Conferenza di Parigi: Assad deve lasciare

PARIGI – La conferenza degli Amici del Popolo siriano lancia un forte appello al presidente Bashar al-Assad affinché “lasci il potere”: è quanto si legge nella dichiarazione finale della riunione, firmata dagli oltre 100 Paesi partecipanti. Il presidente francese, Francoise Hollande, apre a Parigi la conferenza Amici della Siria con un attacco al presidente Assad che, per Hollande, se ne deve andare nell’interesse del suo paese e della pace nella regione. Rivolto alla Russia, Hollande ha chiesto sanzioni più dure contro il regime di Damasco, giudicato una
minaccia per il mondo.

Clinton attacca Cina e Russia
La Cina e la Russia “pagheranno un prezzo” per il loro sostegno al regime siriano di Bashar al Assad: lo ha detto il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, intervenendo alla conferenza degli amici della Siria a Parigi. “E’ tempo di abbandonare il dittatore, abbracciare il popolo siriano, ed andare dalla parte giusta della storia’’: ha aggiunto Hillary Clinton rivolgendosi ai militari siriani nel corso di una conferenza stampa all’ambasciata americana a Parigi. Non si è fatta attendere la risposta russa che attraverso il viceministro degli Esteri, Guennadi Gatilov, ha giudicato “fuori luogo” le dichiarazioni del segretario di Stato Usa Hillary Clinton in cui critica la posizione della Russia sulla Siria.

Condividi: