Errani brava lo stesso! Parigi alla Sharapova

Parigi – Sharapova ha vinto il Roland Garros 2012 battendo 6-3 6-2 Sara Errani in una finale a senso unico e con un gap onestamente smisurato tra le due contendenti. La Sharapova ha completato il suo Career Slam dopo Wimbledon 2004, Flushing Meadows 2006 e Australyan Open 2008 e da oggi tornerà numero 1 del ranking WTA, mentre Sara Errani ha comunque giocato un Open di Francia leggendario. A Parigi non era mai andata oltre il secondo turno, quest’anno da testa di serie del torneo n° 21 ha sconfitto due ex-campionesse del Roland Garros (Kuznetsova e Ivanovic) e per la prima volta nella sua carriera due top-ten (Kerber e Stosur): da oggi sarà lei la tennista numero 10 del mondo.

Nostro malgrado, l’incontro è andato come da pronostico: Sharapova letale in risposta sulle seconde di servizio della Errani e sempre a segno coi piedi in campo. Si parte con uno 0-3 pesantissimo e sei meravigliosi vincenti col rovescio lungolinea dopo quattro giochi: Maria può sempre piazzarsi e scegliere dove tirare dopo il rimbalzo, perché Sara, attaccata sistematicamente, è sempre costretta a giocare il back senza profondità e con poco spin. Il primo verdetto è un severo 6-3 in 40’ di gioco e il secondo non cambia copione anche se, malgrado il punteggio ancora più largo (6-2), si disputano game più combattuti – 5 giochi, 4 consecutivi, ai vantaggi – e Sara, con qualche bella variazione a rete (due stop-volley vincenti), riesce a sbrogliare gli scambi più prolungati.

Maria Sharapova, dopo aver vinto sulla terra rossa a Stoccarda, Roma (bis) e Parigi, sarà la tennista da battere anche a Wimbledon e ai Giochi Olimpici londinesi, ma nessuno si dimentichi del primo semestre 2012 leggendario di Sara Errani con le vittorie ad Acapulco, Barcellona e Budapest e il trionfo di venerdì nella finale doppio femminile del Roland Garros con Roberta Vinci dopo Madrid e Internazionali d’Italia