Conindustria: “Se entriamo nel Mercosur chiuderanno aziende”

CARACAS – L’entrata del Venezuela nel Mercato Comune del Sud (Mercosur) sarebbe un duro colpo per l’industria nazionale, a sostenerlo la Confederazione Venezuelana degli Industriali (Conindustria). “Nella situazione attuale dell’industria venezuelana, l’ingresso del paese nel Mercosur potrebbe avere come conseguenza la chiusura di molte piccole e medie imprese e la scomparsa di migliaia di posti di lavoro”, ha dichiarato Conindustria in un comunicato.
Il settore industriale considera che senza una politica economica che rafforzi l’apparato produttivo, gli unici a beneficiarsi dell’entrata del Venezuela nell’organizzazione continentale sarebbero gli imprenditori di Brasile e Argentina che guadagnerebbero nuovi mercati dove esportare i propri prodotti.

“Prima è imperativo revisare le politiche economiche negative che investono il settore manifatturiero, come i controlli dei prezzi e del cambio, le normative di produzione e di immagazzinamento del mercato interno”, secondo Conindustria.