Napolitano a Draghi: “L’Italia farà la sua parte”

Pubblicato il 27 luglio 2012 da redazione

LONDRA – Il giorno dopo il clamoroso annuncio di Mario Draghi sull’intervento della Bce per stabilizzare l’ Euro, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a sorpresa incontra a Londra il governatore. E insieme fanno il punto sulla forte iniziativa della Banca centrale europea.

Il capo dello Stato, nella capitale britannica per la cerimonia inaugurale delle Olimpiadi, ha seguito con attenzione le argomentazioni del leader dell’Eurotower. In pubblico nessun commento sul colloquio anche se in precedenza, ‘Casa Italia’, si è lasciato andare ad una valutazione piena di speranza:

– Non tutto è in crisi e fortunatamente c’è una parte di Italia in piedi e piena di energie.

La colazione con fra Napolitano e l’’eurogovernatore’, anche lui a Londra per impegni istituzionali, non era programmata. La soddisfazione per le notizie che arrivano dalle Borse è evidente, ma c’è ancora molto da fare.

Napolitano, così come Mario Monti, si ragiona in ambienti politici a Roma, non può non essere consapevole che la mossa di Draghi – come dimostra la posizione della Bundesbank – non è piaciuta a tutti nel board della Bce.

Il governo di Berlino – sia nella dichiarazioni congiunta Merkel-Hollande che nelle parole di sostegno di Scheauble – ha fatto capire di stare dalla parte dell’eurogovernatore. Ma secondo diversi osservatori, in cambio, chiede rassicurazioni sul fatto che la strada del rigore e delle riforme non sia abbandonata da Paesi in difficoltà: Spagna, innanzitutto; ma anche Italia. Visto che in passato, una volta ottenuto l’aiuto esterno, alcuni governi si sono ‘rilassati’. Rassicurazioni che presumibilmente Draghi ha cercato anche nel capo dello Stato. Trovando, ovviamente, un orecchio molto attento.

Sarà un caso, ma Monti nel commentare le parole di Draghi, ha sottolineato proprio la necessità che i Paesi proseguano sulla strada del rigore di bilancio e delle riforme per la crescita. E fonti governative aggiungono: ora è ancora più imperativo procedere con le dismissioni, magari ‘parcheggiando’ gli asset nella Cassa Depositi e Prestiti in attesa di tempi migliori sui mercati. A palazzo Chigi la prudenza e’ massima.

– Nella partita della Bce non vogliamo minimamente entrare – spiegano. Eppure anche a questo servirà il tour europeo di Monti in diverse capitali europee (Parigi, Helsinki e Madrid): rassicurare tutti sul fatto che eventuali soluzioni europee non indeboliranno minimamente la volontà riformatrice di governo e Parlamento. Insomma, l’Italia farà la sua parte. E proprio lo sport può indicare la rotta. Napolitano elogia l’impegno e i sacrifici compiuti degli atleti azzurri.

– Tranquilli, sereni e sufficientemente Gagliardi – li definisce, portandoli ad esempio per tutti.

Il presidente, accompagnato da Gianni Petrucci e Raffaele Pagnozzi, visita ‘Casa Italia’, il quartier generale della delegazione del Coni a Londra.

– Mi aspetto la conferma del fatto che l’Italia ha risorse straordinarie – afferma il Capo dello Stato, auspicando che lo ‘’spirito nazionale’’ presente nello sport sia di esempio nella vita politica e civile del paese, troppo spesso ‘’lacerato’’.
Il capo dello Stato chiarisce súbito che Olimpiadi e mercati finanziari non vanno messi sullo stesso piano”, ma, afferma altresì, dallo sport si possono trarre insegnamenti utili.

– E’ pur vero che l’Italia ha tanti problemi e punti deboli – comenta – ma è anche capace di esprimere energie straordinarie. E lo sport non è l’ultimo dei terreni dove si può dar prova di disporre di queste energie.

La prima carica dello Stato prosegue la visita a Casa Italia. Allo stand Armani si concede una battuta. Vede una giacca che riporta all’interno una strofa dell’inno d’Italia.

– L’hanno imparata – dice -. Ne abbiamo parlato tanto durante le celebrazioni per il 150 anni dell’Unita’ d’Italia.
Incontra anche il presidente di Fiat, John Elkann, che gli presenta la moglie e i due figli. Poi un giro alla mostra allestita da Banca Intesa. Saluta anche gli chef che curano il ristorante True Italian di Casa Italia: vengono tutti dall’Emilia che è stata ‘’duramente provata dal terremoto’’ ma che saprà rialzarsi. Scherza con loro:

– Tutti emiliani? Bene, bene ma ci vorrebbe più pluralismo.

Ma non c’è pausa nella fitta agenda di impegni del presidente. Il ricevimento a Buckingham Palace offerto dalla regina Elisabetta ai rappresentanti dei quasi 200 Stati presenti ai Giochi. Poi di corsa alla cerimonia ufficiale d’apertura delle Olimpiadi.

Ultima ora

15:07Violenza donne: in nove mesi 8.480 denunce stalking

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - Sono state 8.480 nel periodo gennaio-settembre 2017 le denunce per stalking, di cui oltre il 72% ai danni di donne, in calo del 15,76% rispetto alle 10.067 nello stesso periodo del 2016; i maltrattamenti in famiglia (il 79% ai danni delle donne) sono stati 9.818 a fronte di 10.876 nello stesso periodo del 2016 (-9,73%); le violenze sessuali (oltre il 90% in danno delle donne) 3.059 a fronte di 3.095 nello stesso periodo del 2106 (-1,16%). Si tratta di quelli che la Polizia considera 'reati spia' e "indici importanti di un rapporto uomo-donna malato, che può pericolosamente degenerare". Sono in leggera flessione: se da un lato può essere il segno di un miglioramento in materia di discriminazioni di genere, dall'altro la riduzione delle denunce potrebbe nascondere un sommerso di angoscia e solitudine. A sostegno delle donne, la Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato ha attivato il progetto Camper, con funzionari di polizia, ma anche medici, psicologi, rappresentanti di centri antiviolenza.

14:52Gare truccate e voto di scambio,ex sindaco di nuovo in cella

(ANSA) - CASERTA, 24 NOV - Finisce nuovamente in carcere l'ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) Biagio Di Muro, già arrestato nel 2016, mentre rivestiva la carica di primo cittadino, nell'ambito di un'indagine anticamorra. Oggi a farlo finire in cella è stata invece un'indagine della Procura ordinaria, quella di Santa Maria Capua Vetere, che ne ha chiesto e ottenuto l'arresto dal Gip ritenendolo a capo di un'associazione a delinquere che gestiva, per fini di ritorno elettorale, nomine e appalti nel settore delle politiche sociali, aggiudicando a coop compiacenti progetti finanziati dall'Inps e dal Governo, attraverso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, come l'Home Care Premium, progetto promosso dall'INPS e destinato agli ex dipendenti INPDAP. Tra gli indagati, 35 in tutto, figura anche l'attuale deputata del Pd Camilla Sgambato (per abuso di ufficio), che risiede proprio a Santa Maria Capua Vetere.

14:52Sinagoga di Roma sarà illuminata di arancione

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - In occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne la Comunità Ebraica di Roma illuminerà di arancione, grazie al supporto di Acea, la facciata del Tempio Maggiore. Una scelta voluta per significare la necessità di un impegno concreto contro questo fenomeno e volto ad accendere l'attenzione su un tema così importante. All'accensione che si terrà sabato 25 novembre alle ore 18.15 parteciperà, oltre al Rabbino Capo di Roma Riccardo Di Segni e alla Presidente Ruth Dureghello, la Sindaca di Roma Virginia Raggi. "I valori dell'ebraismo - ha spiegato la presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello - vedono la donna al centro della famiglia, la sua figura pervade tutta la nostra cultura".

14:19Concussione: sindaco Mantova indagato, è giallo su denuncia

(ANSA) - MANTOVA, 24 NOV - La vicenda del sindaco Mattia Palazzi, indagato per concussione per aver chiesto favori sessuali in cambio di un contributo ad un'associazione, si tingerebbe di giallo. La presunta vittima, di cui la Gazzetta di Mantova non fa il nome ma che ha sentito, nega di essere l'autrice della denuncia contro il sindaco: "Non ho mai mosso nulla contro Palazzi – ha detto al quotidiano la vice presidente dell'associazione -. Anzi, dico di più: se emergeranno falsità sul suo conto lo difenderò. Lo conosco, ci siamo incontrati in occasioni pubbliche. Dal Comune di Mantova non abbiamo ricevuto neanche un euro, ma solo il patrocinio che neanche abbiamo mai usato". Presidente e vice presidente dell'associazione culturale ieri mattina sono state sentite come persone informate dai fatti dal sostituto procuratore Donatella Pianezzi. Al momento, dunque, non è ancora chiaro chi abbia presentato denuncia contro il sindaco.

14:10Stadio Roma: tutti pareri favorevoli, nodo prescrizioni

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - A quanto si apprende tutti e 4 pareri unici sullo Stadio della Roma arrivati in conferenza servizi, da Comune Regione Stato e città metropolitana, sono favorevoli con prescrizioni. E il nodo della discussione in corso oggi è l'entità delle prescrizione avanzate dalle istituzioni. Si devono dirimere le eventuali contraddizioni tra le diverse prescrizioni, tra cui quelle sulla mobilità, arrivando a una soluzione unitaria. E' pertanto possibile che la conferenza decisoria non termini in giornata.

14:10Ruby: chiesto giudizio Silvio Berlusconi

(ANSA) - TORINO, 24 NOV - Una richiesta di rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi è stata depositata dalla Procura di Torino. Il procedimento è uno dei filoni della cosiddetta inchiesta 'Ruby ter' ed è stato originato dalla decisione presa il 29 aprile 2016 da un gup di Milano di 'spacchettare' il processo principale e di trasferire gli atti a sette diverse procure per competenza territoriale. Berlusconi è indagato per corruzione in atti giudiziari insieme a Roberta Bonasia, 32 anni, di Nichelino, ex infermiera poi diventata modella. Secondo le indagini, svolte originariamente dalla procura di Milano, l'ex premier destinò somme di denaro alla Bonasia, che poi avrebbe reso testimonianze non veritiere nei procedimenti sulle cene di Arcore. Per la donna si è così aggiunta un'ipotesi d'accusa di false dichiarazioni. (ANSA).

14:08Ap, su bonus bebè inaccettabile non rispetto patti

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - "Sono abituata a rispettare i patti, fedele al principio che quando si stringe un accordo lo si onora. Si vocifera, infatti, che in merito alle risorse stanziate sul bonus bebè queste non sarebbero quelle concordate, ma diverse. Se fosse così è chiaro che non solo saremmo insoddisfatti ma soprattutto sarebbe per Ap inaccettabile un'ipotesi simile. Pretendiamo perciò il rispetto dei patti". Lo afferma, prima di entrare alla direzione di Ap, la capogruppo centrista al Senato Laura Bianconi.

Archivio Ultima ora