‘Misiones’ in Costituzione, la potestà è dell’AN

CARACAS – Il presidente Hugo Chavéz non scarta la possibilità di una riforma o di un emendamento da parte del Parlamento per includere nella Costituzione i programmi sociali governativi. Lo ha reso noto in collegamento telefonico con la sede del Psuv, rispondendo alle affermazioni di Henrique Capriles Radonski. Il candidato della Mud, infatti, ha proposto di dare forza giuridica alle ‘misiones’ con una legge ad hoc, con il fine di ridurre il rischio che queste possano beneficiare solo i simpatizzanti del governo.

– Così si risponde politicamente alla demagogia, il Parlamento ha la potestà – ha detto il capo di Stato ricordando come “gli stessi settori di destra che oggi propongono questa legge, nel 2007 rifiutarono una riforma che dava carattere costituzionale a queste strategie inclusive”.

Condividi: