Parigi nel segno della Errani, l’azzurra vola in finale nel doppio

Pubblicato il 06 giugno 2012 da redazione

ROMA – C’é tanto azzurro Italia al Roland Garros, nel segno di Sara Errani. La romagnola, in coppia con Roberta Vinci, è in finale nel torneo di doppio femminile del Roland Garros e oggi nella semifinale del singolo sfiderà l’australiana Samantha Stosur, con l’ambizioso obiettivo di centrare quella che sarebbe la terza finale consecutiva sulla terra rossa parigina con una tennista azzurra in campo. L’ultima sfida tra la Errani e la Stosur è di due settimane fa al secondo turno del Foro Italico: l’australiana si impose per 6-3 7-5.

Nell’altra semifinale saranno Petra Kvitova e Maria Sharapova a contendersi un posto nella finale del Roland Garros. Ma se la russa ha avuto nel complesso poche difficoltà a liberarsi della estone Kaia Kanepi (6-2 6-3), è stata invece un’autentica battaglia quella che ha visto prevalere la ceca Kvitova sulla kazakha Yaroslava Shvedova (3-6 6-2 6-4, il punteggio).

Mentre nel torneo maschile Rafael Nadal raggiunge la semifinale senza aver perso nemmeno un set: nei quarti ha battuto il connazionale Nicolas Almagro con il punteggio di 7-6(4) 6-2 6-3. In semifinale, Rafa affronterà il connazionale David Ferrer, che ieri ha superato lo scozzese Andy Murray per 6-4, 6-7 (3/7), 6-3, 6-2.

Tornando al doppio, la coppia azzurra, numero 4 del tabellone, si è qualificata alla finale battendo per 6-4 6-2 le spagnole Nuria Llagostera Vives e Maria Jose Martinez Sanchez, coppia numero 12 del seeding.

In finale affronteranno le vincenti della sfida tra le russe Maria Kirilenko e Nadia Petrova (n.7) e le ceche Andrea Hlvackova e Lucie Hrdecka (n.5). Prosegue dunque il gran momento di Errani/Vinci, che sono in serie positiva da 14 incontri ed imbattute nel 2012 sulla terra rossa. Quest’anno Sara e Roberta in coppia hanno vinto, oltre che al Foro Italico, a Madrid, Monterrey, Acapulco e Barcellona. La tarantina e la romagnola vantano dieci titoli in coppia: ai cinque di quest’anno vanno aggiunti quelli conquistati nel 2011 a Hobart, Pattaya City e Palermo e i successi ottenuti a Marbella e Barcellona nel 2010. Le due confermano l’ottimo feeling già mostrato nel corso del primo slam dell’anno, dove avevano raggiunto la finale, diventando la prima coppia azzurra a conquistare l’ultimo atto di un major.

Sempre nel 2012 Errani/Vinci hanno raggiunto la finale a Miami, altro Wta Premier Mandatory.

“Siamo davvero contente – le parole della Vinci – siamo una grande coppia, un gran bel doppio, ed i risultati lo dimostrano. In campo eravamo un po’ tese, succede quando in palio c’é una finale di Slam”.

Si ferma, poi aggiunge: “Ora però Sara deve concentrarsi sul match contro la Stosur. E’ vero che ci ha sempre perso, però ora Sara è in grande fiducia, diciamo che dico 51 per Sara e 49 per Stosur”. “La Stosur serve bene, praticamente come un uomo, quindi sarà fondamentale la risposta”, spiega la Errani, che da martedì é la nuova numero uno d’Italia. Sara Errani e Roberta Vinci erano già entrate nella storia del tennis azzurro, diventando lo scorso gennaio a Melbourne la prima coppia azzurra al femminile a qualificarsi per la finale di uno slam, gli Australian Open (si arresero alle russe Svetlana Kuznetsova e Vera Zvonareva). Un’impresa che al maschile era riuscita l’ultima volta nel 1967 a Nicola Pietrangeli e Martin Mulligan, che furono poi sconfitti per 6-3 3-6 6-2 6-1 da Emerson/Fletcher. Gli stessi Pietrangeli/Sirola hanno conquistato l’unico titolo italiano di doppio in uno Slam, sempre Parigi, nel 1959, battendo 6-2 6-2 14-12 Emerson/Fraser.

Ultima ora

10:39Sci: Cortina 2021, siglati protocolli antimafia

(ANSA) - BELLUNO, 14 DIC - Una 'lente d'ingrandimento' sulle vicende societarie delle imprese esecutrici e un controllo coordinato dei cantieri: sono gli strumenti principali previsti nelle due intese sottoscritte in Prefettura a Belluno per prevenire le infiltrazioni mafiose nel settore degli appalti legati all'organizzazione dei Mondiali di sci alpino di Cortina nel 2021. Il progetto è articolato su due accordi che consentiranno di rendere più efficace la prevenzione da indebite ingerenze della criminalità organizzata nell'esecuzione delle opere pubbliche. Il primo consentirà di disporre di un quadro informativo completo sulle ditte appaltatrici, il secondo di prevenire tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nelle opere rientranti nel "Piano straordinario per l'accessibilità a Cortina 2021".

10:24Gerusalemme: fonti, rinviata visita Mike Pence

(ANSAmed) - TEL AVIV, 14 DIC - La visita dal 17 al 19 dicembre del vicepresidente Usa Mike Pence in Israele e nella regione è stata rinviata "di qualche giorno". Lo afferma una fonte a Gerusalemme secondo cui la decisione è legata all'esigenza della presenza di Pence al Congresso Usa. La visita - secondo la stessa fonte - è stata riprogrammata per la metà della prossima settimana.

10:01Tunisia: disordini ieri sera nella capitale

(ANSAmed) - TUNISI, 14 DIC - E' tornata la calma nel quartiere popolare del Kram di Tunisi, dopo gli scontri ieri sera tra forze dell'ordine e un gruppo di giovani sceso in strada per protestare contro il trattamento brutale, secondo alcuni testimoni, riservato dalla polizia a un pescivendolo del quartiere. Dopo l'uso di gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti la situazione è tornata alla normalità, riferiscono i media locali.

10:00Giappone: indennizzo governo a operaio Fukushima

(ANSA) - TOKYO, 14 DIC - Il ministero del Lavoro giapponese ha certificato il diritto all'indennizzo delle spese mediche per un ex operaio della centrale nucleare di Fukushima, ammalatosi di leucemia dopo un'eccessiva esposizione alle radiazioni. Secondo il canale pubblico Nhk, l'uomo, poco più che quarantenne, ha lavorato 19 anni per la Tokyo Electric Power (Tepco), il gestore dell'impianto che ha subito le maggiori conseguenze dello tsunami e la successiva dispersione delle radiazioni. L'operaio è stato esposto a 99,3 millisieverts di radiazioni; un valore che secondo il ministero della Salute nipponico può causare la leucemia. Si tratta della quarta persona in Giappone a vedere riconosciuti i propri diritti ad un rimborso, dopo aver certificato lo sviluppo della leucemia e il cancro alla tiroide, come conseguenza delle condizioni di lavoro. Dalla catastrofe di Fukushima circa 56.000 persone sono state impiegate per i lavori di smantellamento dell'impianto fino al maggio di quest'anno.

09:59Somalia: kamikaze contro polizia, almeno 10 morti

(ANSA) - MOGADISCIO, 14 DIC - E' di almeno 10 morti il bilancio di un attacco contro una accademia di polizia a Mogadiscio. Un attentatore suicida si è infiltrato tra gli agenti, facendosi esplodere durante l'addestramento del mattino.

09:57Birmania: Msf, almeno 6.700 Rohingya uccisi in un mese

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Almeno 6.700 Rohingya, inclusi 730 bambini sotto ai 5 anni, sono stati uccisi tra agosto e settembre scorsi in Birmania: lo denuncia Medici senza Frontiere (Msf) in uno studio pubblicato online. Il bilancio ufficiale delle autorità birmane riferito allo stesso periodo è di 400 vittime, scrive la Bbc, la maggior parte indicate come "terroristi islamici". Dalle violenze di agosto sono oltre 645.000 i Rohingya fuggiti in Bangladesh, afferma Msf. La maggior parte delle vittime, stima Msf, sono state uccise da colpi di arma da fuoco, molte altre bruciate vive nelle proprie case date alle fiamme o picchiate a morte. "I numeri sono sottostimati, non abbiamo monitorato tutti i campi rifugiati", spiega Msf, che ha raccolto testimonianze tra i Rohingya fuggiti in Bangladesh: "Abbiamo resoconti su intere famiglie bloccate nelle case poi date alle fiamme". Sulla base dei dati esaminati, Msf stima che le vittime nel mese di agosto possano superare le 13.000 persone.

07:57Terremoti, sequenza sismica nel Canale di Sicilia

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sequenza sismica nel Canale di Sicilia: nella notte si sono registrate almeno 5 scosse di terremoto di magnitudo superiore a 2, le più forti di 3.9 e 3.7 alle 2:13 e alle 2:59. Epicentri circa 60 km a sud della ragusana Modica. Già ieri altre due scosse di magnitudo 3.5 e 3.6 erano state registrate nella zona tra le 12 e le 13. Non si segnalano danni a persone o cose.

Archivio Ultima ora