FRANCIA-INGHILTERRA 1-1: Un pari senza lampi

ROMA – Due nobili decadute del calcio europeo, nessun vincitore. Ma anche nessun vinto. Francia e Inghilterra si dividono la posta in palio, partorendo una partita opaca, con pochi lampi, condizionata dall’afa e dalla paura di perdere. Quest’ultima ha inciso non poco, soprattutto nella ripresa, quando lo spettacolo è diventato ancor più scadente.

Ha vinto la canicola che in Ucraina è cosa abbastanza rara; il ritmo del gioco ne risente e costringe le squadre a dosare con abilità le energie, anche per evitare improvvisi e pericolosi cali atletici alla distanza.La Francia, che fa la partita, decide di giocare al piccolo trotto, l’Inghilterra resta a guardare, difendendosi spesso a pieno organico. La manovra dei francesi non è avvolgente, ma spezzettata, proprio perché lenta e prevedibile.

Il predominio del Bleus appare comunque evidente nella sostanza. Tuttavia saranno gli inglesi a passare in vantaggio e a confezionare per primi la palla-gol più ghiotta, con Milner – pescato al 15′ da una geniale intuizione di Young sul filo del fuorigioco: il pupillo di Mancini, però, si allarga troppo e, dopo avere superato anche Lloris, conclude fuori. Poco prima ci aveva provato Nasri (11’), ma con palla a lato. Un destro a giro di Cabaye diventa pericoloso, perché tocca un paio di volte il terreno, ma viene sventato in due tempi da Hart che salva l’1-0 realizzato alla mezz’ora da Lescott – con un colpo di testa su punizione di Gerrard (clamorosa la dormita di Alou Diarra) – respingendo un’incornata dello stesso incontrista del Marsiglia che, sulla stessa azione, riprende sempre di testa e manda il pallone sul secondo palo, sfiorandolo.

La Francianon merita di stare sotto e il destino, ma soprattutto Hart, la premia: è il39’quando Nasri trova il varco giusto dai 18 metri e manda il pallone sul palo che il portiere inglese avrebbe dovuto coprire con maggiore attenzione.

Il secondo tempo prosegue a ritmi da sfida in alta quota. Sembra di stare al Mondiale messicano e non nell’Europa dell’est.La Franciaconserva il comando delle operazioni e l’Inghilterra lascia fare. Anche se al20’rischia su un destro di Benzema che questa volta Hart blocca a terra. Il portiere del City si ripete10’più tardi, neutralizzando una conclusione dalla linea del fondocampo di Ribery. Cabaye, al35’, prova a fare bingo, ma c’é una deviazione di troppo fra la sua bordata e il gol. L’ultimo a ribellarsia un pari già scritto è Karim Benzema che impegna Hart un paio di volte, sperando magari di avere la stessa fortuna del compagno che gioca nel City.

A un solo minuto dal 90′, su cross di Milner dalla destra, Mexes salva la faccia e il risultato, con un intervento in spaccata che manda il pallone in angolo, anticipando il tiro a botta sicura di Defoe.

Condividi: