OLIMPIADI LONDRA: 24 ‘nuovi’ italiani si fanno largo

Pubblicato il 10 luglio 2012 da redazione

MILANO – “Sono 24 in totale gli atleti italiani nati all’estero che si sono qualificati per Londra 2012. 267, invece, sono quelli nati in Italia”. Tra loro, immigrati, ovviamente, ma anche giovani nati all’estero da italiani emigrati.
“La pallavolista Carolina Costagrande è nata in Argentina e fino al 2002 ha militato con la nazionale albiceleste (anche ai Mondiali). Naturalizzata nel 2006 grazie ai nonni, uno di Pinerolo (Torino) e una di Villafranca (Verona).

Pietro Figlioli è nato a Rio De Janeiro nel 1984 ed è passato per una doppia naturalizzazione: prima quella australiana (bronzo nella World League 2007) poiché suo padre – José Sylvio Fiolo, ranista brasiliano detentore anche del record mondiale dei 100 m e vincitore di due ori ai Giochi panamericani – si trasferì in Australia nel 1997, poi per quella italiana grazie alle origini dei nonni. Questo processo, avvenuto nel 2009, in virtù dei regolamenti della Fin. La Federnuoto ha preteso la riduzione della presenza di stranieri in Italia consentendo alle squadre di schierare come “azzurri” nei club solo i giocatori eleggibili per la nazionale. Questa politica ha portato alla naturalizzazione di un giocatore come Figlioli, in vasca tre stagioni con Chiavari, naturalizzato e poi tesserato dalla Pro Recco.

Edwige Gwend, specialità judo. È nata in Camerun, ma è parmigiana d’adozione: arrivò in Italia con i genitori nel 1990, ad appena 9 mesi. È un’atleta delle Fiamme gialle.

Il velocista Jacques Riparelli è nato a Yaoundé, Camerun. La madre è camerunense, il padre, come evidenziato dal cognome, è italiano. Atleta del gruppo sportivo dell’Aeronautica militare.

Wenling Tan Monfardini, specialità tennistavolo, è nata ad Hanan, Cina, ed è italiana per il matrimonio con Alfio Monfardini. Ha già partecipato ai Giochi di Atene e di Pechino con la maglia azzurra. Ha una figlia, Gaia, di 11 anni che promette di seguire le orme della madre.

Deni Fiorentini, è nato a Spalato, in Croazia, ed è il fratello di un altro nuovo italiano, Goran. Figlio dell’ex nazionale jugoslavo Branko Jovanovic , è azzurro dal 2006. Specialità pallanuoto.

Danijel Premus, un altro pallanuotista, è nato a Rijeka (Fiume), Croazia, ed è stato naturalizzato nel 2009.

Il pallavolista Dragan Travica è nato a Zagabria nel 1986, in Croazia, ma è figlio del serbo Ljubomir Travica, che allenava in Italia e ha portato il figlio, giovanissimo, a vivere tra Padova, Milano, Spoleto, Ferrara e Brescia. Dragan ha debuttato nelle giovanili della Sisley Treviso nel 2000.

L’atleta azzurra Libania Grenot (Martínez) Scafetti è di Santiago de Cuba. Centramericana fino al 2005 (partecipò ai Mondiali di Helsinki nel 2005), è italiana per il matrimonio con Silvio Scafetti e si è trasferita a Casal Palocco, vicino a Ostia: dal 2006 al 2008 ha sospeso la carriera in attesa di ricevere la cittadinanza.

Amaurys Perez, classe 1976, pallanuoto, è nato a Camaguey (Cuba) ma vive in Italia da più di dieci anni.

Il canoista Maximilian Benassi è nato a Colonia, in Germania, da padre italiano e madre tedesca. Fin da bambino ha vissuto a Carrara.

La campionessa mondiale Josefa Idem, classe ‘64, è nata a Goch, Germania, e dopo aver fatto parte della nazionale
tedesca fino al 1988, si è trasferita in Italia dove ha sposato il suo allenatore Guglielmo Guerrini. Londra 2012 è l’ottava olimpiade della sua carriera.

Sebastiano Ranfagni, specialità nuoto, è nato a Rosenhein, Germania, da padre italiano. Vive a Reggello, in provincia di Firenze.

La canottiera Claudia Wurzel, classe ‘87, è nata a Marburg, Germania, ma la famiglia si è trasferita a Blevio, sul lago di Como, dove l’atleta e il fratello Marius hanno iniziato a darsi all’agonismo. Ha anche una sorella minore, Aurela, che segue le sue tracce.

Nadia Ejjafini è una maratoneta e fondista nata a Rabat, Marocco, nel 1977. Dal 2003 al 2009 ha fatto parte della nazionale del Bahrein (anche una partecipazione ad Atene 2004), poi si è sposata divenendo cittadina italiana.
Natalia Valeeva, specialità tiro con l’arco, è nata in Moldavia ed è sposata alla sua settima partecipazione ai Giochi con Roberto Cocchi.

Il pallavolista Michal Lasko, classe ‘81, è nato in Polonia ma gioca in Italia dal 1997.

José Reynaldo Bencosme de Leon, 400 a ostacoli, è nato a La Vega, Repubblica Domenicana, nel 1992. L’anno seguente la madre lo ha portato in Italia.

Mihai Bobocica è nato in Romania nel 1986 e membro della nazionale italiana dal 2003.

Andreea Stefanescu, ginnastica ritmica, è nata in Romania nel 1993 ma è diventata cittadina italiana prestissimo (nel 2006 un intoppo burocratico le impedì di essere azzurra agli Europei di Torino 2006).

La sua compagna di squadra Anzhelika Savrayuk, classe 1989, proviene dall’Ucraina, è italiana dal 2007.

La tuffatrice Noemi Batki, classe ‘87, è nata in Ungheria ma vive in Italia da quando aveva 3 anni.

Alex Giorgetti è nato a Budapest la vigilia di Natale del 1987.

Anikò Pelle è nata anche lei a Budapest, ed è alla sua terza Olimpiade, ma alla prima in azzurro. Gioca nell’Ortigia Siracusa”.

Ultima ora

08:45Honduras: sorella presidente morta in incidente elicottero

(ANSA) - TEGUCIGALPA, 17 DIC - Hilda Hernandez, sorella del presidente dell'Honduras Juan Orlando Hernandez, è morta, con altre cinque persone, in un incidente di elicottero, schiantatosi su una montagna vicino alla capitale Tegucigalpa. La donna, 51 anni, era addetta alle comunicazioni per il fratello, ed era stata ministro dello sviluppo sociale durante la precedente amministrazione dell'allora presidente Porfirio Lobo. L' elicottero militare trasportava Hernandez, quattro membri della sua scorta e un pilota. Era decollato dall'aeroporto internazionale di Tegucigalpa alla volta della sua residenza a Comayagua, 60 chilometri dalla capitale. Poco dopo, l'aeronautica ha dato il velivolo per disperso. I resti dell'elicottero sono stati poi trovati sulle montagne vicine a Tegucigalpa, senza sopravvissuti. Hernandez è coinvolto in una disputa sulle elezioni presidenziali in cui ha conquistato il 43% dei voti contro il 41,4% del candidato di opposizione Salvador Nasralla. Il vincitore non è stato ancora proclamato ufficialmente.

08:43Russiagate: Mueller accede a migliaia email transition team

(ANSA) - WASHINGTON, 17 DIC - Il team del procuratore speciale per il Russiagate Robert Mueller ho ottenuto l'accesso a migliaia di email private mandate e ricevute da collaboratori di Donald Trump prima che si insediasse alla Casa Bianca. Materiale, riferisce l'Ap, di cui gli investigatori sono venuti in possesso non chiedendo direttamente al transition team del tycoon ma attraverso la General services administration, che spesso archivia i documenti della transizione presidenziale nei suoi computer. Una mossa che potrebbe sollevare obiezioni legali. Un avvocato del transition team ha gia' inviato una lettera al Congresso per segnalare che all'indagine di Mueller sono state fornite "rivelazioni non autorizzate" da parte di questa agenzia federale. Il materiale comprende comunicazioni di una decina di dirigenti all'epoca della transizione, tra cui Michael Flynn, che ha raggiunto un accordo con gli inquirenti per aver mentito all'Fbi.

04:33Savoia: salma Vittorio Emanuele III in arrivo dall’ Egitto

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - La salma di Vittorio Emanuele III è partita da Alessandria d'Egitto dove era sepolta nella cattedrale di Santa Caterina, per rientrare in Italia a bordo di un volo militare atteso stamani attorno alle 11. Lo ha riferito il Gr1 di Radio Rai, precisando che alla partenza erano presenti familiari e l'ambasciatore italiano al Cairo Giampaolo Cantini. Le spoglie del sovrano, a quanto si è appreso, sarebbero state portate da Alessandria in un aeroporto militare nelle vicinanze del Cairo, punto di partenza per l'Italia a bordo di un aereo militare. Il velivolo dovrebbe atterrare in mattinata in uno scalo militare del Piemonte, e la bara dovrebbe essere poi traslata al Santuario di Vicoforte, accanto a quella della regina Elena, sebbene alcuni familiari premano ancora per la traslazione nel Pantheon.

01:35Calcio: Francia, Psg a valanga e il Monaco resta a -9

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Il Paris Saint Germain risponde alla vittoria di ieri del Monaco infliggendo una dura lezione al Rennes, battuto 4-1 in trasferta con una doppietta di Neymar e gol di Cavani e Mbappè. I parigini, dopo 18 giornate, mantengono il +9 di vantaggio sui monegaschi. Fari puntati domani sulla sfida Lione-Marsiglia, match clou che mette di fronte due squadre in corsa per la Champions ed è una grande occasione per gli ospiti, guidati da Rudi Garcia sono in corsa per il secondo posto. Nonostante i gol di Balotelli, il Nizza annaspa al settimo posto e domenica ospita il Bordeaux. Tra le altre partite di oggi, il Digione ha battuto 3-0 il Lille e sale al settimo posto a quota 24, dove si trovano anche lo Strasburgo, che ha battuto 2-1 il Tolosa, e il Caen, che invece non è andato oltre lo 0-0 in casa col Guingamp. Seconda vittoria stagionale per il fanalino di coda Metz, che è riuscito a imporsi 3-1 a Montpellier.

01:05Calcio: Roma, Di Francesco “vittoria sofferta ma importante”

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - "Questa gara era importante, avevo dato un segnale, e l'abbiamo vinta soffrendo. Si parla sempre degli episodi, che sono importantissimi, ma noi avremmo potuto fare gol prima. Abbiamo subito il primo tiro contro dopo 83', abbiamo sempre fatto la gara contro un Cagliari molto organizzato ma noi abbiamo voluto fortemente la vittoria. Ci teniamo stretti questi 3 punti". Lo ha detto l'allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, dopo la vittoria al 94' sui sardi. "Abbiamo concesso pochissimo in difesa, il Cagliari non ci ha permesso di essere aggressivi ma abbiamo avuto una grande supremazia territoriale - ha proseguito -. Dovevamo essere più cinici e cattivi, dobbiamo lavorare ancora di più. Ma io non sono d'accordo sulla prestazione negativa, abbiamo fatto la partita. Abbiamo tirato in porta 20 volte, dovevamo essere più precisi".

01:03Cile: frana per piogge torrenziali, 3 morti e 15 dispersi

(ANSA) - SANTIAGO, 16 DIC - Piogge torrenziali nel sud del Cile hanno causato una frana che ha sommerso un villaggio: almeno tre persone sono morte e altre 15 risultano disperse. Lo riferisce il viceministro dell'Interno Madmud Aleuy, aggiungendo che le vittime sono due donne e un turista non ancora identificato. Le piogge hanno causato l'esondazione di un fiume vicino a una collina franata su 20 delle 200 case del villaggio di Villa Santa Lucia, nella regione meridionale di Los Lagos. La presidente Michelle Bachelet ha riferito su Twitter che i servizi di emergenza stanno lavorando dell'area "per soccorrere le persone colpite". Alcuni feriti sono stati evacuati in elicottero. (ANSA)

01:01Omicidio cestista Nba Lorenzen Wright, arrestata moglie

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Per l'uccisione nel 2010 dell'ex giocatore di basket Nba Lorenzen Wright, la polizia di Memphis ha arrestato l'ex moglie Sherra, 46 anni, e un suo coetaneo, Bill Turner, accusati ora di concorso nell'omicidio. Le forze dell'ordine non hanno reso noto cosa le abbia portate ai due e il movente del delitto, ma la svolta sarebbe stata impressa dal ritrovamento dell'arma usata nell'aggressione, in un lago vicino a Walnut, Mississippi, 75 miglia a est di Memphis. Il corpo di Wright, che allora aveva 34 anni, fu trovato alla periferia della città in stato di decomposizione dieci giorni dopo la sua scomparsa. Aveva diverse ferite d'arma da fuoco. Il cestista aveva giocato nell'Nba per 13 anni in 5 squadre, tra cui quella di Memphis.

Archivio Ultima ora