-campionato. Rodrigo Palacio lascia il Genoa, l’anno prossimo giocherà in nerazzurro. I due club si sarebbero accordati sulla base di undici milioni. Per il giocatore è pronto un ingaggio di due milioni di euro, il doppio di quanto gli dava Preziosi.

Perso Palacio i rossoblù inseguono Immobile e Destro. “Uno tra Immobile e Destro sarà l’attaccante del Genoa – ha detto il presidente -. Immobile di sicuro arriva. Per Destro devo risolvere la comproprietà con il Siena”. Il centravanti del Siena piace però anche alla Juve.

Mentre Mauricio Isla gradirebbe il nerazzurro: “Se potessi scegliere andrei all’Inter”. In casa Juventus il rebus del momento riguarda l’allenatore. Ore decisive per la conferma di Antonio Conte, ma il suo nome è nell’inchiesta Calcioscommesse. Per questo i dirigenti bianconeri stanno prendendo tempo nell’ipotesi di una squalifica. L’alternativa è sempre Walter Mazzarri: è sotto contratto al Napoli fino al 2013, ma De Laurentiis può liberarlo. Nelle ultime ore prende corpo, però, l’idea di un clamoroso ritorno sulla panchina bianconera, quello di Fabio Capello. Pur di tornare a Torino l’ex ct dell’Inghilterra sarebbe pronto anche a ridursi l’ingaggio. Tramonta invece l’ipotesi di Higuain in bianconero: l’argentino ha deciso di restare al Real Madrid, che ha prolungato anche il contratto di Mourinho fino al 2016.

Sotto il Vesuvio l’addio di Lavezzi è sempre più vicino. Pronto a trasferirsi a Napoli Pazzini. La cessione del centravanti per Moratti è anche una mossa per arrivare a Lavezzi. Sul piede di partenza pure Cavani, ma De Laurentiis vuole molti soldi: “Io dico sempre vedere moneta, dare cammello e io questa moneta non la vedo mai”. Per un Napoli più giovane De Laurentiis pensa anche a Insigne: “E’ già maturo, lo vedo già proiettato nelle prossime partite di Europa League”. “Nessuna operazione di mercato in vista”, al momento, tra Milan e Manchester City. Roberto Mancini fa sapere di essere andato lunedì nella sede rossonera “solo per una visita di cortesia, tra l’altro a chiedermi di farlo è stato Galliani”. E poi ha aggiunto: “Sono stato 10 minuti, e non ho certo fatto alcuna proposta per Thiago Silva. Tantomeno ho offerto al Milan Balotelli o Tevez“. Ma nonostante le smentite i rumors continuano su Ibrahimovic e il centrale brasiliano, oggetto del desiderio di molti.

In rossonero potrebbe arrivare Yanis Bahloul, 18enne attaccante esterno del Sedan. L’agente di Sneijder ha smentito di aver offerto l’olandese al Milan. Per il ruolo di esterno sinistro salgono le quotazioni di Kolarov, potrebbe arrivare dal City in prestito.

Nella Capitale potrebbe sfumare il sogno di Vincenzo Montella. Il Catania non vuole mollarlo: il presidente Pulvirenti ha ripetuto che il tecnico ha ancora un anno di contratto e non ha alcuna intenzione di lasciarlo andare via. A questo punto, se non si dovesse trovare una soluzione, il club giallorosso si butterebbe su André Villas Boas. Per il centrale difensivo si punta sempre su Rolando, l’alternativa è Silvestre.

Sulla sponda biancoceleste ore decisive per Ederson: “Manca la firma, ma è della Lazio”, dice l’agente del brasiliano, Antonio Caliendo. Rimane ancora aperta la questione relativa al tecnico che sostituirà in panchina Edy Reja il prossimo anno: nella lista, a Mazzarri e Zola si è aggiunto Zenga.

Fa acquisti anche il Palermo. I rosanero hanno ufficializzato l’acquisto di Struna, terzino destro sloveno di 22 anni: dovrebbe andare in prestito per un anno al Varese, per poi rientrare a Palermo. Mattia Cassani poi resterà alla Fiorentina.

Il Pescara vuole tenersi Caprari, di proprietà della Roma, ed è pronto ad avvalersi del diritto di riscatto. Infine Lorenzo Minotti non è più il dt del Cesena: il suo futuro potrebbe essere alla Fiorentina.

Condividi: