OLIMPIADI LONDRA: 24 ‘nuovi’ italiani si fanno largo

MILANO – “Sono 24 in totale gli atleti italiani nati all’estero che si sono qualificati per Londra 2012. 267, invece, sono quelli nati in Italia”. Tra loro, immigrati, ovviamente, ma anche giovani nati all’estero da italiani emigrati.
“La pallavolista Carolina Costagrande è nata in Argentina e fino al 2002 ha militato con la nazionale albiceleste (anche ai Mondiali). Naturalizzata nel 2006 grazie ai nonni, uno di Pinerolo (Torino) e una di Villafranca (Verona).

Pietro Figlioli è nato a Rio De Janeiro nel 1984 ed è passato per una doppia naturalizzazione: prima quella australiana (bronzo nella World League 2007) poiché suo padre – José Sylvio Fiolo, ranista brasiliano detentore anche del record mondiale dei 100 m e vincitore di due ori ai Giochi panamericani – si trasferì in Australia nel 1997, poi per quella italiana grazie alle origini dei nonni. Questo processo, avvenuto nel 2009, in virtù dei regolamenti della Fin. La Federnuoto ha preteso la riduzione della presenza di stranieri in Italia consentendo alle squadre di schierare come “azzurri” nei club solo i giocatori eleggibili per la nazionale. Questa politica ha portato alla naturalizzazione di un giocatore come Figlioli, in vasca tre stagioni con Chiavari, naturalizzato e poi tesserato dalla Pro Recco.

Edwige Gwend, specialità judo. È nata in Camerun, ma è parmigiana d’adozione: arrivò in Italia con i genitori nel 1990, ad appena 9 mesi. È un’atleta delle Fiamme gialle.

Il velocista Jacques Riparelli è nato a Yaoundé, Camerun. La madre è camerunense, il padre, come evidenziato dal cognome, è italiano. Atleta del gruppo sportivo dell’Aeronautica militare.

Wenling Tan Monfardini, specialità tennistavolo, è nata ad Hanan, Cina, ed è italiana per il matrimonio con Alfio Monfardini. Ha già partecipato ai Giochi di Atene e di Pechino con la maglia azzurra. Ha una figlia, Gaia, di 11 anni che promette di seguire le orme della madre.

Deni Fiorentini, è nato a Spalato, in Croazia, ed è il fratello di un altro nuovo italiano, Goran. Figlio dell’ex nazionale jugoslavo Branko Jovanovic , è azzurro dal 2006. Specialità pallanuoto.

Danijel Premus, un altro pallanuotista, è nato a Rijeka (Fiume), Croazia, ed è stato naturalizzato nel 2009.

Il pallavolista Dragan Travica è nato a Zagabria nel 1986, in Croazia, ma è figlio del serbo Ljubomir Travica, che allenava in Italia e ha portato il figlio, giovanissimo, a vivere tra Padova, Milano, Spoleto, Ferrara e Brescia. Dragan ha debuttato nelle giovanili della Sisley Treviso nel 2000.

L’atleta azzurra Libania Grenot (Martínez) Scafetti è di Santiago de Cuba. Centramericana fino al 2005 (partecipò ai Mondiali di Helsinki nel 2005), è italiana per il matrimonio con Silvio Scafetti e si è trasferita a Casal Palocco, vicino a Ostia: dal 2006 al 2008 ha sospeso la carriera in attesa di ricevere la cittadinanza.

Amaurys Perez, classe 1976, pallanuoto, è nato a Camaguey (Cuba) ma vive in Italia da più di dieci anni.

Il canoista Maximilian Benassi è nato a Colonia, in Germania, da padre italiano e madre tedesca. Fin da bambino ha vissuto a Carrara.

La campionessa mondiale Josefa Idem, classe ‘64, è nata a Goch, Germania, e dopo aver fatto parte della nazionale
tedesca fino al 1988, si è trasferita in Italia dove ha sposato il suo allenatore Guglielmo Guerrini. Londra 2012 è l’ottava olimpiade della sua carriera.

Sebastiano Ranfagni, specialità nuoto, è nato a Rosenhein, Germania, da padre italiano. Vive a Reggello, in provincia di Firenze.

La canottiera Claudia Wurzel, classe ‘87, è nata a Marburg, Germania, ma la famiglia si è trasferita a Blevio, sul lago di Como, dove l’atleta e il fratello Marius hanno iniziato a darsi all’agonismo. Ha anche una sorella minore, Aurela, che segue le sue tracce.

Nadia Ejjafini è una maratoneta e fondista nata a Rabat, Marocco, nel 1977. Dal 2003 al 2009 ha fatto parte della nazionale del Bahrein (anche una partecipazione ad Atene 2004), poi si è sposata divenendo cittadina italiana.
Natalia Valeeva, specialità tiro con l’arco, è nata in Moldavia ed è sposata alla sua settima partecipazione ai Giochi con Roberto Cocchi.

Il pallavolista Michal Lasko, classe ‘81, è nato in Polonia ma gioca in Italia dal 1997.

José Reynaldo Bencosme de Leon, 400 a ostacoli, è nato a La Vega, Repubblica Domenicana, nel 1992. L’anno seguente la madre lo ha portato in Italia.

Mihai Bobocica è nato in Romania nel 1986 e membro della nazionale italiana dal 2003.

Andreea Stefanescu, ginnastica ritmica, è nata in Romania nel 1993 ma è diventata cittadina italiana prestissimo (nel 2006 un intoppo burocratico le impedì di essere azzurra agli Europei di Torino 2006).

La sua compagna di squadra Anzhelika Savrayuk, classe 1989, proviene dall’Ucraina, è italiana dal 2007.

La tuffatrice Noemi Batki, classe ‘87, è nata in Ungheria ma vive in Italia da quando aveva 3 anni.

Alex Giorgetti è nato a Budapest la vigilia di Natale del 1987.

Anikò Pelle è nata anche lei a Budapest, ed è alla sua terza Olimpiade, ma alla prima in azzurro. Gioca nell’Ortigia Siracusa”.

Condividi: