Ok dal Senato, Monti: “Bene, è per i giovani”

Pubblicato il 31 maggio 2012 da redazione

ROMA – La riforma del mercato del lavoro incassa il via libera del Senato con 231 sì e 33 no e passa all’esame della Camera che dovrebbe dare l’ok al testo entro fine giugno. Soddisfatto il governo, che rivendica la propria determinazione a lavorare “per il bene dei giovani” senza preoccuparsi del “plauso” delle categorie. Anche perché, dice il premier Mario Monti, gli esiti sono incoraggianti e i grandi organismi internazionali, dall’Ue al Fmi, fanno mostra della propria approvazione.

La riforma del lavoro “è un tassello di un disegno ampio” che punta a rilanciare la crescita, mette in evidenza il ministro del Welfare Elsa Fornero, convinta che con le nuove regole anche sul fronte dei licenziamenti l’Italia si sia avvicinata agli “standard europei”. Certo resta da affrontare il passaggio a Montecitorio, che per molti sarebbe opportuno blindare per evitare di rimettere in discussione l’intesa politica raggiunta.

D’altro canto però, sostengono altri, non sarà facile far accettare a un ramo del Parlamento di fare da semplice ‘notaio’ e dunque qualche piccolo spazio per alcune modifiche potrebbe essere lasciato aperto. L’Esecutivo dei Professori mostra cautela ma fa trapelare l’auspicio che la riforma vada in porto nel più breve tempo possibile (senza ulteriori modifiche):
– Vedremo che fare. Viste le esortazioni sul piano internazionale – dice il ministro – auspico che anche alla Camera sia approvato in tempi brevi, in modo da metterci subito al lavoro per applicarlo.

I senatori della maggioranza intanto, dopo aver votato quattro fiducie in neanche 24 ore e aver dato l’ok al ddl nel suo complesso, mettono agli atti complimenti reciproci per l’andamento dei lavori:

– Abbiamo raggiunto – osserva il capogruppo del Pd a Palazzo Madama, Anna Finocchiaro – una sintesi razionale e laica, costituzionale e riformista, e questo sarà utile all’Italia.

Idem il presidente dei senatori del Pdl Maurizio Gasparri, che però invita il governo a non rimanere sordo alle critiche che pure sono state avanzate alla riforma. Critiche come quelle dell’ex ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, che accusa l’Esecutivo di essersi piegato ai “veti della Cgil”, e che si saldano a quelle, fatte con opposte motivazioni, dall’Italia dei Valori.

– Ancora una volta – dice il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro – il governo fa pagare i costi ai più deboli. Per questo ci siamo opposti al Senato alla riforma del lavoro e ci opporremo anche alla Camera e nel Paese.

Ultima ora

21:39Calcio: Var anche in Francia, da prossima stagione in Ligue1

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Var fa proseliti e dall'anno prossimo, dopo Italia, Germania e Portogallo (per citare i campionati più importanti) farà il suo esordio anche nella Ligue1 francese. Lo ha deliberato oggi, la Lega calcio transalpina (Lfp) che ha dato il via libera alla sua introduzione a partire dalla prossima stagione.

20:53Calcio: Mertens, nessuno può vincerle tutte

(ANSA) - NAPOLI, 14 DIC - "Non siamo stanchi, le partite sono tante e non le puoi vincere tutte. Non ho mai visto una squadra che non abbia avuto un momento difficile in campionato. Noi siamo sempre lì e vedremo chi sarà avanti alla fine". Lo ha detto Dries Mertens in un'intervista a Canale 21 che andrà in onda stasera alle 20.35. L'attaccante belga ha difeso l'operato di Maurizio Sarri: "Senza di lui non saremmo dove siamo adesso. Ha molte responsabilità, fa le sue scelte, ha cambiato il Napoli e da quando allena questa squadra ha fatto diventare forti giocatori normali".

20:45Nuoto: Europei, Quadarella bronzo negli 800 stile libero

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - L'azzurra Simona Quadarella ha vinto la medaglia di bronzo negli 800 metri stile libero agli Europei di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen, con il tempo di 8'16"53, suo primato personale. L'oro è andato alla tedesca Sarah Koehler (8'10"65), il bronzo all'ungherese Boglarka Kapas (8'11"13). "Non pensavo di riuscire a prendere la medaglia quindi sono molto contenta del podio" ha commentato l'atleta romana, che lunedì compirà 19 anni.

20:33Calcio: Donnarumma “Io sono un tifoso del Milan”

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Poche parole ma tante foto e autografi. Se Gattuso dopo la contestazione di ieri sera aveva chiesto ai tifosi di proteggere Gianluigi Donnarumma, i ragazzi del vivaio del Milan, durante la festa di Natale, hanno seguito alla lettera le richieste del mister, coccolando il portiere con tanti applausi e un vero bagno di folla. Donnarumma si è dimostrato molto disponibile, ha salutato tutti i ragazzi sempre con il sorriso e dal palco ha ribadito un concetto: ''Sono un tifoso del Milan''. Ha fatto a tutti gli auguri di ''buon Natale'', ha ammesso di ''sognare un gol come quello fatto da Brignoli'', sottolineando quanto un gol del portiere arrivi solo in situazione di svantaggio, e ha ricordato che il suo idolo sia sempre stato Abbiati.

20:31Nuoto: Europei, Rivolta-Codia, doppietta 100 farfalla

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - 14 DIC - Matteo Rivolta ha vinto la medaglia d'oro nei 100 farfalla all'Europeo di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen con il tempo di 49"93. La doppietta azzurra è stata completata dall'argento di Piero Codia (49"96). Terzo posto e medaglia di bronzo per il tedesco Marius Kusch (50"01).

20:29Consip: difetto iter, nulla sospensione di Scafarto e Sessa

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Per un difetto di procedura, il mancato interrogatorio degli indagati prima dell'emissione del provvedimento della loro sospensione dalle funzioni, il gip di Roma Gaspare Sturzo ha annullato l'interdizione disposta nei confronti del maggiore dei carabinieri Gian Paolo Scafarto e del colonnello Alessandro Sessa, entrambi coinvolti nell'inchiesta della procura sul caso Consip. La misura dell'interdizione sarà quindi ripristinata la settimana prossima subito dopo l'interrogatorio dei due ufficiali dell'Arma.

20:26Ex calciatore scomparso: trovato ucciso dopo un mese

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - E' stato trovato ucciso Andrea La Rosa, l'ex calciatore di serie C, poi direttore sportivo del Brugherio calcio, scomparso il 14 novembre scorso. I carabinieri avevano aperto un'inchiesta che ipotizzava l'omicidio dopo la denuncia di scomparsa da parte della famiglia.

Archivio Ultima ora