Handanovic all’Inter la Russia vuole Capello

ROMA – L’obiettivo della Juventus (che ieri ha ufficializzato l’ingaggio del brasiliano Lucio) è sempre lui, Robin Van Persie e l’olandese nel pomeriggio di ieri ha rinvigorito le speranze bianconere, annunciando sul proprio sito internet la sua volontà di non rinnovare il contratto con l’Arsenal. L’attaccante olandese, legato al club londinese fino al 2013, si mette dunque ufficialmente in vendita e con questa mossa ‘costringe’ i Gunners ad accettare la cessione del suo cartellino in questa stagione, per evitare di perderlo poi a parametro zero a giugno del prossimo anno.

“Ho pensato a lungo e intensamente alla decisione da prendere e ho scelto di non allungare il mio contratto – le parole di Van Persie sulla sua pagina web – perché dopo un incontro con Wenger e Gazidis (il numero uno della società, ndr) è stato chiaro che le nostre visioni sul futuro dell’Arsenal erano in forte divergenza”. Quanto a Cavani, altro oggetto del desiderio dei bianconeri, l’uruguaiano ai microfoni di Sky Sport sottolinea la sua volontà di rimanere a Napoli anche se le richieste di un ritocco dell’ingaggio non sono piaciute al patron De Laurentiis.

E’ invece “strachiuso” il mercato del Milan e non sono previsti ritocchi di contratto per nessuno, nemmeno per Kevin Prince Boateng, ha ribadito l’ad Adriano Galliani che ha ribadito che Ibrahimovic ha un contratto ancora per due anni.

Udinese e Inter hanno trovato l’accordo per il passaggio del portiere Samir Handanovic in nerazzurro, accordo per circa 10 milioni di euro più la metà del cartellino del terzino dell’Inter Marco Davide Faraoni. E Julio Cesar? “Ho un contratto fino al 2014, non mi muovò” le parole del brasiliano. Continuerà a vestire la maglia dell’Udinese, Totò Di Natale: l’attaccante ha prolungato il suo contratto fino al 2014.

La Romaè già al lavoro ma il ds Walter Sabatini assicura che arriveranno almeno altri due giocatori: il difensore brasiliano Leandro Castan e almeno un altro difensore centrale così come un terzino destro (“stiamo prendendo un calciatore forte, ma non sarà Van del Wiel”). Sabatini ha però allontanato il possibile arrivo del difensore azzurro Angelo Ogbonna: “la valutazione – ha detto il ds giallorosso – che il Torino fa del giocatore non la ritengo congrua”.

Dove giocherà la prossima stagione Mattia Destro? Il futuro dell’attaccante in comproprietà tra Siena e Genoa (12 gol lo scorso campionato con i toscani) che piace a mezza serie A, Inter, Juventus e Roma in testa, è ancora incerto. Di sicuro, c’é il ritiro con il Siena nel futuro prossimo dell’attaccante dell’Under 21.

“Il giocatore è nostro per metà, verrà convocato per il ritiro con il Siena e poi vedremo se ci saranno sviluppi”, ha spiegato Massimo Mezzaroma, presidente del club toscano. “Non abbiamo interlocutori preferiti. Il calcio – ha osservato – è un mercato, e come al mercato si va dal banco che vende la frutta migliore al prezzo migliore”. Mezzaroma esclude però che Destro possa rimanere a Siena: “E’ un calciatore troppo importante, non solo per il Siena ma per il calcio italiano. E credo sia necessario nella sua crescita che faccia un passaggio superiore”. Il giocatore, dal canto suo, spera nel buon senso dei due presidenti: “Spero, conoscendo i due presidenti in questione, che abbiano il buon senso di mettersi d’accordo e di darmi la possibilità di andare a giocare in una squadra importante, come quelle che mi hanno richiesto”, ha detto destro a Sky Sport24.

Capitolo allenatori: Fabio Capello è il primo obiettivo della federcalcio russa per sostituire Advocaat sulla panchina della nazionale. La stampa parla di un imminente viaggio dell’ex ct dell’Inghilterra per discutere della trattativa. Per ora Capello è in vacanza.