Bersani lancia lo sprint 2013: “Noi garanzia per l’Italia”

Pubblicato il 13 luglio 2012 da redazione

ROMA – Silvio Berlusconi e il suo ritorno in campo non saranno il convitato di pietra, oggi, all’assemblea del Pd, l’ultima prima della pausa estiva e quella in cui Pier Luigi Bersani lancerà lo sprint per vincere nel 2013. Il segretario Pd non lo citerà nemmeno ma lo evocherà come esempio del populismo che avanza in Europa e continua ad essere la cifra della destra italiana.

“Con Monti ci siamo caricati la salvezza del paese e in futuro garantiremo responsabilità ma mantenendo la nostra identità’’, è il messaggio che Bersani lancerà a chi – mercati, analisti e partner europei – è scettico sulle capacità dell’Italia nel dopo-Monti. Se le tappe per costruire il ‘’centrosinistra di governo’’ sono chiare al Pd, in alto mare sono le trattative sulla legge elettorale con il rischio che i democratici restino isolati in Parlamento da un accordo Pdl-Udc sulle preferenze e su un premio di maggioranza quasi irrilevante. Per ora, spiegano fonti Pd, Bersani resiste al pressing di chi nel partito, come i lettiani e gli ex Ppi, preferirebbero le preferenze al Porcellum e oggi dovrebbe confermare che il Pd può venir meno al doppio turno solo se la riforma garantisce governabilità e la scelta dei parlamentari attraverso i collegi.
‘’Non faremo la fine della Grecia’’ è l’impegno del leader Pd, che ha dalla sua il pieno sostegno di Walter Veltroni e dei capigruppo Dario Franceschini e Anna Finocchiaro. Nel suo intervento il segretario Pd accentuerà molto il profilo del Pd, capace in caso di vittoria elettorale di garantire la tenuta dei conti italiani e di fare riforme per ridurre la spesa pubblica e il peso della politica ma avendo come bussola non l’agenda Monti, né tantomeno l’addio alla concertazione, ma l’equità e l’attenzione al paese reale. Come ha spiegato in un’intervista al Financial Time, Bersani è convinto che il Pd sarà all’altezza del dopo Monti. E per garantire stabilità sarà necessaria un’alleanza che non deroga al programma, una carta di intenti che sarà il perimetro per misurare se Sel, Idv e anche i centristi saranno dentro o fuori. Alla fine di questo percorso costituente Bersani mette le primarie per la premiership, che dovrebbero tenersi all’inizio del 2013. Il segretario Pd non intende rinunciarci ma neanche cedere alle pressioni di Matteo Renzi, domani all’assemblea ma senza intervenire, e del gruppo di quarantenni che teme che alla fine non si farà niente.

Più tiepidi sull’opportunità delle primarie appaiono infatti Enrico Letta e Franceschini. Per il capogruppo del Pd, che indica Bersani come candidato premier, ‘’se fosse necessario fare le primarie, sarebbero da intendere come lo strumento rafforzativo della leadership del Pd’’. Letta, che più spinge per un accordo con i centristi, auspica ‘’un’alleanza guidata dal segretario del Pd, con ai lati Casini e Vendola, e poi un esecutivo politico in continuità con Monti’’. Continuità che, secondo il vicesegretario, sarebbe difficile se in Parlamento sedesse Beppe Grillo, che predica l’uscita dall’euro.

– Io sono all’opposto di queste idee. Preferisco che i voti vadano al Pdl piuttosto che disperdersi verso Grillo – sostiene Letta attirandosi gli strali dei grillini e qualche malumore nel partito.

Ultima ora

07:57Terremoti, sequenza sismica nel Canale di Sicilia

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sequenza sismica nel Canale di Sicilia: nella notte si sono registrate almeno 5 scosse di terremoto di magnitudo superiore a 2, le più forti di 3.9 e 3.7 alle 2:13 e alle 2:59. Epicentri circa 60 km a sud della ragusana Modica. Già ieri altre due scosse di magnitudo 3.5 e 3.6 erano state registrate nella zona tra le 12 e le 13. Non si segnalano danni a persone o cose.

01:19Calcio: Gattuso “Donnarumma passa per mostro, ma non lo è”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Gennaro Gattuso prende le difese di Gianluigi Donnarumma, "pur rispettando i tifosi" che hanno contestato il portiere durante Milan-Verona. "Si sta facendo passare un ragazzo così giovane - spiega l'allenatore dei rossoneri - come un mostro. Non se lo merita, ha valori incredibili. Dobbiamo tutelare un ragazzo in grandissima difficoltà. Non ha saltato mai un allenamento o una partita, dopo il pareggio con il Benevento ha pianto. Io vedo un ragazzo che si allena con grande professionalità e voglia: è il portiere più forte del mondo e un grandissimo uomo". Gattuso commenta le voci di mercato sul portiere: "Se la società dice che non vuole vendere, cosa devo dire di più? Gigio non mi ha mai detto che vuole andar via. E non ho detto che Mino sta convincendo il ragazzo. Vediamo come andrà a finire".

01:08Mirabelli: “Donnarumma? Sappiamo da dove viene male”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "Non tutte le colpe sono di Gigio Donnarumma. Purtroppo sappiamo da dove viene il male, speriamo nei prossimi mesi di risolvere il problema". Nelle parole del ds del Milan, Massimiliano Mirabelli, c'è un chiaro riferimento all'agente Mino Raiola: "Gigio dovrà venire a supplicarci di mandarlo via. Semmai dovesse succedere, qualsiasi squadra arrivi detteremo noi le condizioni. Non ci facciamo prendere per il collo da nessuno. Io credo che un giorno si accorgerà dove sta il bene e dove sta il male".

01:07Calcio: Letta, fossi in curva fischierei Donnarumma

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Mi spiace dirlo, ma fossi in Curva a #SanSiro, stasera #Donnarumma lo fischierei". E' il tweet con cui Enrico Letta, tifoso del Milan ed ex presidente del Consiglio, interviene sulla vicenda Donnarumma. Il portiere dei rossoneri, dopo che nei giorni scorsi il suo procuratore Mino Raiola ha chiesto di annullare il contratto appena rinnovato con il club, è stato fischiato e insultato dai tifosi stasera a San Siro, prima della partita di Coppa Italia vinta sul Verona.

00:27Calcio: Premier, Manchester City vittoria con il record

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Tutto invariato al vertice della Premier League, dopo le partite del turno infrasettimanale, valide per la 17/a giornata. Vincono i due Manchester, che restano separati di 11 punti in classifica: il City leader s'impone sul campo dei gallesi dello Swansea per 4-0 (15/a vittoria di fila e record), con doppietta di David Silva, reti di De Bruyne e Aguero, in campo da titolare. E' la 15/a vittoria di fila per la squadra di Guardiola, un record per il campionato. Il City non ha faatto bottino pieno l'ultima volta il 21 agosto. Lo United si è imposto per 1-0 in casa contro il Bournemouth, grazie a un gol di Romelu Lulaku, servito da Juan Mata. al 25'. Successo anche per Antonio Conte e il Chelsea sul campo dell'Huddersfield per 3-1. Di Bakayoko, Willian e Pedrito le reti. Senza gol, infine, uno dei tanti derby di Londra, quello fra West Ham United e Arsenal.

00:16Calcio: Germania, Bayern di misura e ora a +9 sullo Schalke

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Basta un gol del polacco Robert Lewandowski, al quarto d'ora della ripresa, per regalare la vittoria al Bayern Monaco, nella 16/a giornata della Bundesliga. Opposti al Colonia, i bavaresi si sono imposti per 1-0 e adesso hanno un vantaggio di 9 punti sullo Schalke 04, che ha dovuto faticare contro l'Augusta, piegata per 3-2. Di Di Santo al 44' l'1-0, Burgstaller firma il raddoppio al 47', poi arriva la riscossa ospite: al 19' della ripresa Caiuby accorcia le distanze, Gregoritsch pareggia. A 7' dal 90' Caligiuri fa esplodere l'AufSchalke Arena, regalando 3 punti ai 'suoi'. Adesso in classifica Bayern 38 punti, Schalke 29, il Lipsia è a quota 28, dopo essere stato fermato sul pareggio in trasferta dal Wolfsburg (di Verhaegh il vantaggio dei padroni di casa, di Halstenberg il pari ospite). (ANSA).

00:05Calcio: ottavi Coppa Italia, Milan batte Verona 3-0

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Milan batte il Verona 3-0 e si qualifica per i quarti di finale della Coppa Italia, dove troverà i 'cugini' dell'Inter, che ieri sera hanno superato ai rigori il Pordenone. I gol che hanno deciso il match sono stati realizzati al 22' da Suso, al 30' da Romagnoli e, nella ripresa, al 10' da Cutrone. Fischi e contestazione a Donnarumma prima dell'inizio del confronto.

Archivio Ultima ora