Alife (Campania)

Pubblicato il 12 luglio 2012 da redazione

Antica  Allifae, posta ai piedi del Massiccio del Matese in provincia di Caserta, ai confini tra Sannio e Campania Antica, della colonia che i Romani fondarono nel  I secolo a.C.. Nell’angolo  nord della cinta muraria della cittadina si innesta il castello medioevale normanno, successivo alla conquista  della città ad opera di Ruggero II. All’interno  dell’area urbana  è il Criptoportico, interessante costruzione con  pianta  a tre bracci collegati, al quale  è stata attribuita la funzione di cisterna. I resti dei quartieri abitativi  urbani, del  Teatro, sono di epoca  tardo – repubblicana con rifacimenti di età  giulio – claudia ed antonina,  sotto Piazza Vescovado,  sorge la cattedrale  con cripta di epoca normanna, nonché l’  anfiteatro  ubicato fuori le mura  attualmente interrati. Sono invece visitabili  le tabernae del Foro, il monumento sepolcrale degli Acilii Glabrioni (I secolo  d.C), a pianta circolare con copertura a cupola. Lungo la strada statale, sul tracciato dell’antica diramazione della via Latina che collegava Allifae a Venafrum e Beneventum, sorgevano altri mausolei in località Torrioni, Cambisi e Cerasa. Della occupazione romana nella fertile valle del Volturno, sono testimonianza le numerose ville disseminate nel territorio, fornite di cisterne, acquedotti, impianti termali, fornaci ed aree di necropoli. L’esposizione del museo dell’antica Alife è concepito come preliminare e propedeutico alla visita dei monumenti della città antica. Dell’insediamento sannitico restano solo reperti monetali, corredi tombali delle necropoli, databili  tra VII e III secolo a.C.,( in gran parte dispersi  alla fine del secolo scorso in musei stranieri), e soprattutto  le cinte fortificate in opera poligonale sul vicino monte Cila, del periodo successivo alla conquista dei Romani, sussistono cospicue testimonianze pertinenti alla colonia militare, dedotta nel  I secolo a.C. nel fertile agro centuriato, che si estendeva  nella media valle del fiume Volturno. Della città romana  caratterizzata  da un impianto regolare definito da un reticolo di strade  ortogonali, sopravvivono notevoli monumenti , alcuni dei quali ancora visibili: come la cinta muraria con quattro porte e torri perimetrali, in cui si inserì il castello medievale, strutture pertinenti alle terme, al teatro e al foro, il già citato criptoportico, dei tratti delle antiche vie basolate, resti di abitazioni con rivestimenti  parietali e pavimenti  decorati, nonché  all’esterno della porta urbica, un rilevante mausoleo funerario  e le tracce dell’anfiteatro. Disseminate nelle campagne circostanti  persistono  varie attestazioni di necropoli , fornaci, resti di ville rustiche con impianti termali, serviti  da un efficiente  sistema di infrastrutture pubbliche, rappresentate da acquedotti , ponti e strade, le quali diramandosi dalla via Latina, collegavano Allifae con Teanum, Venafrum, Telesia  e Beneventum. Il centro ebbe il periodo di massima fioritura  nella prima età imperiale , nonostante un disastroso terremoto  che sconvolse il Sannio nel IV secolo d.C., continuò a sopravvivere, seppure in tono minore , a cui si aggiunsero le sanguinose guerre  e le devastanti  invasioni barbariche,  le dominazioni dei Longobardi e dei Normanni.  Nel XVI secolo  Alife è governata dagli spagnoli, Diaz Garlon. Nel 1561 è saccheggiata sia da milizie pontificie , che dal Regno di Napoli, nel 1600 è feudo della famiglia Gaetani. Nel 1914 è inaugurata la ferrovia Alifana, che la collega a Napoli. Nel 1927 per la soppressione della provincia di Caserta ( ricostituita nel 1945), Alife passa temporaneamente alla provincia di Benevento.

SCHEDA DEL BORGO

Come si raggiunge
In Auto
Autostrada A1 Napoli – Roma, uscita Caianello, proseguire per la SS 372 ( Telesina )
In direzione Benevento per circa 20 Km, uscita Dragoni – Alife

In treno
Dalla stazione ferroviaria di Napoli Centrale treno per Alife

In Aereo
Napoli Capodichino, stazione ferroviaria di Napoli, treno per Alife

 

Giuseppe Gaggia

Ultima ora

04:33Savoia: salma Vittorio Emanuele III in arrivo dall’ Egitto

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - La salma di Vittorio Emanuele III è partita da Alessandria d'Egitto dove era sepolta nella cattedrale di Santa Caterina, per rientrare in Italia a bordo di un volo militare atteso stamani attorno alle 11. Lo ha riferito il Gr1 di Radio Rai, precisando che alla partenza erano presenti familiari e l'ambasciatore italiano al Cairo Giampaolo Cantini. Le spoglie del sovrano, a quanto si è appreso, sarebbero state portate da Alessandria in un aeroporto militare nelle vicinanze del Cairo, punto di partenza per l'Italia a bordo di un aereo militare. Il velivolo dovrebbe atterrare in mattinata in uno scalo militare del Piemonte, e la bara dovrebbe essere poi traslata al Santuario di Vicoforte, accanto a quella della regina Elena, sebbene alcuni familiari premano ancora per la traslazione nel Pantheon.

01:35Calcio: Francia, Psg a valanga e il Monaco resta a -9

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Il Paris Saint Germain risponde alla vittoria di ieri del Monaco infliggendo una dura lezione al Rennes, battuto 4-1 in trasferta con una doppietta di Neymar e gol di Cavani e Mbappè. I parigini, dopo 18 giornate, mantengono il +9 di vantaggio sui monegaschi. Fari puntati domani sulla sfida Lione-Marsiglia, match clou che mette di fronte due squadre in corsa per la Champions ed è una grande occasione per gli ospiti, guidati da Rudi Garcia sono in corsa per il secondo posto. Nonostante i gol di Balotelli, il Nizza annaspa al settimo posto e domenica ospita il Bordeaux. Tra le altre partite di oggi, il Digione ha battuto 3-0 il Lille e sale al settimo posto a quota 24, dove si trovano anche lo Strasburgo, che ha battuto 2-1 il Tolosa, e il Caen, che invece non è andato oltre lo 0-0 in casa col Guingamp. Seconda vittoria stagionale per il fanalino di coda Metz, che è riuscito a imporsi 3-1 a Montpellier.

01:05Calcio: Roma, Di Francesco “vittoria sofferta ma importante”

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - "Questa gara era importante, avevo dato un segnale, e l'abbiamo vinta soffrendo. Si parla sempre degli episodi, che sono importantissimi, ma noi avremmo potuto fare gol prima. Abbiamo subito il primo tiro contro dopo 83', abbiamo sempre fatto la gara contro un Cagliari molto organizzato ma noi abbiamo voluto fortemente la vittoria. Ci teniamo stretti questi 3 punti". Lo ha detto l'allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, dopo la vittoria al 94' sui sardi. "Abbiamo concesso pochissimo in difesa, il Cagliari non ci ha permesso di essere aggressivi ma abbiamo avuto una grande supremazia territoriale - ha proseguito -. Dovevamo essere più cinici e cattivi, dobbiamo lavorare ancora di più. Ma io non sono d'accordo sulla prestazione negativa, abbiamo fatto la partita. Abbiamo tirato in porta 20 volte, dovevamo essere più precisi".

01:03Cile: frana per piogge torrenziali, 3 morti e 15 dispersi

(ANSA) - SANTIAGO, 16 DIC - Piogge torrenziali nel sud del Cile hanno causato una frana che ha sommerso un villaggio: almeno tre persone sono morte e altre 15 risultano disperse. Lo riferisce il viceministro dell'Interno Madmud Aleuy, aggiungendo che le vittime sono due donne e un turista non ancora identificato. Le piogge hanno causato l'esondazione di un fiume vicino a una collina franata su 20 delle 200 case del villaggio di Villa Santa Lucia, nella regione meridionale di Los Lagos. La presidente Michelle Bachelet ha riferito su Twitter che i servizi di emergenza stanno lavorando dell'area "per soccorrere le persone colpite". Alcuni feriti sono stati evacuati in elicottero. (ANSA)

01:01Omicidio cestista Nba Lorenzen Wright, arrestata moglie

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Per l'uccisione nel 2010 dell'ex giocatore di basket Nba Lorenzen Wright, la polizia di Memphis ha arrestato l'ex moglie Sherra, 46 anni, e un suo coetaneo, Bill Turner, accusati ora di concorso nell'omicidio. Le forze dell'ordine non hanno reso noto cosa le abbia portate ai due e il movente del delitto, ma la svolta sarebbe stata impressa dal ritrovamento dell'arma usata nell'aggressione, in un lago vicino a Walnut, Mississippi, 75 miglia a est di Memphis. Il corpo di Wright, che allora aveva 34 anni, fu trovato alla periferia della città in stato di decomposizione dieci giorni dopo la sua scomparsa. Aveva diverse ferite d'arma da fuoco. Il cestista aveva giocato nell'Nba per 13 anni in 5 squadre, tra cui quella di Memphis.

00:50Basket: serie A, Sassari-Pistoia 88-81

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - La Dinamo Sassari infila la settima vittoria consecutiva fra Lega A e Champions sconfiggendo 88-81 sul parquet del PalaSerradimigni la The Flexx Pistoia in un anticipo dell'11/a giornata di serie A di basket. Mattatore della serata è la guardia biancoblu' Scott Bamforth che chiude la partita con 26 punti e 6 assist guidando i padroni di casa verso una vittoria per nulla scontata. Sassari sale a 14 punti, Pistoia resta ad 8.

00:49Incendi California, ancora evacuazioni contea S.Barbara

(ANSA) - SANTA BARBARA, 16 DIC - Brucia senza sosta la California, nella contea di Santa Barbara, dove sono state ordinate nuove evacuazioni nella zona di Montecito. Il forte vento spinge le fiamme verso le case dove risiedono alcuni vip, fra i quali la star della tv Oprah Winfrey. Finora Thomas Fire (questo il nome dato all'incendio) ha distrutto oltre 1.000 edifici e oltre 700 case e, secondo le autorità, potrebbe colpire altre 18.000 strutture. Ieri è costato la vita a un vigile del fuoco, morto soffocato dal fumo.

Archivio Ultima ora