Scrittrice italiana fa causa agli Usa, vuole taglia Bin Laden

Pubblicato il 02 agosto 2012 da redazione

ROMA – Nella sua vita si è occupata di tanti ‘misteri italiani’, con rivelazioni clamorose spesso rimaste senza riscontro – dalla strage di Piazza Fontana all’omicidio Pecorelli, al caso Priebke – ma ora la scrittrice Mary Pace è indispettita per non aver ricevuto la taglia più ambita: quella per aver fornito alla Cia – sostiene – notizie utili alla cattura e all’uccisione di Osama Bin Laden: 25 milioni di dollari, promessi dal governo Usa. Ed ha deciso di passare alle vie legali: assistita dagli avvocati Carlo e Giorgio Taormina, ha fatto notificare al Dipartimento di Stato Usa e al Viminale un atto di citazione dinanzi al Tribunale di Roma, rivendicando il ‘’suo’’ compenso. La prima udienza e’ in programma per il 13 maggio 2013.
Nota anche per la sua frequentazione con l’ex boia delle SS Erik Priebke e per la sua amicizia con l’agente segreto Guido Giannettini, coinvolto nelle indagini su Piazza Fontana, Mary Pace – secondo quanto si legge nell’atto di citazione – venne in possesso nell’agosto 2003 di “informazioni molto dettagliate circa il luogo ove fosse nascosto Bin Laden, ricercato sin dal 2001 per l’attentato dell’11 settembre ed altri atti terroristici, di fatto latitante”. Nel dettaglio, “la sua fonte le rivelò che il terrorista si trovava in Pakistan, in un’area di appena 30 Km quadrati tra le città di Wah, Gadwal, Samiwal e Havelian, quest’ultima nel distretto di Abbotabad. In data 2 maggio 2011, Bin Laden veniva individuato ed ucciso dalle forze armate statunitensi, in seguito ad un conflitto a fuoco, proprio nella zona indicata da Mary Pace e, più precisamente, ad Abbotabad”.

Diversamente da quanto affermato dal portavoce della Casa Bianca, Jay Carney, secondo il quale la ricompensa di 25 milioni di dollari non spettava a nessuno in quanto nessuno aveva riferito informazioni utili, la scrittrice italiana ritiene di aver diritto ad incassare la taglia. “Ove, invece, il Ministero dell’Interno italiano non avesse inviato” alle autorità americane le informazione fornite dalla donna – si legge nell’atto di citazione – andrà ritenuto responsabile per la mancata percezione della ricompensa e dovrà, pertanto, risarcire il danno patrimoniale dalla stessa subito”, in misura pari all’importo della taglia.

Ultima ora

17:03Donna incinta avvelenata: condanna a tre anni e sei mesi

(ANSA) - BOLOGNA, 14 DIC - Tre anni e sei mesi per lesioni aggravate da premeditazione e uso di sostanza corrosiva. E' questa la pena a cui il Tribunale di Bologna ha condannato il 36enne dipendente pubblico che nel giugno del 2016 aveva avvelenato a Valsamoggia (Bologna) la compagna incinta alla 30/a settimana diluendo in una Coca Cola un detersivo per lavastoviglie. L'uomo è stato invece assolto da tentato procurato aborto perché il fatto non sussiste. "Siamo soddisfatti per l'assoluzione per il reato di tentato procurato aborto in accoglimento delle tesi difensive da sempre propugnate - hanno commentato gli avvocati Patrizio Orlandi e Simone Zambelli - Attendiamo le motivazioni della sentenza per le valutazioni circa l'impugnazione. Ora confidiamo che su questa triste vicenda cali al più presto l'oblio nell'interesse di tutti i soggetti coinvolti". La donna dopo l'avvelenamento partorì. (ANSA).

17:00Basket: Pianigiani, Panathinaikos come scalare una montagna

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Il Panathinaikos (7-4) è quarto in classifica e Oaka assomiglia ad una fortezza inespugnabile (i greci non ci perdono da oltre un anno in Eurolega); l'Ax Milano (3-8) è invece nel gruppo delle ultime ed è reduce da tre sconfitte consecutive in Coppa e dalla batosta di Torino in campionato. "Giocare contro un'altra big - spiega coach Pianigiani - e in un momento difficile, a causa delle sconfitte e della perdita di fiducia, significa dover scalare un'altra montagna. Il Panathinaikos gioca in un ambiente particolare, hanno grande taglia fisica e atletismo e la loro difesa tende a stritolarti. Noi dovremo essere mentalmente duri per ritrovare le nostre qualità offensive". L'Olimpia ad Atene sarà senza Young e Goudelock ma conta di recuperare Gudaitis (problema al ginocchio) e Cusin (botta all'occhio). Novità infine dal mercato: torna a casa Lorenzo Bartoli, tesserato da Milano per raggiungere il numero minimo di 5 italiani da schierare in campionato dopo i prestiti di Fontecchio a Cremona e La Torre a Udine.

16:56Calcio: Antimafia, Daspo deve essere più severo

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - "Intervenire sul Daspo, sia prevedendo termini di efficacia più severi che introducendo l'obbligo e non più la facoltà di imporre al destinatario di presentarsi agli uffici di pubblica sicurezza nel corso delle manifestazioni sportive; valutare l'introduzione di misure, come strutture sul modello inglese, che consentano di trattenere temporaneamente soggetti in stato di fermo all'interno dello stadio". Lo si legge nella relazione tra mafia e sport approvata oggi all'unanimità dalla Commissione parlamentare antimafia. "A Torino - si legge ancora - la 'ndrangheta si è inserita come intermediaria e garante nell'ambito del fenomeno del bagarinaggio gestito dagli ultras della Juventus, arrivando a controllare i gruppi ultras che avevano come riferimento diretto diverse locali di ndrangheta Le risultanze dell'inchiesta parlamentare hanno consentito di rilevare varie forme, sempre più profonde, di osmosi tra la criminalità organizzata, la criminalità comune e le frange violente del tifo organizzato".

16:52Truffa: raggiro a vip, 8 anni a ‘Madoff in gonnella’

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Condannata ad 8 anni e 3 mesi di reclusione Bruna Giri, la 'Madoff in gonnella', ex procuratrice finanziaria, accusata di una maxitruffa ai danni di alcuni risparmiatori della Roma bene. Lo hanno deciso i giudici della ottava sezione penale ha disposto una provvisionale milionaria nei confronti dei tanti che si sono costituti parte civile. Giri nel marzo del 2015 era stata arrestata nella Repubblica di Santo Domingo perché destinataria di una ordinanza cautelare emessa dal gip del Tribunale capitolino. Il pm Stefano Rocco Fava contestava alla Giri di essere "ideatrice, capo e promotore di un complesso programma truffaldino attivo nel settore dell'intermediazione creditizia" avvalendosi dell'attività di stretti collaboratori "sia nella fase di raccolta del risparmio che in quella di reimpiego e occultamento di capitali".

16:49Gerusalemme: Hamas, ogni venerdì sia giorno di rabbia

(ANSAmed) - TEL AVIV, 14 DIC - Il capo politico di Hamas Ismail Haniyeh ha chiesto che d'ora in poi ogni venerdì sia dichiarato "giorno di rabbia" contro la decisione di Trump su Gerusalemme e fin quando questi non la ritirerà. Haniyeh è intervenuto alla manifestazione pubblica in corso a Gaza per i 30 anni della fondazione della fazione islamica. "Lavoreremo perché l'amministrazione Usa - ha proseguito - cambi questa ingiusta dichiarazione". "Il nostro obiettivo è rompere la posizione americana, butteremo giù la decisione di Trump una volta per tutte".

16:47Siria:media,Usa pronti ad accettare Assad fino al 2021

(ANSA) - WASHINGTON, 14 DIC - L'amministrazione Trump vuole ancora un processo politico con la prospettiva dell'uscita di Bashar al Assad ma è pronta ad accettare che continui a governare la Siria sino alle prossime elezioni presidenziali del 2021. Lo scrive il New Yorker citando dirigenti Usa ed europei. La decisione rifletterebbe le limitate opzioni della Casa Bianca, la realtà militare sul terreno e il successo della potente troika Russia-Iran-Turchia che ha aiutato Assad a restare in sella.

16:44Corea Nord: Xi e Moon, mai più guerre nella penisola

(ANSA) - PECHINO, 14 DIC - Cina e Corea del Sud concordano sul fatto che nella penisola coreana non debbano esserci più guerre e che la denuclearizzazione debba essere raggiunta con il dialogo e i negoziati. Lo hanno concordato i presidenti Xi Jinping e Moon Jae-in nel summit avuto oggi a Pechino dopo le aspre tensioni dei mesi scorsi per lo spiegamento al Sud dei sistemi antimissile americani Thaad come deterrenza verso il Nord. "Il miglioramento dei rapporti tra Sud e Nord" aiuterà il percorso sull'abbandono delle ambizioni atomiche di Pyongyang.

Archivio Ultima ora