Inaugurata una mostra sull’influenza italiana nel movimento operaio

SAN PAOLO – Nel giorno della Festa della Repubblica Italiana è stata inaugurata a San Paolo una mostra sull’influenza italiana nella storia del movimento sindacale e operaio brasiliano.

Il progetto, che si svolge in concomitanza con la conclusione delle iniziative del MIB-Momento Italia-Brasile, è realizzato dal “Centro di Memoria Sindical” e dalla Unione Italiani nel Mondo con il patrocinio della Segreteria del Lavoro del Governo dello Stato di San Paolo ed il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura e della “Associazione di Amicizia Italia-Brasile”.

A partecipare all’inaugurazione anche Fabio Porta, presidente dell’associazione e parlamentare eletto per il Pd nella ripartizione America meridionale.

– Sono particolarmente emozionato nel prendere parte a questa inaugurazione perché la storia della presenza sindacale italiana in Brasile è in parte anche la ‘mia storia’ di italiano in Brasile – ha affermato Porta -. Sono poi doppiamente felice
– ha aggiunto – perché la coincidenza dell’inaugurazione con il giorno di commemorazione della Repubblica Italiana e con la conclusione delle celebrazioni del MIB-Momento Italia-Brasile contribuiscono a dare maggiore risalto alla celebrazione di una delle più belle e significative pagine della storia italiana in Brasile. La storia del movimento operaio e la nascita dei primi sindacati brasiliani – ha concluso il parlamentare eletto in Sudamerica – si deve in gran parte all’arrivo in Brasile degli anarco-sindacalisti italiani; una storia che è continuata e che si è poi tramutata in una ricca serie di relazioni e progetti di cooperazione tra i due Paesi.

All’inaugurazione hanno partecipato numerose autorità, tra cui il vice sindaco di San Paolo, Alda Marco Antonio, il segretario del Lavoro, Ortiz, il presidente della Uim, Plinio Sarti, il presidente dell’Ital-Uil, Guido Moretti, il presidente del “Centro di Memoria Sindical”, Cavallo, il direttore dell’IIC, De Gasperis, il segretario generale di “Força Sindical”, Juruna e il consigliere comunale Floriano Pesaro.

Condividi: