Usa 2012, il Prof. contro il miliardario

Pubblicato il 27 luglio 2012 da redazione

NEW YORK  – Il professore di diritto, abile oratore, elegante, sportivo, pieno di glamour, vezzeggiato da Hollywood, contro il miliardario mormone, ex finanziere d’assalto, amatissimo da Wall Street, con una storia di moderato, ma oggi spostato più a destra. In mezzo, a fare la differenza, la crisi economica che negli Stati Uniti continua a picchiare duro sul ceto medio. Anche ieri, di fronte alla crescita dell’economia Usa del secondo trimestre, sopra le stime, ma ferma al 1,5% la Casa Bianca s’è detta comunque ”in ansia e preoccupata” di fronte alla situazione.

– Ci stiamo muovendo nella direzione giusta – ha sottolineato il portavoce di Obama – tuttavia abbiamo bisogno di più crescita per migliorare l’occupazione.

Ma in vista del voto resta l’incognita dell’euro che pesa come un macigno nel match Obama-Romney, visto che un crollo europeo avrebbe conseguenze molto gravi anche sui conti pubblici in Usa. Insomma, a cento giorni dall’election day, cambiano gli attori ma la sfida è sempre sull’economia. E mai come stavolta sembra un testa a testa all’insegna dell’incertezza.

Obama punta le sue carte sui giovani, le donne, i gay e le minoranze, soprattutto i neri e i ‘latinos’. E’ quella la sua base elettorale di riferimento. Romney, di contro, sul voto bianco, quello ultra-conservatore che ha sempre detestato Barack, la sua leadership così globale, né nero né bianco, magro, atletico e amatissimo in Europa. Esattamente l’opposto dell’elettore medio, rancoroso, semi-obeso, senza passaporto, della sterminata provincia americana.

Ma l’ex governatore del Massachusetts conta anche di rosicchiare voti tra gli indipendenti, tra quelli che si aspettavano grandi cose da Barack e in questi 4 anni sono rimasti molto delusi. Ad ogni modo, quello che è certo, è che vale ancora il famoso detto creato da uno stratega di Bill Clinton, James Carville, negli anni ’90: ”It’s The Economy, Stupid’.

L’inquilino della Casa Bianca ha portato a casa la riforma sanitaria, ha alleggerito i debiti agli studenti, ha varato una sanatoria per i giovani ispanici. E infine ha aperto alle nozze gay, una svolta storica negli Usa. Tuttavia, Obama per primo sa che poi la gente non voterà pensando tanto ai diritti civili, ma guardando il portafoglio, sperando in un posto di lavoro per sé o i propri figli. E saranno in molti che si schiereranno non tanto a favore di Romney, ma contro Obama, sperando in qualcosa di diverso. Come ripete da tempo Paul Begala, un’altro ex consulente di Bill, oggi impegnato alla rielezione di Obama:

– Se vedo i dati dell’economia mi chiedo come facciamo a vincere, se vedo la campagna di Mitt Romney, mi chiedo come facciamo a perdere.

Ormai da settimane lo scontro è tra Barack, il difensore dello stato sociale, e Romney, ex ‘Mr Bain’, dal nome della sua controversa finanziaria, che ristrutturando imprese, licenziando operai, ha fatto la fortuna di migliaia di investitori di Borsa, oltre a quella di Romney stesso. Non a caso, i manifestanti di Occupy Wall Street, da mesi chiamano Romney ”Mr 1%”, come dire esponente di quella esigua minoranza di ultra-miliardari della finanza che hanno fatto i soldi ai danni del ”popolo del 99%”. In più alcuni suoi depositi in paradisi fiscali offshore e dichiarazioni dei redditi mai rese note lo stanno mettendo in difficoltà.

Dalla sua, Romney può contare su una carta fortissima, la carismatica moglie Ann, ancora belloccia, sopravvissuta a un tumore, madre e nonna impeccabile, che sta riuscendo a ‘umanizzare’ il marito, decisamente debole in quanto a comunicativa e carisma. E soprattutto, a impensierire Obama, la montagna di soldi provenienti dai SuperPac che sta riempiendo le casse repubblicane. Si tratta di questi discussi comitati politici, del tutto legali, grazie al quale tutti le lobby possono finanziare segretamente un candidato. Da alcune stime, pare che Romney, in questa campagna riceverà circa un miliardo di dollari. Tanti, tantissimi, anche per un grandissimo ‘fundraiser’ come Obama.

Ultima ora

19:35‘Ndrangheta:fondi Ue, chiesto processo ex assessore Calabria

(ANSA) - CATANZARO, 11 DIC - La Dda di Catanzaro ha chiesto il rinvio a giudizio di Nazzareno Salerno, ex assessore al Lavoro della Regione Calabria ed attuale consigliere regionale, coinvolto nell'inchiesta "Robin Hood" che ha svelato un presunto sistema illecito nella gestione dei fondi europei attraverso l'ente in house "Calabria etica". La richiesta di rinvio a giudizio è stata avanzata al gup, Claudio Paris, oltre che per Salerno, per altri 16 indagati e due società. I reati contestati, a vario titolo, sono truffa, estorsione aggravata dal metodo mafioso, corruzione, peculato, turbativa d'asta ed abuso d'ufficio. Dalle indagini della Guardia di Finanza di Vibo Valentia e del Ros di Catanzaro è emersa l'esistenza di un presunto "comitato d'affari" che avrebbe distratto i finanziamenti comunitari vincolati al progetto regionale "Credito sociale", indirizzandoli su conti correnti di società private anche all'estero. (ANSA).

19:33Ap, mandato a fondatori, trovare soluzione consensuale

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - La Direzione di Ap, a quanto si apprende, ha votato di dare mandato ai tre fondatori Beatrice Lorenzin, Fabrizio Cicchitto, Maurizio Lupi, e al vice coordinatore Antonio Gentile, di istruire una pratica per trovare una soluzione perché le due coerenze interne al partito - una che guarda alla coalizione di governo, l'altra ad una corsa solitaria e al dialogo con FI - possano "sopravvivere". La Direzione di Ap è quindi aggiornata a domani alle ore 18.

19:24Staccò lobo di un orecchio a morsi, offre 5mila euro

(ANSA) - MILANO, 11 DIC - Voleva risarcire con cinquemila euro il tassista a cui staccò il lobo di un orecchio il bodybuilder Antonio Bini, a processo con l'accusa di lesioni aggravate dai futili motivi, ma la cifra è stata considerata troppo bassa dai legali di Pier Federico Bossi, ancora in convalescenza dopo l'aggressione avvenuta per una banale lite di viabilità lo scorso 28 novembre nei pressi della Stazione centrale. Il giudice Carlo Cotta della undicesima sezione penale ha quindi aggiornato al prossimo 5 febbraio il dibattimento a carico del 29enne, per consentire alle parti di trovare un accordo sul risarcimento del 48enne autista del taxi, che si è costituito parte civile. I legali di Bossi, gli avvocati Sostene Invernizzi e Mauro Mocchi, e la difesa di Bini, gli avvocati Beatrice Saldarini e Patrizia Pancanti, torneranno tra due mesi di fronte al giudice, che potrà quindi valutare eventuali richieste di riti alternativi (patteggiamento, rito abbreviato o sospensione del processo con messa alla prova).

19:17Basket: Brindisi esonera Dell’Agnello

(ANSA) - BARI, 11 DIC - Dopo la sconfitta di ieri, in casa, contro Trento, la Happy Casa Brindisi ha comunicato di aver esonerato l'allenatore, coach Sandro Dell'Agnello. Brindisi è rimasta ultima con 4 punti nella classifica di Lega A di basket. "Al tecnico - si legge in una nota della società - vanno i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto e l'augurio per le migliori fortune personali e professionali". Quanto al prossimo futuro: "Alla ripresa degli allenamenti - viene chiarito - la squadra verrà affidata temporaneamente al vice allenatore Massimo Maffezzoli".

19:10Calcio: il 19 dicembre assemblea di Lega B

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - E' convocata per martedì 19 dicembre a Milano l'Assemblea di Lega B con all'ordine del giorno l'approvazione del Bilancio d'esercizio 2016/2017, la costituzione e la nomina dei componenti del Comitato esecutivo, la composizione e le deleghe delle Commissioni e le determinazioni inerenti alla governance di B Futura. Quindi si provvederà ad aggiornare le società sul processo di cessione dei diritti audiovisivi per il triennio 2018-2021. L'Assemblea verrà preceduta in mattinata dal Consiglio direttivo.

19:10Morti in corsia a Saronno, altri 18 casi al vaglio

(ANSA) - BUSTO ARSIZIO (VARESE), 11 DIC - Sono altri 18 i casi di morti "sospette" all'interno del pronto soccorso di Saronno (Varese), attualmente "sottoposti all'esame dei consulenti" come confermato dal Procuratore della Repubblica di Busto Arsizio (Varese) Gianluigi Fontana, nell'ambito del terzo filone dell'inchiesta 'Angeli e Demoni' sulle morti sospette in corsia a pronto soccorso di Saronno. I casi in esame riguardano pazienti trattati antecedentemente al 2013 dall'ex vice primario del pronto soccorso di Saronno Leonardo Cazzaniga, già accusato di nove decessi in corsia e in concorso con l'amante infermiera Laura Taroni delle morti di suo marito, suo suocero e sua madre, le cui cartelle cliniche sono state sequestrate contestualmente all'arresto del medico il 29 novembre 2016.

19:02Champions: Al Khelaifi avvisa il Real

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - "Abbiamo molto rispetto per il Real Madrid, saranno due grandi partite, i tifosi vivranno due magici match, a Madrid e nel Parc des Princes. Noi dobbiamo essere pronti a giocare contro tutte le squadre e arriveremo preparati all'appuntamento". Così il presidente del Psg, Nasser Al Khelaifi, in una dichiarazione sul sito del club, subito dopo il sorteggio di Nyon che ha messo di fronte negli ottavi di Champions ai campioni di Francia i campioni d'Europa. Questa sarà la quarta volta in cui il club parigino e il Real Madrid si affrontano in Europa.

Archivio Ultima ora