ERRANI: “Detesto l’Inter e Balotelli non mi va giù”

ROMA – “Il calcio mi piace molto, giocavo anche decisamente bene: Juve e Milan mi sono sempre state simpatiche, ma non ho mai avuto una squadra del cuore. Detesto l’Inter, questo si”.

Lo ha rivelato Sara Errani, a Vanity fair, in un’intervista pubblicata sul prossimo numero. Alla tennista emiliana, la rivista è stata dedicata anche la copertina.

“Mi disgustano gli scandali nel calcio – aggiunge la finalista del Roland Garros – penso ci siano dentro tutti. Impossibile che non sapessero”.

Dovesse fidanzarsi con un calciatore,la Erraninon ha dubbi. “Matri della Juve”. E della Nazionale? “Mi piace Giovinco: è piccolino, ma lo preferisco a Marchisio. Mi piacciono i bravi ragazzi. Uno come Balotelli, per dire, non lo sopporto. Non mi è piaciuto all’Europeo e non mi piace proprio lui, come personaggio, per il suo atteggiamento strafottente. Non mi va giù”

La Erranipoi ribadisce, infine, il proprio amore per il tennis. “Non posso stare senza di lui, è la mia vita – dice -. Le donne hanno più spirito di sacrificio rispetto agli uomini, ecco perché riescono ad affermarsi meglio nel tennis. In Italia non c’é la cultura della corsa e della sofferenza. I maschi pensano di vincere con il colletto della maglietta alzato, senza sudare, con l’ace al servizio e i colpi di classe. I ragazzini scendono in campo pensando a un fighetto come Federer, mica a Nadal che, avendo meno armi naturali, suda e lotta”. “Dovrebbero capire – concludela Errani- che, prima di diventare così, anche Federer si è fatto il mazzo”.

Condividi: