Patto Bersani-Vendola: nessun veto a Udc

Pubblicato il 01 agosto 2012 da redazione

ROMA  – Il patto dei progressisti c’è, quello tra progressisti e moderati arriverà. Pier Luigi Bersani è soddisfatto: il centrosinistra, da lui immaginato per vincere le elezioni, sta prendendo forma. Nichi Vendola, dopo un’ora e mezzo di incontro, dà il via libera a quello che lui battezza il ‘polo della speranza’, non mette veti all’Udc e annuncia la sua candidatura alle primarie, passo non temuto dal segretario del Pd che, nonostante le pressioni interne per evitare la competizione, vuole la legittimazione popolare per la corsa a Palazzo Chigi.

Fuori dai giochi resta Antonio Di Pietro, ‘scaricato’ anche da Nichi Vendola ”per l’eccessivo populismo”. E’ una castello delicato quello che il Pd sta cercando di costruire in vista del voto. Basta guardare la sollevazione della base di Sel all’apertura, subito dopo minimizzata, di Nichi Vendola all’Udc per capire come da qui alle elezioni, come ammette Bersani, ”c’è lavoro da fare”. Ma per il segretario Pd il percorso è tracciato: prima un’alleanza di centrosinistra con chi accetta ”gli impegni imprescindibili”, a fine anno le primarie e poi un patto di legislatura con i centristi. Le intese di massima già ci sono ma, spiegano esponenti democratici, è meglio non enfatizzarle per evitare ripercussioni negative sia sull’elettorato moderato di Pier Ferdinando Casini sia su quello di sinistra di Nichi Vendola.

Il governatore pugliese è il primo ad andare con i piedi di piombo, attento a non scoprire troppo il fianco alla sinistra di Ferrero e Diliberto.

– E’ necessario – commenta – costruire la coalizione del futuro per costruire un’alternativa a 30 anni di liberismo esasperato. Per farlo – sostiene al termine dell’incontro con Bersani – serve una coalizione larga e plurale, che dia il benvenuto a coloro, Udc compreso, che mettano al centro i diritti civili e sociali.

Parole che subito fanno il giro del web e scatenano le critiche della base.

– Nessuna svolta, non metto veti a nessuno ma penso sia molto difficile per me sentirmi alleato a Buttiglione e viceversa – minimizza poi, nel pomeriggio, il leader di Sel in una conferenza stampa in cui, anche per rassicurare gli elettori di sinistra, annuncia la sua corsa alle primarie e presenta il suo documento, vicino alle posizioni del Pd tranne che per la posizione a favore dei matrimoni gay.

Sel punta a mantenere la propria identità e respinge come ”fantapolitica” tentazioni, presenti nel Pd, di una lista unica per le elezioni soprattutto se alla fine la nuova legge elettorale prevedesse un premio di maggioranza al partito vincitore. Anche Bersani preferisce pensare a due campagne elettorali separate mentre non gli dispiacerebbe, spiegano fonti Pd, l’idea di gruppi unici in Parlamento proprio per rinsaldare la compattezza della coalizione ed evitare gli errori del passato.

Nella nuova fotografia di centrosinistra, scattata ieri, sparisce uno dei protagonisti della foto di Vasto: Antonio Di Pietro.

– Ha scelto un’altra strada – è l’addio di Bersani che non prevede incontri con l’ex pm. E anche Vendola sembra chiudere un rapporto che fino a poco tempo fa pareva saldo.

– A me spiace molto – ha commentato – ma le continue polemiche di Di Pietro e il suo propagandismo esagerato rischiano di portarlo alla deriva.

Ultima ora

21:27Calcio: Mondiale club,2-1 all’Al Jazira e R.Madrid in finale

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Real Madrid vince 2-1 contro i padroni di casa dell'Al Jazira di Abu Dhabi e stacca il biglietto per la finale del Mondiale per club di sabato, dove affronterà i brasiliani del Gremio Porto Alegre, campioni in carica del Sudamerica.

21:23Gerusalemme: sirene di allarme nel sud di Israele

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Le sirene di allarme anti missili sono risuonate poco fa nel sud di Israele, nella zona della cittadina di Sderot non lontano dalla Striscia. Lo conferma l'esercito, citato dai media. Secondo questi ultimi ci sarebbe stato almeno un razzo dalla Striscia intercettato dall'Iron Dome.

21:15‘Boicotta Espresso’, ma blitz Forza Nuova fallisce a Torino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Avevano in programma un'azione dimostrativa sotto la redazione torinese del quotidiano La Repubblica, simile a quella effettuata a Roma lo scorso 6 dicembre, i militanti di Forza Nuova che ieri sono stati fermati dalla polizia a Torino. Gli investigatori della Digos hanno intercettato il corteo, non autorizzato, prima che arrivasse in via Lugaro, sede del giornale, e i manifestanti si sono allontanati. Secondo quanto appreso, l'intenzione di Forza Nuova era quella di appendere uno striscione con la scritta 'Boicotta il Gruppo Espresso'. (ANSA).

21:12Calcio: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

(ANSA) - FIRENZE, 13 DIC - La Fiorentina ha battuto 3-2 la Sampdoria negli ottavi di Coppa Italia. Nei quarti affronterà la vincitrice di Lazio-Cittadella, in programma domani sera allo stadio Olimpico di Roma. Viola in vantaggio già al 2' grazie a Babacar. Il pareggio ligure lo firma Barreto a cinque minuti dall'intervallo. Nella ripresa l'arbitro Rosario Abisso, di Palermo, diventa protagonista fischiando tre rigori, due con l'ausilio della Var. Il primo lo trasforma Veretout, il secondo - quello del 2-2 - è opera di Ramirez al 32'. Al 90' ancora Veretout sul dischetto. Il francese non sbaglia battendo Puggioni con grande freddezza. Per la Samp anche un clamoroso palo colpito da Caprari su punizione.

21:10Calcio: Baldissoni “Roma patrimonio collettività,è una fede”

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "La storia della Roma ha un inizio, ma è senza fine. Questa squadra è patrimonio di una collettività e racchiude il capitale emotivo di una comunità. Parliamo di una storia che si aggiorna quotidianamente, perché le emozioni non muoiono mai. La Roma è una fede, una famiglia, è parte di tutti noi e lo sarà per sempre". Così il dg della Roma, Mauro Baldissoni, nel corso della presentazione del libro 'Dimmi cos'è', pubblicato per celebrare i 90 anni del club giallorosso. Il volume, a cura di Tonino Cagnucci e Luca Pelosi (casa editrice Skira), ripercorre la storia della Roma con illustrazioni, disegni d'autore, fotografie inedite. "Da quando è arrivata la nuova proprietà è stato creato un dipartimento dedicato all'archivio storico. Abbiamo fatto un lavoro incessante negli anni, recuperato e organizzato centinaia di migliaia di documenti, foto e oggetti - sottolinea Baldissoni -. Questo grande sforzo di raccolta è stato ora messo su carta, è fruibile da tutti e ne siamo estremamente orgogliosi".

21:09Uccise ladro: condannato a nove anni e quattro mesi

(ANSA) - BRESCIA, 13 DIC - La Corte d'Assise di Brescia ha condannato a 9 anni e 4 mesi per omicidio volontario Mirco Franzoni, il 33enne che la sera del 14 dicembre 2013 a Serle, nel Bresciano, uccise in strada con un colpo di fucile ravvicinato il ladro di origine albanese Eduard Ndoj, che era entrato nell'abitazione del fratello. Il pm aveva chiesto 16 anni, sempre per omicidio volontario.

20:59Nuoto: Europei 25 metri, Scozzoli vince l’oro nei 50 rana

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Due medaglie per l'Italia nella prima giornata di gare dei campionati europei di nuoto in vasca da 25 metri, in corso a Copenaghen. L'azzurro Fabio Scozzoli ha chiuso al primo posto la gara dei 50 rana con il tempo di 25"62, nuovo record europeo, che sottrae dieci centesimi al limite che lui stesso aveva stabilito nel 2013 in coppa del mondo a Berlino. Ha preceduto il russo Kirili Progoda, medaglia d'argento, e il britannico Adam Peaty, bronzo. La seconda medaglia è d'argento, conquistata dagli staffettisti della 4x50 stile libero. Luca Dotto, Lorenzo Zazzeri, Alessandro Miressi e Marco Orsi hanno chiuso in 1'23''67, dietro ai russi che si impongono in 1'23''23.

Archivio Ultima ora