JUVENTUS: Presentate le nuove maglie, sposano tradizione ed ecologia

TORINO – Il ritorno alle classiche strisce verticali bianconere, quattro e molto ampie, rispetto alle linee zigrinate delle ultime due stagioni. All’interno del colletto la scritta “Vincere non è importante, è l’unica cosa che contà”, frase storica del presidente onorario della Juventus, Giampiero Boniperti.

Il risvolto e il girocollo ispirati a quelli della divisa con cui i bianconeri vinsero lo scudetto 1951-52. Sul retro, nomi dei giocatori in nero e numeri in bianco su riquadro nero, e non più in giallo. E poi, al centro del petto, lo scudetto appena vinto con a fianco il logo del club senza le stelle ma con sotto la scritta ‘30 sul campo’.

Ecco le caratteristiche principali della nuova maglia della Juventus, presentata dalla Nike allo Juventus Stadium.

La divisa da trasferta, svelata qualche settimana fa, sarà invece interamente nera. “Festeggiamo il decimo anno della partnership tra Nike e Juventus con una straordinaria vittoria che riporta il club bianconero al livello che da sempre gli compete – sottolinea Andrea Rossi, General Manager di Nike Italy -. La prima maglia dei campioni d’Italia è iconica, ispirata alla tradizione ma allo stesso tempo modernissima. Sposa tradizione e innovazione, tecnologia ed ecosostenibilità”.

Ogni divisa, maglia più pantaloncino, è prodotta infatti con bottiglie di plastica riciclate (fino a 13 per ciascuna maglia), ed è più leggera del 23% rispetto a quella dell’anno scorso.

“Conla Juve- conclude Rossi – abbiamo condiviso un progetto imprenditoriale unico come lo stadio, che ha permesso di accrescere la nostra partnership commerciale e offre enormi spazi di sviluppo, di innovazione e di branding comune. Mi piace pensare che questo sia solo l’inizio di un nuovo cammino”.

Condividi: