BREVI

Spagna, Berlino: Su aiuti fondo salva-stati ci atteniamo a norme giuridiche – Berlino ribadisce la propria posizione sulla possibilità di aiuti diretti alle banche da parte del Fondo salva-stati per risolvere la situazione spagnola. Il portavoce del governo, Steffen Seibert, ha sottolineato che esistono “norme giuridiche chiare” per la concessione di aiuti da parte del Fondo europeo di stabilita’ finanziaria. “Il governo tedesco si attiene ad esse”, ha chiarito. Secondo informazioni pubblicate ieri dai media tedeschi la Ue starebbe studiando il modo di versare direttamente gli aiuti del Fondo salva-stati alle banche spagnole.

Medioriente, l’arroganza di Netanyahu: “Costruiremo 300 nuove case in Cisgiordania” – Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha comunicato di aver ordinato la costruzione di 300 nuove case nell’insediamento di Beit El in Cisgiordania. Il provvedimento arriva in risposta alla decisione della Corte suprema di demolire entro il primo luglio l’insediamento non autorizzato di Ulpana. Onorerò quanto stabilito dai giudici, ha detto Netanyahu, ma sposteremo le cinque case di Ulpana nel vicino Beit El, dove costruiremo inoltre altre 300 unità abitative. Netanyahu è stato criticato da gruppi di coloni in seguito alla sentenza della Corte.

Afghanistan, abitanti mostrano vittime raid Nato: donne e bambini – Gli abitanti di un villaggio afghano del distretto di Baraki Barak, colpito poco prima dell’alba di ieri da un attacco aereo della Nato, hanno mostrato i corpi di vittime civili. Tra loro ci sono anche donne e bambini. Secondo quanto riferiscono autorità locali e residenti, il raid ha ucciso persone che stavano celebrando un matrimonio. Un fotografo di Associated Press ha visto i corpi di cinque donne, sette bambini e sei uomini nel retro di un furgone che gli abitanti hanno portato fino alla capitale della provincia di Logar per protestare contro l’attacco. Secondo ufficiali del governo, tuttavia, tra i morti ci sarebbero anche alcuni militanti.

Egitto: salute Mubarak peggiora, forse in ospedale – La salute dell’ex rais egiziano Hosni Mubarak sta peggiorando, è in uno stato “pericoloso”. È stato evocato il trasporto di Mubarak verso un ospedale militare da quello della prigione di Tora dove si trova attualmente. L’ex rais è stato sottoposto a respirazione artificiale per cinque volte nelle ultime ore e soffre di ipertensione, di choc nervoso e di depressione acuta. La moglie Suzanne ne ha chiesto il suo trasferimento in una struttura militare.

L’aereo a energia solare atterra in Marocco dopo 20 ore di volo – L’aereo sperimentale Solar Impulse, interamente alimentato a energia solare, è atterrato in Marocco dopo 20 ore di volo, diventando il primo velivolo senza carburante a compiere un viaggio intercontinentale. “Credo che sia stato il volo più bello della mia vita. È da quando ero bambino che desidero volare senza usare carburante”, ha detto il pilota Bertrand Piccard, che ha già circumnavigato il mondo in mongolfiera. Sulle ali dell’aereo monoposto, larghe quanto quelle di un Boeing 777, sono installate 12mila celle solari, necessarie per fornire energia ai motori. Partito martedì mattina da Madrid, è atterrato in tarda serata a Rabat. Il Solar Impulse è arrivato nella capitale spagnola dalla Svizzera a fine maggio, ma la partenza del delicato velivolo per il Marocco è stata più volte posticipata a causa del maltempo. L’aereo sperimentale può infatti volare solo con condizioni meteorologiche perfette. Nel suo viaggio intercontinentale, il Solar Impulse ha raggiunto un’altitudine di 8.535 metri e una velocità massima di 120 chilometri orari, ma quella media è stata di circa la metà. La missione intercontinentale è stata descritta come l’ultima prova in vista dell’obiettivo finale del progetto da raggiungere nel 2014, cioè la circumnavigazione della Terra con un modello nuovo e migliorato.

Condividi: